corso

Covid-19: ma ci serve davvero un'app?

29 aprile 2020
ore 21:00 (Durata: 2 ore)

Walter Vannini (voce della trasmissione radiofonica dataKnightmare) ci parlerà del tema a lui più caro: l'uso, e l'abuso, dei dati.

Quando si parla di privacy, si è soliti imbattersi in almeno una delle seguenti frasi:

  • io non ho nulla da nascondere;
  • tanto hanno già i miei dati;
  • in qualche modo li prendono comunque.

Premesso che tutti questi luoghi comuni possono essere facilmente smentiti. Un solo esempio: non c'è bisogno di chiudere la porta di casa a chiave perché, tanto, se vogliono i ladri entrano lo stesso. Chiudere la porta diminuisce drasticamente la possibilità di intrusione, e nessuna persona sana di mente affermerebbe che, dato che esistono i grimaldelli, non ne vale la pena.

Ora siamo in un contesto nuovo, una situazione che non si era prospettata nemmeno dopo l'undici settembre: la schedatura di massa dei dati sanitari.

Può davvero un'app proteggerci dalla pandemia? Chi l'ha creata? Con quali criteri è stato scelto il team di sviluppo? Qual è il suo curriculum? Ma soprattutto: come funziona?

Se non ci siamo posti nessuna di queste domande è arrivato il momento di fare una seria riflessione, prima di mettere i nostri dati più intimi nelle mani di... E se poi questi dati cadessero nelle mani sbagliate?

Se dico “INPS”, voi, a cosa pensate?

Per maggiori informazioni:
Vedi anche:
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1956: Danilo Dolci con decine di disoccupati fa uno "sciopero alla rovescia", ricostruendo una strada abbandonata a Trappeto, in Sicilia. Finisce in carcere.
  • Anno 1932: Si apre a Ginevra la prima convenzione per il disarmo mondiale.

Dal sito

  • Latina
    Honduras

    Bajo Aguán, una tragedia infinita

    Nuova ondata di attacchi e di omicidi contro contadini e difensori dell'ambiente
    26 gennaio 2023 - Giorgio Trucchi
  • Disarmo
    Armi atomiche, un momento di pericolo senza precedenti

    A soli 90 secondi dall’ora fatale

    E' stato presentato l’aggiornamento annuale del doomsdyclock del Comitato per la Scienza e la Sicurezza del Bulletin of the Atomic Scientists. Il peggioramento della situazione mondiale a seguito soprattutto della guerra in Ucraina ha portato l’orologio a soli 90 secondi dall’ora fatale.
    25 gennaio 2023 - Alessandro Pascolini (Università di Padova)
  • PeaceLink
    Intervista ad Alessandro Marescotti

    «Nel 1980 avevo capito che l’informatica avrebbe cambiato completamente la società»

    Gli anni dell’università, poi la laurea in filosofia, la prima calcolatrice programmabile Texas TI58. Poi l'esperienza da programmatore, prima di diventare insegnante di Lettere. Un racconto che arriva infine alla nascita di PeaceLink, la telematica per la pace
    24 gennaio 2023 - Italia che cambia
  • Ecologia
    Video con l'intervento di Alessandro Marescotti, presidente di PeaceLink

    Audizione di PeaceLink sul decreto che istituisce lo scudo penale per l'ILVA

    "Il decreto non è emendabile e se viene convertito in legge equivale a riportare in Italia la pena di morte, per di più verso persone innocenti di cui non conosciamo nome, sesso, età e volto".
    24 gennaio 2023 - Redazione PeaceLink
  • Latina
    Dina Boluarte continua ad utilizzare la mano dura

    Perù: prosegue il conflitto sociale

    Gran parte delle morti dei manifestanti sono state provocate da proiettili sparati da armi da fuoco in dotazione alla polizia e all’esercito
    23 gennaio 2023 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)