Conflitti

La guerra in Siria è finita?

Missili sui quartieri cristiani di Damasco, 5 morti: è una notizia?

I recenti sanguinosi attacchi contro i quartieri cristiani di Damasco dimostrano che purtroppo il conflitto perdura. Eppure le notizie dalla Siria non appaiono più sui mass media mainstream. Perché questo silenzio mediatico?
10 gennaio 2018
Redazione Pressenza (Italia)
Fonte: Pressenza - 10 gennaio 2018

Quello che rimane di uno dei missili.

La guerra in Siria è finita? Nonostante le dichiarazioni delle varie parti sembra di no. Sicuramente è finita sui grandi media dato che a parlarne è uno stringato dispaccio dell’ANSA che riporta l’agenzia di Stato SANA, un lancio della Fides riportato dal Dialogo e un articolo di OraProSiria che denuncia la sistematica persecuzione dei cristiani in tutto il medioriente: “Siamo convinti che ci sono Paesi (America e Israele in primo luogo) che non vogliono i Cristiani in Medio Oriente. Se ci sono i Cristiani c’è resistenza, c’è identità e coscienza; senza i Cristiani potranno dire che sono tutti cattivi, e se resteranno solo i musulmani sarà più facile avere i pretesti per prendere la terra siriana. Nel Medio Oriente è questa la operazione di pulizia, e dopo aver già spazzato via i Cristiani dall’Iraq, continueranno con la Siria. la Giordania e il Libano” dichiara Joseph Antabi, cristiano di Damasco.

Le fonti concordano che ci sono 5 morti e che sono stati danneggiati importanti monumenti, chiese ed abitazioni. Ma siccome è probabile che i missili siano stati forniti ai “ribelli” dagli USA e siccome i cristiani siriani sono spesso critici nei confronti della propaganda contro Assad la notizia sembra essere sparita dalle cronache italiane.

Al tempo stesso ieri il Ministero degli Esteri siriano ha consegnato una nota di protesta al Segretario Generale dell’ONU riguardo a tre attacchi israeliani a sostegno delle azioni terroristiche di  Daesh e Al Nosra, secondo quanto riporta l’agenzia di stato siriana Sana.

Note: https://www.pressenza.com/it/2018/01/missili-sui-quartieri-cristiani-damasco-5-morti-notizia/

Articoli correlati

  • 4 novembre 2019: non festa ma lutto. Ogni vittima ha il volto di Abele
    Pace

    4 novembre 2019: non festa ma lutto. Ogni vittima ha il volto di Abele

    Per questo chiediamo una drastica riduzione delle spese militari che gravano sul bilancio dello stato italiano per l'enorme importo di decine e decine di milioni di euro al giorno e che i fondi pubblici siano invece utilizzati in difesa dei diritti umani di tutti gli esseri umani e del mondo vivente.
    26 ottobre 2019 - Movimento Nonviolento, PeaceLink, Centro di ricerca per la pace e i diritti umani di Viterbo
  • NO all'invasione della Siria e al genocidio dei curdi
    Conflitti
    Comunicato stampa della Rete NoWar - Roma

    NO all'invasione della Siria e al genocidio dei curdi

    La Rete NO WAR condanna fermamente l'invasione della Siria ad opera dell'esercito turco come crimine di guerra.
    15 ottobre 2019 - Rete NoWar - Roma
  • Trucidata una attivista per i diritti delle donne
    Conflitti
    Siria, PeaceLink condanna l'attacco militare turco ed esprime sdegno per l'efferato omicidio

    Trucidata una attivista per i diritti delle donne

    Hevrin Khalaf, 35 anni, è stata uccisa a sangue freddo dai miliziani filo-turchi. Paladina dei diritti delle donne, era considerata un simbolo di dialogo, e quindi una persona potenzialmente pericolosa. Tra le vittime di questa guerra c'è proprio chi si è battuto per la pace e il dialogo.
    14 ottobre 2019 - Redazione PeaceLink
  • Damasco: la rivoluzione silenziosa delle donne in bicicletta
    Consumo Critico
    In Siria la bicicletta ha un significato speciale

    Damasco: la rivoluzione silenziosa delle donne in bicicletta

    Le due ruote possono servire per combattere incredibili battaglie, avviare processi democratici, smontare l’ordine tradizionale delle cose, contribuire a rendere l’aria più respirabile. E se si è donna, in bici, per le strade siriane si testimonia una reale volontà di cambiamento
    8 gennaio 2019 - Fulvia Gravame
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.29 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)