Cibo

In questa sezione l'ABC di un diverso stile di vita: la sostenibilita' inizia dalla cucina. Potremo forse vivere senza pannelli solari ma non potremo sopravvivere senza cibo, senza terra fertile, senza animali, senza pesci, senza acqua. E la scelta di come facciamo la spesa oggi determinera' il nostro futuro dei prossimi cinquant'anni.
Immaginate una colazione all'inglese, con uova e bacon, salsiccia e fagioli, pane imburrato e pomodori alla piastra, succo d'arancia e caffe'. Dietro ogni parte di questo piatto, c'e' una storia che andrebbe raccontata: i lavoratori africani che raccolsero i pomodori, spruzzati di pesticidi, in campo della Sicilia, sotto un caporale; le mucche nutrite con foraggio OGM, munte a ritmo intensivo per fare il burro; tracce di antibiotico illegale nelle uova, ottenute da polli imprigionati in una batteria di gabbie; gli aromi artificiali di affumicato, i conservanti e l'acqua iniettati nella pancetta; la perdita di biodiversita' generata dalla coltivazione intensiva su scala industriale per il grano per il pane; un coltivatore di caffe' africano messo sul lastrico dalla competizione con le grandi compagnie di caffe'; i grassi idrogenati per far lievitare il croissant. Non c'e' che dire. Buon appetito. (Tratto da "A good life" - Leo Hickman)
6 Articoli
  • Troppa diossina negli alimenti: occorre l'istituzione di un marchio Dioxin Free
    L'EFSA (ente europeo per la sicurezza alimentare) rivede in senso restrittivo la dose tollerabile

    Troppa diossina negli alimenti: occorre l'istituzione di un marchio Dioxin Free

    La dose tollerabile scende drasticamente, di ben 7 volte. Ora infatti la dose tollerabile settimanalmente è di 2 pg/kg e non più 14 pg/kg di peso corporeo. Cosa farà il governo italiano per tutelare i consumatori?
    20 novembre 2018 - Associazione PeaceLink
  • Monitoraggio cottura castagne
    IPA cancerogeni

    Monitoraggio cottura castagne

    5 dicembre 2016 - Alessandro Marescotti
  • Aumento linfomi a Taranto dovuto ai pesticidi?
    Il vero problema per l'agricoltura è che a poca distanza dall'Ilva si coltivano broccoletti, cavolfiori, finocchi, melanzane, meloni, peperoni, pomodori e rape

    Aumento linfomi a Taranto dovuto ai pesticidi?

    Abbiamo fatto una ricerca per verificare la fondatezza di questa notizia e non abbiamo trovato alcuno studio epidemiologico che la confermi.
    6 novembre 2016 - Redazione Peacelink
  • Dioxin Free
    Cosa dicono i parlamentari

    Dioxin Free

    Un disegno di legge redatto in orario scolastico da alcuni studenti dell'Istituto Righi. E' un progetto didattico dal titolo "Un giorno al Senato". Nell'incontro a Roma cinque senatori e due deputati si sono detti favorevoli a presentare il Disegno di Legge "Dioxin Free"
    12 ottobre 2011 - Alessandro Marescotti
  • Abbasso gli asparagi e le fragole disponibili tutto l'anno. Vogliamo i cavoli d'inverno ed i pomodori in estate.

    12 marzo 2006 - Nicoletta Landi
  • Comprare dai produttori locali: dove e perche'

    Oltre a un breve sunto dei motivi che ci devono spingere a scegliere solo prodotti di origine locale, tutti i riferimenti per scegliere dove andare a fare la spesa.
    12 marzo 2006 - Nicoletta Landi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.7 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)