Consumo Critico

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

  • La sfida fra le grandi potenze mondiali per la supremazia tecnologica. Oltre la guerra commerciale e militare
    I casi di Google, Amazon, KAIST

    La sfida fra le grandi potenze mondiali per la supremazia tecnologica. Oltre la guerra commerciale e militare

    “sistemi di apprendimento autonomo, processi decisionali collaborativi uomo-macchina, operazioni umane assistite, operazioni avanzate con sistemi senza equipaggio e reti di armi autonome”
    3 maggio 2018 - Rossana De Simone
  • L’abusivismo per il MUOS non sussiste

    L’abusivismo per il MUOS non sussiste

    Il Tribunale di Caltagirone assolve 4 imputati nel processo per abusivismo del mega sistema satellitare statunitense. In piazza per protesta le Mamme No Muos. Mentre un nuovo processo è appena agli esordi
    6 aprile 2018 - Alessio Di Florio
  • Un libro di Davide Reina

    "Per un'economia giusta"

    L'autore dice basta allo sfruttamento incondizionato delle risorse, basta alla crescita continua, basta alla speculazione finanziaria, basta alla ricchezza esclusiva, basta i manager onnipotenti e iperpagati. E da specialista della materia propone la sua via d'uscita
  • F-35
    La Relazione speciale della Corte dei Conti e la cupa posizione dei sindacati confederali

    F-35

    Verranno finanziati con 150 milioni di dollari i laboratori software degli Stati Uniti occupati quasi per il 50% da personale statunitense
    1 settembre 2017 - Rossana De Simone
L'evento memorabile

La strategia delle aziende

2 gennaio 2007 - Andrea Rocco
Fonte: Il Manifesto (http://www.ilmanifesto.it)

L'economia dell'esperienza
Per Joseph Pine e James Gilmore, autori di The Experience Economy, l'esperienza è il quarto tipo di offerta esistente nell'economia di oggi, ben distinta dalle altre tre, le commodities (materie prime e beni come caffè, grano, cacao, ecc.), beni (i prodotti in senso proprio) e servizi. «Quando una persona compra un'esperienza - scrivono Pine e Gilmore - paga per passare del tempo a godersi una serie di eventi memorabili che un'azienda mette in scena , come in una rappresentazione teatrale, per renderlo partecipe in modo personale». E l'esempio classico e citatissimo è quello del caffè. Normalmente costa(va) da 5 a 25 centesimi alla tazza, ma c'è un sacco di gente che si siede al Caffè Florian in Piazza San Marco ed è felice di bersi un caffè a 15 euro. Senza sentirsi rapinati. Le esperienze si sono sempre vendute, ma negli ultimi anni sono diventate pervasive ed ubique. Gli iniziatori della grande espansione dell'esperienza a livello mondiale sono stati, secondo gli autori, Walt Disney, la società che porta il suo nome e i suoi grandi parchi a tema. Oggi esperienze sono incorporate in catene di ristoranti (da Hard Rock Café a Planet Hollywood) ai negozi Niketown e Fao Schwartz. Ma non si tratta di solo di aggiungere un po' di «entertainment» ai tradizionali prodotti e servizi. «La nuova offerta di esperienze succede ogni qualvolta una azienda usa intenzionalmente servizi come se fossero un palcoscenico e prodotti come arredamento di scena. L'esperienza deve essere memorabile.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)