Cultura

Lista Cultura

Archivio pubblico

Testo di riferimento sul nucleare civile e militare nel mondo

Atlante dell’uranio

L’Atlante dell’uranio è per tutti noi, amici della nonviolenza, della pace come lotta alle disuguaglianze sociali e del disarmo un testo di riferimento attuale, valido per comprendere che il nucleare non è assolutamente uno sbiadito ricordo del passato, ma una minaccia sempre attuale e molto dannosa
Laura Tussi30 maggio 2021

Recensione

Testo di riferimento sul nucleare civile e militare nel mondo

L’Atlante dell’uranio (Multimage - Terra Nuova Edizioni) è per tutti noi, amici della nonviolenza, della pace come lotta alle disuguaglianze sociali e nel mondo e del disarmo e disarmo nucleare, un testo di riferimento attuale, valido per comprendere che il nucleare non è assolutamente uno sbiadito ricordo del passato, ma una minaccia sempre attuale e molto dannosa.

Recensione di Laura Tussi

 

In questo importante dossier, che è definito in modo molto pertinente e competente Atlante per la sua compiutezza e completezza, è contenuto tutto quello che è importante sapere sul nucleare civile e militare e diviene così uno strumento culturale, scientifico, politico per la conoscenza e l’aggiornamento di insegnanti, giornalisti, militanti e per tutti gli studiosi antinuclearisti.

L’Atlante dell’uranio diviene così, per tutti noi, amici della nonviolenza, della pace come lotta alle disuguaglianze sociali e nel mondo e del disarmo e disarmo nucleare, un testo di riferimento attuale, valido per comprendere che il nucleare non è uno sbiadito ricordo del passato e delle innumerevoli e importanti lotte antinucleariste sempre attuali da Comiso a Buchel, ma consiste in una concreta e intimidatoria e dannosa minaccia per il futuro della nostra presente, comune e futura umanità.

L’Atlante dell’uranio comprende approfondimenti aggiornati e completi inerenti la situazione delle centrali nucleari e rilancia un excursus sulle bombe nucleari dislocate sul pianeta e indaga sui famigerati depositi delle scorie nucleari radioattive.

Infine all’interno dell’Atlante è previsto e compreso uno spaccato relativo alle aree contaminate dagli incidenti nucleari e le riserve disponibili di uranio nel mondo.

L’edizione italiana che è una traduzione e un aggiornamento della versione inglese di Uranum Atlas: data and facts about the raw  material of the atomic age è arricchita da una sezione originale sulla situazione nucleare in Italia a cura dello scienziato antinuclearista Angelo Baracca, con interventi dell’Associazione italiana vittime dell’uranio impoverito, di Pressenza - International Press Agency, e dell’Agenzia stampa internazionale per la pace e la nonviolenza.

La traduzione in italiano dell’Atlante dell’uranio è di Alessandro Michelucci e vede l’importante prefazione del padre comboniano Alex Zanotelli, sempre attivo nella denuncia sui temi del disarmo e del disarmo nucleare e sugli argomenti scottanti e purtroppo sempre attuali dell’export di armi nel mondo.

Si possono ordinare le copie dell’Atlante dell’uranio al seguente indirizzo:

info@multimage.org 

Articoli correlati

  • "Non vogliamo la fabbrica di bombe"
    Disarmo
    Comunicato stampa di Stop RWM e Madri contro la repressione

    "Non vogliamo la fabbrica di bombe"

    Il 23 settembre ci sarà la prima udienza in Consiglio di Stato contro la fabbrica di bombe RWM (Domusnovas, Sardegna) per il ricorso sporto da Italia Nostra, USB, CSS-Assotziu Consumadoris.
    17 settembre 2021 - Redazione PeaceLink
  • L'evoluzione del pacifismo
    Storia della Pace
    I movimenti pacifisti dall'Ottocento al Novecento.

    L'evoluzione del pacifismo

    I movimenti pacifisti sono diventati lievito di speranza e la loro attività si è intrecciata con altri movimenti: per i diritti civili, per l’emancipazione della donna, per i diritti umani, per l’autodeterminazione dei popoli e per la difesa dell’ambiente.
    14 settembre 2021 - Laura Tussi
  • Pace e Illuminismo
    Pace
    Uno spaccato illuminista sulla pace

    Pace e Illuminismo

    La nostra matrice laica, basata sulla valorizzazione dell’ideale assoluto della pace, sulla critica delle religioni e del potere clericale e del Vaticano è alla base della nostra origine e radice illuminista
    12 settembre 2021 - Laura Tussi
  • Alife, distrutto il Giardino della Pace
    Sociale
    Giardino della Pace di Alife: distrutte targhe e rubati faretti solari

    Alife, distrutto il Giardino della Pace

    "Queste persone dovrebbero solo vergognarsi" afferma il sindaco Maria Luisa Di Tommaso. Ferme condanne di padre Alex Zanotelli, di Libera contro le mafie, della rete Pangea e del Professor Sergio Vellante e del vescovo emerito di Caserta Raffaele Nogaro
    4 settembre 2021 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)