Conflitti

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • Conto Corrente Bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

  • Che cosa era la guerra?
    A ogni incontro, Gulala riporta una frase esplicativa nella sua semplicità, della poetessa americana Eve Merriam: “Io sogno di dare alla luce un bambino che chieda: Mamma, che cosa era la guerra?”

    Che cosa era la guerra?

    Brevi note dopo la cena-incontro solidale che da Campi Bisenzio ha dato voce a chi dall'Italia lavora per Kurdistan Save the Children. Un progetto che prosegue, un ponte reciproco con la regione tormentata del Nord Iraq.
    6 marzo 2017 - Andrea Misuri
  • Ministro degli Esteri turco: Il PKK vuole rendere i Curdi atei
    Turchia, Curdi, Kurdistan, Islam, PKK

    Ministro degli Esteri turco: Il PKK vuole rendere i Curdi atei

    Traduzione dell'articolo di www.kurdistan24.net sulle ultime dichiarazioni del Ministro degli Esteri turco a proposito del conflitto in corso in Kurdistan.
    14 settembre 2016 - Antonio Caso
  • L’oscena ipocrisia di fronte al Sultano

    L’oscena ipocrisia di fronte al Sultano

    I grandi sponsor e finanziatori di Daesh sono da cercarsi anche tra le petromonarchie alle quali Stati Uniti e stati europei (Italia compresa) vendono armi a tutto spiano.
    1 agosto 2016 - Alessio Di Florio
  • L’attentato di Ankara, ipocrisia e complicità occidentali nella guerra contro il Kurdistan

    L’attentato di Ankara, ipocrisia e complicità occidentali nella guerra contro il Kurdistan

    La narrazione mediatica anche italiana ancora una volta ha dimostrato chi è contro il terrorismo e chi è complice nella guerra contro il popolo curdo, l’unico a combattere e ad aver vinto contro l’ISIS, che vede il governo turco in prima fila
    13 ottobre 2015 - Alessio Di Florio
Comunicato nazionale

Alle amiche e agli amici del popolo kurdo

A tutti i compagni e le compagne dell'associazione nazionale Azad, alle realtà territoriali che esprimono solidarietà con il popolo kurdo e i territori del Kurdistan
9 gennaio 2006

Nel territorio modenese si svolgerà sabato 4 e domenica 5 febbraio 2006 un incontro nazionale con il popolo kurdo , i suoi responsabili politici in Italia , ed esponenti europei. Tale incontro ci vedra' tutti/e impegnati/e in una discussione che prevedrà almeno i seguenti punti :
-nella giornata di sabato i nostri interlocutori kurdi ci illustreranno l? attuale situazione geopolitica nel Kurdistan ( turco, irakeno, ?) ,le iniziative intraprese e da intraprendere in Europa e una agenda politica( incontri , manifestazioni, report ecc.); nella stessa giornata sono previste discussioni sulle campagne di solidarieta? con le popolazioni in Kurdistan , in particolare si tenterà di costruire una iniziativa collettiva a carattere europeo denominata "Osservatorio sulla situazione kurda" , definendo una operazione di osservatori europei a rotazione ( non solo dunque nel viaggio per il Newroz come una tantum) ; inoltre discussione aperta sulla questione kurda nel suo insieme; la campagna per la libertà del Presidente Ocalan e la revisione del suo processo; un punto sui progetti iniziati o da proporre con gli enti locali italiani;

-nel tardo pomeriggio del sabato si terrà una iniziativa pubblica sulla questione kurda che si sta ancora preparando. L'intenzione e' quella di aprire un vasto dibattito con la societa' italiana , la politica e i partiti della coalizione dell'Unione in vista delle elezioni politiche per non perdere d'occhio la questione kurda come questione europea ed irrisolta. Sono invitati a partecipare al dibattito i responsabili esteri dei partiti politici che compongono la coalizione dell'Unione.

-Dopo l'iniziativa pubblica si terrà una cena sociale a sottoscrizione a base di piatti della cucina tradizionale kurda.

-Nella giornata di domenica , si affronterà soprattutto la questione della campagna di solidarietà con il popolo kurdo legata al viaggio in Turchia e Kurdistan in occasione del Newroz - il capodanno kurdo 2006.

E chiaro che questo e' un programma di incontri di massima. D?ora in avanti bisognerà costruire insieme questo appuntamento nazionale . Innanzitutto segnare in agenda l'impegno ad esserci tutti e due i giorni, anche per organizzarci collettivamente per il pernottamento; preparare proposte da far girare in rete per guadagnare tempo nella due giorni; alle realtà territoriali l'invito di portare materiali, report, invitando rappresentanti degli enti locali. Un invito particolare e' diretto ovviamente a tutti/e coloro che almeno una volta sono stati in Kurdistan in delegazione.

L'ubicazione degli incontri sarà quanto prima divulgata.

Note:

Contatti : mailing list kurdistanazad@yahoogroups.com ,
uiki.onlus@fastwebnet.it (ufficio kurdo)mail ass.azad@libero.it (azad);
uiki 06636892 - 3281185099 - Ass. Azad mobile 3391774093 (juri)

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.6 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Posta elettronica certificata (PEC)