Conflitti

Comunicato nazionale

Alle amiche e agli amici del popolo kurdo

A tutti i compagni e le compagne dell'associazione nazionale Azad, alle realtà territoriali che esprimono solidarietà con il popolo kurdo e i territori del Kurdistan
9 gennaio 2006

Nel territorio modenese si svolgerà sabato 4 e domenica 5 febbraio 2006 un incontro nazionale con il popolo kurdo , i suoi responsabili politici in Italia , ed esponenti europei. Tale incontro ci vedra' tutti/e impegnati/e in una discussione che prevedrà almeno i seguenti punti :
-nella giornata di sabato i nostri interlocutori kurdi ci illustreranno l? attuale situazione geopolitica nel Kurdistan ( turco, irakeno, ?) ,le iniziative intraprese e da intraprendere in Europa e una agenda politica( incontri , manifestazioni, report ecc.); nella stessa giornata sono previste discussioni sulle campagne di solidarieta? con le popolazioni in Kurdistan , in particolare si tenterà di costruire una iniziativa collettiva a carattere europeo denominata "Osservatorio sulla situazione kurda" , definendo una operazione di osservatori europei a rotazione ( non solo dunque nel viaggio per il Newroz come una tantum) ; inoltre discussione aperta sulla questione kurda nel suo insieme; la campagna per la libertà del Presidente Ocalan e la revisione del suo processo; un punto sui progetti iniziati o da proporre con gli enti locali italiani;

-nel tardo pomeriggio del sabato si terrà una iniziativa pubblica sulla questione kurda che si sta ancora preparando. L'intenzione e' quella di aprire un vasto dibattito con la societa' italiana , la politica e i partiti della coalizione dell'Unione in vista delle elezioni politiche per non perdere d'occhio la questione kurda come questione europea ed irrisolta. Sono invitati a partecipare al dibattito i responsabili esteri dei partiti politici che compongono la coalizione dell'Unione.

-Dopo l'iniziativa pubblica si terrà una cena sociale a sottoscrizione a base di piatti della cucina tradizionale kurda.

-Nella giornata di domenica , si affronterà soprattutto la questione della campagna di solidarietà con il popolo kurdo legata al viaggio in Turchia e Kurdistan in occasione del Newroz - il capodanno kurdo 2006.

E chiaro che questo e' un programma di incontri di massima. D?ora in avanti bisognerà costruire insieme questo appuntamento nazionale . Innanzitutto segnare in agenda l'impegno ad esserci tutti e due i giorni, anche per organizzarci collettivamente per il pernottamento; preparare proposte da far girare in rete per guadagnare tempo nella due giorni; alle realtà territoriali l'invito di portare materiali, report, invitando rappresentanti degli enti locali. Un invito particolare e' diretto ovviamente a tutti/e coloro che almeno una volta sono stati in Kurdistan in delegazione.

L'ubicazione degli incontri sarà quanto prima divulgata.

Note: Contatti : mailing list kurdistanazad@yahoogroups.com ,
uiki.onlus@fastwebnet.it (ufficio kurdo)mail ass.azad@libero.it (azad);
uiki 06636892 - 3281185099 - Ass. Azad mobile 3391774093 (juri)

Articoli correlati

  • Comunicato in difesa del popolo kurdo e dei valori dell’Occidente
    Conflitti
    Da UDIK – Unione Donne Italiane e Kurde

    Comunicato in difesa del popolo kurdo e dei valori dell’Occidente

    Cedendo al ricatto della Turchia, la Nato ha aperto le sue porte alla Finlandia e alla Svezia e le ha chiuse alle leggi e ai trattati europei, alla giustizia, ai diritti umani e ai valori fondanti delle democrazie dell’Occidente.
    5 luglio 2022 - UDIK – Unione Donne Italiane e Kurde
  • Un capro espiatorio per la "democrazia" occidentale
    Conflitti
    Ed ecco rimosso il veto di Erdogan all'ingresso nella NATO dei due Paesi baltici!

    Un capro espiatorio per la "democrazia" occidentale

    La NATO ha aperto la porta a Svezia e Finlandia, chiudendo la porta della giustizia e dei diritti ai Kurdi; questo comportamento ha dato via libera e garanzie ad Erdogan per giustificare ogni sua azione militare in Rojawa contro i partigiani kurdi e la politica interna in Turchia.
    4 luglio 2022 - Gulala Salih
  • Webinar di formazione per Kurdistan Save the Children e Chatr Center
    Sociale

    Webinar di formazione per Kurdistan Save the Children e Chatr Center

    Offerto dal Centro Internazionale Loris Malaguzzi un corso online in diretta per le associazioni di solidarietà ai bambini curdi
    2 luglio 2021 - Gulala Salih
  • "Ma cosa c'entri col 25 aprile?"
    Pace
    Da una donna, italiana "con il cuore". Una riflessione.

    "Ma cosa c'entri col 25 aprile?"

    Se non ci fosse stato il 25 aprile, io non sarei qui ora, non avrei potuto avere l’accoglienza che mi è stata data e godere di questa libertà e democrazia di cui beneficiamo tutti, anche tu che mi poni tale domanda!
    24 aprile 2021 - Gulala Salih
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)