evento

Equo e non solo, sei iniziative dal 20 ottobre

20 ottobre 2019

EQUO E NON SOLO: SEI INIZIATIVE A SOSTEGNO DI UN’ALTRA ECONOMIA

La Cooperativa sociale Equociqui, in collaborazione con Associazione Giustizia per Taranto, Campagna Welcome Taranto e Fridays for Future Taranto, presenta una serie di iniziative rivolte a promuovere non solo le attività classiche del commercio equosolidale attive nel Sud del Mondo (Sudamerica, Africa e Asia), ma allargare ed estendere la platea dei soggetti economici solidali a quelle aziende che operano in Puglia con principi coerenti alla carta dei criteri del commercio equosolidale.
Questo in una ottica di consumo critico più ampia in grado di sostenere quella economia di prossimità che opera con critteri etici sia dal punto di vista dei diritti delle lavoratrici e dei lavoratori, che in ottica di sostenibilità ambientale e rispetto del territorio.
Del resto, anche prendendo spunto dalla grande mobilitazione globale messa in campo dal “Fridays for future”, le organizzazioni in oggetto sentono fortissima la responsabilità di promuovere cambiamenti radicali nelle abitudini di spesa per dare concretezza al Goal 12 dell’Agenda 2030 («Garantire modelli sostenibili di produzione e di consumo»), sottoscritta nel 2015 da 193 Paesi dell’Onu, incluso il nostro.

Queste le iniziative pianificate:

DOMENICA 20 OTTOBRE : gita in pullman con pranzo presso la Coop. Sociale Pietra di Scarto di Cerignola (socia del Consorzio CTM-Altromercato, dal 2010 la Cooperativa gestisce 3 ettari di terreno confiscati ad un affiliato di uno dei clan di Cerignola, producendo olive “Bella di Cerignola” e pomodori, mettendo così in pratica il senso più profondo della legge 109/96: quello di trasformare i luoghi simbolo del potere mafioso in laboratori di rinascita sociale ed economica).

GIOVEDI’ 31 OTTOBRE : aperitivo serale in bottega (Via Romagna 13 – Taranto) con la la Fondazione Div.ergo-Onlus per conoscerne i progetti di agricoltura sociale e laboratorio creativo (fondazione, promossa nel 2015,ha come scopo la solidarietà e l’assistenza sociale, la formazione, a favore di diversamente abili mentali e, comunque, delle fasce deboli della società, tutelando la loro dignità di vita e favorendo processi di integrazione lavorativa e sociale).

SABATO 16 NOVEMBRE : colazione in bottega (Via Romagna 13 – Taranto) con i rappreserntanti del progetto MADE IN CARCERE (progetto che nasce nel 2007 per produrre manufatti confezionati da donne al margine della società: 20 detenute, alle quali viene offerto un percorso formativo, con lo scopo di un definitivo reinserimento nella società lavorativa e civile).

DOMENICA 17 NOVEMBRE: visita struttura, conoscenza del progetto e pranzo presso la COMUNE “URUPIA” nella contrada “Cistonaro” del comune di Francavilla Fontana al confine con la provincia di Taranto e a pochi chilometri da San Marzano di San Giuseppe (comune libertaria nel Salento attiva nelle autoproduzioni di olio, vino e prodotti da forno).

MARTEDI’ 26 NOVEMBRE: “pomodori a confronto”, dibattito aperto, presso il ristorante vegetariano “Zenzero”, tra rappresentanti pugliesi impegnati in progetti di filiera etica del pomodoro: dalla semina, al raccolto ed alla lavorazione. Ci saranno rappresentanti dell’Ass. Diritti a Sud di Nardò e Solidaria di Bari (salsa SFRUTTAZERO), Coop. Sociale “Karadra” di Lecce (progetto Salento KM 0) e Coop. Sociale “Semi di vita” di bari (progetto POMOVERO). A seguire degustazione vegana con prodotti equosolidali.

VENERDI’ 06 DICEMBRE: festa finale presso l’Associazione Benefica Fulvio Occhinegro (ABFO) con cena multietnica a base di prodotti della tradizione pugliese prodotti con criteri etici e solidali e prodotti del cicrcuito del commercio equosolidale provenienti dal Sud del mondo. Iniziativa in collaborazione con l’Associazione di volontariato OHANA.

Tutte le inizative saranno aperte e gratuite (i dettagli circa orari ed eventuali modalità di prenotazione saranno resi pubblici attraverso l’evento facebook).

Le iniziative sono finanziate attraverso il contributo dalla Regione Puglia nell'ambito della LEGGE REGIONALE 1 agosto 2014, n. 32. “Disposizioni per il sostegno e la diffusione del commercio equo e solidale”.

Per maggiori informazioni: evento su Facebook
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1967: A Firenze muore don Lorenzo Milani.
  • Anno 1948: Viene proclamata la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani

Dal sito

  • Conflitti
    La CIA è presente sul terreno

    Forze speciali della Nato già operano in Ucraina

    Un'operazione segreta che coinvolge le forze delle operazioni speciali statunitensi indica l'entità dello sforzo per assistere l'esercito ucraino che non ha ancora ricevuto le nuove armi.
    26 giugno 2022
  • Cultura
    Quattro giorni di cinema al femminile a Taranto

    Mostra del Cinema di Taranto dal tema «Lo sguardo della tigre»

    Storie di donne, testimonianze di vita di registe e attrici che da Afghanistan, Iran, Palestina e Marocco si danno appuntamento a Taranto.
    23 giugno 2022 - Fulvia Gravame
  • Pace
    I dati del sondaggio europeo ECFR dà i pacifisti in minoranza fra i Grünen

    I Verdi tedeschi e il pacifismo

    La maggiore percentuale di pacifisti in Germania non è fra i Verdi ma fra i socialdemocratici dell'SPD. Intanto il giornale Der Spiegel ironizza sui leader verdi tedeschi ribattezzandoli "verdi oliva" e raffigurandoli con tute militari verdi, elmetto e bazooka
    23 giugno 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti
    Oggi alla Camera dei Deputati

    Cosa rispondere a Draghi che dice: "L'Ucraina si deve difendere"

    Una difesa è tale quando riduce le sofferenze, i morti, i feriti, non quando li aumenta, ed è quello che sta avvenendo. Biden ha detto che occorre vincere e battere la Russia (cosa che si sta rivelando irreale); prima tutti dicevano "no all'escalation" ma poi è arrivato l'ordine: "Vincere".
    22 giugno 2022 - Alessandro Marescotti
  • Migranti
    Peacelink Common Library

    Siamo una società di pace? La criminalizzazione della solidarietà

    Mi sono avvicinata allo studio delle migrazioni, alla complessità delle storie che ogni rifugiato, richiedente asilo o migrante porta con sé. Perché le stragi delle frontiere marittime e terrestri sono catastrofi umanitarie. Qual è la nostra responsabilità? Qual è oggi il ruolo della società civile?
    21 giugno 2022 - Carmen Zaira Torretta
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)