evento

La rivoluzione delle Sibille | Alberobello

6 febbraio 2020
ore 17:30 (Durata: 2 ore)

Non si arresta “La Rivoluzione delle Sibille. La figura femminile di ieri e di oggi verso una nuova cultura di genere” e dopo l’inaugurazione, lo scorso novembre, a Putignano è pronta per giungere ad Alberobello domenica 26 gennaio 2020: la rassegna, promossa dall’Ambito Territoriale di Putignano, in collaborazione con il Centro Antiviolenza Andromeda, coinvolgerà sino ad aprile 2020, tutti i 5 comuni dell’Ambito con tanti e diversi appuntamenti.

La tappa di Alberobello, realizzata con il contributo e il sostegno dell’Amministrazione locale, prevede tre appuntamenti.

Ad inaugurare la rassegna, domenica 26 gennaio 2020, alle ore 17.30 (replica alle ore 19.30), presso il Soccorpo della Chiesa del Santissimo Sacramento, lo spettacolo teatrale “Nozze scarlatte” a cura dell’Ass. Culturale Grocà. Lo spettacolo è un adattamento della regista Elvira Spartanto dell’opera “Nozze di Sangue”, di Federico Garcia Lorca: attingendo al repertorio teatrale dei grandi del ‘900, la regista ha cercato di evidenziare come la disparità di genere affondi le radici nel passato e come il problema della violenza di genere è una questione aperta da secoli.

==================================================

A seguire, giovedì 30 gennaio, alle ore 18.30, presso la Casa D’Amore di Alberobello, la presentazione del libro “Fatti e idee della Resistenza: un approccio di genere” alla presenza dell’autrice Roberta Cairoli: con Angela Lacitignola e Filomena Zaccaria, rispettivamente coordinatrice e avvocata del Centro Antiviolenza Andromeda, si racconterà la storia della Resistenza delle donne, troppo a lungo dimenticata, si ricorderanno le elette all’Assemblea Costituente e si rifletterà sul concetto di parità nella nostra Carta fondamentale, indicando dei percorsi didattici di sperimentazione per i più giovani.


==================================================


Infine, giovedì 6 febbraio, dalle ore 17.30, a chiudere la tappa alberobellese della Rivoluzione delle Sibille, presso la Sala Consiliare del Comune di Alberobello, la tavola rotonda “Dalle alleanze che uccidono alle alleanze che salvano”, con il passaggio della staffetta – rappresentata da un ritratto di Gianni Marsico della mostra “Pupe Exhibition” – dal Comune di Putignano al comune di Alberobello.

Alla tavola rotonda parteciperanno Michele Maria Longo, sindaco di Alberobello, Anna Caldi, assessora ai Servizi Sociali del Comune di Putignano, Anna Piepoli, assessora ai Servizi Sociali del Comune di Alberobello, Giulia Lacitignola, Dirigente Udp Ambito Territoriale Putignano, Giulia Sannolla, referente Antiviolenza Regione Puglia, Anna Paolillo, referente equipe multidisciplinare di Ambito di contrasto alla violenza di genere, Tiziana Gigantesco, giudice di Pace, Rosy Paparella, consulente Sud Est Donne - Centro Antiviolenza Andromeda, Filomena Zaccaria, avvocata centro antiviolenza Andromeda e Angela Lacitignola, coordinatrice del Centro Antiviolenza Andromeda.

A seguire la presentazione del Libro “Palmina, una storia sbagliata” con il co-autore Mario Gianfrate e Franco Mastro, già pediatra all’Ospedale Civile di Fasano.

Tutti gli eventi sono a ingresso libero.

Per maggiori informazioni: evento su Facebook
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1991: Alle ore 0,50 inizia la Guerra del Golfo, la prima dopo la fine della Guerra Fredda

Dal sito

  • Storia della Pace
    Installati nel 1960, furono smantellati dopo la Crisi di Cuba

    Le basi dei missili nucleari Jupiter in Puglia e Basilicata

    Le basi erano 10, di forma triangolare, con tre missili ognuna. Nell'ottobre del 1961 furono colpite quattro testate nucleari da fulmini, e in due casi venne attivato il processo fisico-chimico preliminare all'esplosione (che non avvenne). Un museo della pace e della memoria è oggi possibile
    Alessandro Marescotti
  • Disarmo
    Dal territorio del nostro Paese siano eliminate tutte le armi nucleari

    L’Italia ratifichi il Trattato sulla Proibizione delle Armi Nucleari

    La presenza di tali ordigni sul territorio italiano è in contrasto anche con il Trattato di non proliferazione delle armi nucleari, al quale l’Italia ha aderito nel 1975 impegnandosi a «non ricevere da chicchessia armi nucleari né il controllo su taliarmi, direttamente o indirettamente».
    16 gennaio 2021
  • Storia della Pace
    La storia della pace, dalla secolare opposizione alla guerra al recente pacifismo

    Che cosa è la Peace History

    Per Peace History si intende lo studio delle cause più profonde della guerra nonché dei mezzi per contrastarla e per gestire risoluzioni non violente dei conflitti. In questa pagina web vi sono alcuni riferimenti per la Peace History e link utili per tracciare una storia della pace
    16 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
  • Pace
    Entrambe includono tematiche comuni nella propria area di competenza e hanno punto di contatto

    Educazione civica ed educazione alla pace: un confronto

    L'evoluzione dell’educazione civica ha portato a un sempre maggiore avvicinamento della stessa all’educazione alla pace, fino ad una sovrapposizione di competenze, che oggi può in certi contesti rendere difficile distinguere le due discipline.
    10 gennaio 2021 - Manuela Fabbro
  • Storia della Pace
    L'opposizione alla guerra è nata con la guerra stessa

    Le radici storiche del pacifismo

    Il movimento pacifista può diventare un soggetto storico consapevole dei propri compiti solo se ha la consapevolezza della sua storia. La storia della pace studia l'impegno positivo di chi si è opposto alla guerra. Ma è anche analisi strutturale delle cause dei conflitti armati.
    15 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti, Daniele Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)