Cultura

Lista Cultura

Archivio pubblico

La fabbrica nella piazza

"Il Sud puzza" è un bel libro scritto da Pino Aprile, dedicato a persone che aprono strade nuove contro i mali della nostra terra. Se ne parla a Francavilla Fontana (BR)
23 aprile 2014

foto l.giannotti

 Il 23 aprile 2014, alle 19.00,  nel Castello "Imperiali" di Francavilla Fontana, viene presentato il libro
"Il Sud puzza" di Pino Aprile, in occasione della Giornata Mondiale del Libro.

I temi sono duri, e anche le storie. Ma è un libro che fa bene. Ci mette al fianco di tante persone che nel Sud reagiscono anche con successo alla criminalità e alla corruzione. Sin da subito mette in moto energie,  sentimenti ordinati come quelli con i quali Aprile dà nome ad alcuni capitoli: vergogna, fiducia, orgoglio ...

Storie vere, persone.

Non si può perdere la storia di Raffaella, che a Ercolano ha rifiutato di pagare il pizzo e ha messo in moto una piccola rivoluzione in quella comunità. Ercolano, dove le persone delle Istituzioni hanno fatto quello che dovevano. E guai se non fosse stato così.

Il libro di Pino Aprile

A Taranto e alla presa di coscienza dei suoi abitanti - soli contro il colosso siderurgico, magistratura a parte, se si pensa alle scelte di governi e amministratori del passato e di oggi  - Aprile dedica uno dei primi capitoli. Descrive la sua esperienza prima di allontanarsi dalla città, giovanissimo, e i sentimenti di un tempo. Un Sindaco - racconta - "per far intendere quale fosse l'impreparazione e l'attesa della città per la grande fabbrica, disse, anni dopo, a cose ormai chiare: ci avessero chiesto di metterla nella piazza principale, avremmo consentito".

In ognuna delle realtà raccontate, anche se "quando le cose cominciano ad accadere, accadono tutte insieme", ci sono persone che per anni, nell'apparente indifferenza dei tanti, hanno osservato, documentato, cominciato a denunciare e a gettare le basi per un primo strato che si trasformerà in una rete di rapporti e iniziative, di associazioni, di impegno collettivo da cui non si torna più indietro.

(Alle ore 19.00, in via Municipio 1, sala di rappresentanza)

Note: Per saperne di più
http://www.brundisium.net/brun/?p=11495

Articoli correlati

  • Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza
    Cultura
    A Roma a San Lorenzo il Primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Quattro giorni di presentazioni di libri, incontri, film, workshops, stands a cura di numerose realtà italiane e non solo per aprire dialoghi e confronti su diritti, Mediterraneo e migranti, Obiezione di Coscienza, disarmo nucleare, educazione alla nonviolenza, cultura di pace
    17 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Un aggiornamento dei dati sui tumori infantili a Taranto
    Taranto Sociale
    L'89% dei pazienti si cura fuori delle strutture sanitarie della provincia

    Un aggiornamento dei dati sui tumori infantili a Taranto

    Si conferma un numero di casi osservati superiore al numero dei casi attesi. Coordinatrice: Lucia Bisceglia. Curatori e curatrici: Rossella Bruni, Danila Bruno, Maria Giovanna Burgio Lo Monaco, Vincenzo Coviello, Francesco Cuccaro, Ivan Rashid.
    16 dicembre 2021 - Redazione PeaceLink
  • Eccessi di mortalità nei tre quartieri di Taranto più vicini all'area industriale
    Citizen science
    Raffronto fra la mortalità dei quartieri più inquinanti di Taranto e la mortalità regionale

    Eccessi di mortalità nei tre quartieri di Taranto più vicini all'area industriale

    Dal 2011 al 2019 in totale vi sono 1075 morti in eccesso di cui 803 statisticamente significativi.
    L'eccesso di mortalità medio annuo è di 119 morti di cui 89 statisticamente significativi.
    L'intervallo di confidenza considerato è del 90%.
    13 maggio 2021 - Redazione PeaceLink
  • E' la prima volta che il Comitato 12 giugno sarà parte civile in un processo per morti sul lavoro
    Taranto Sociale
    Comunicato

    E' la prima volta che il Comitato 12 giugno sarà parte civile in un processo per morti sul lavoro

    Si tratta del processo al Tribunale di Trani a carico di Luigi Terrone, titolare dell'azienda per la quale lavorava Paola Clemente, la bracciante agricola che morì a 49 anni il 13 luglio 2015 in un vigneto di Andria, colta da infarto.
    30 novembre 2021 - Fulvia Gravame
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)