CyberCultura

MS fruga anche nelle XBOX Europee, e cancella Linux!

Si chiama Michael Stein ed ha il non invidiabile record di essere stato il primo europeo a vedere la sua XBOX passata al setaccio da MS in remoto, ed ad aver visto cancellare i suoi files sgraditi a MS (Linux...). Il divertente? Lui a XBOX live non è neppure iscritto!
17 settembre 2003
Linux Help

Sta succedendo anche in Europa, dove la famigerata EULA americana non ha e non può avere alcun valore...
Stein ha comprato la XBOX in Germania, ed h utilizzato il noto exploit di MechAssault per installarsi Linux sulla sua XBOX.
Ha pure fatto il bravo ragazzo: nessun modchip! Ma un bel giorno decide di provare a configurare XBOX Live!.
Non è iscritto, si limita solo ad impostare i parametri di configurazione e poi lascia perdere.
Ovviamente anche qui non sigla nessun EULA, e neppure gli viene proposta...ovvio! Non è iscritto a nulla...
Poi più nulla, Stein continua ad usare la sua XBOX come fosse un PC (d'altronde lo è. e con Linux gira pure bene!).
Ma un giorno sceglie per sbaglio Xbox Live dal menu..ed ecco comparire la scritta: "Xbox Live is updating your system. Please don't turn off your Xbox console.".
Risultato: Linux e tutti i file sulla Xbox che servono per l'exploit sono magicamente scomparsi...
in pratica MS si è collegata in remoto ad una proprietà privata (l'XBOX è questo in Europa!) ed ha cancellato file di proprietà altrui senza permesso...a casa mia lo configurano come reato!
In Germania, come d'altronde in Italia l'accesso ed la modifica di dati di un computer non autorizzati sono illegali e punibili con il carcere...a quando Billa Gates in carcere?
Se l'Europa deve seguire l'America forse sarebbe il caso che iniziasse dalle cose positive e non da quelle deleterie per le libertà individuali di ognuno di noi.
Se io mi azzardassi a penetrare in un sistema altrui ed a cancellare file legittimamente, ed anche illegali, posseduti da tale persona sarei passibile di carcere e sanzioni amministrative, ma se quesot lo fa Microsoft gode della più totale impunità: a me questo sistema non piace e non mi stancherò mai di dirlo!
In America, per qualche contorto cavillo legale, se compro un XBOX non ne divengo il proprietario ma compro solo il diritto ad usarla, in pratica una sorta di comodato d'uso perenne, e sotto questo cappello legale MS si può permettere di agire in questo modo, e senza avvertire prima l'utente.
In Europa questa mostruosità giuridica non esiste, e quindi come può MS permettersi di agire in questo modo? Molto semplice ed inquietante assieme: non potrebbe, ma vista la sua potenza economica e la protezione ceh l'amministrazione Bush le ha concesso, lo fa lo stesso.

Articoli correlati

  • Ecologia della vita quotidiana e computer
    Ecodidattica
    Linux Lubuntu per resuscitare i vecchi computer

    Ecologia della vita quotidiana e computer

    Non volete gettare il computer su cui è istallato Windows XP? Ecco alcuni consigli per evitare l'obsolescenza tecnologica usando il software giusto.
    29 marzo 2019 - Alessandro Marescotti
  • Critical Mass attaccata dalla polizia
    Consumo Critico
    Commento di Giulietta Pagliaccio, presidente di FIAB-Federazione Italiana Amici della Bicicletta

    Critical Mass attaccata dalla polizia

    A Torino una manifestazione pacifica per la mobilità sostenibile viene attaccata dalla polizia
    24 marzo 2019 - Linda Maggiori
  • FaceWhatsGram divorerà i nostri dati
    CyberCultura
    Privacy addio

    FaceWhatsGram divorerà i nostri dati

    Facebook consoliderà gli account di Messenger, WhatsApp e Instagram in un unico sistema per tracciare e condizionare le attività dei propri utenti
    31 gennaio 2019 - Francesco Iannuzzelli
  • Linux orientato alla didattica
    Ecodidattica
    So.Di.Linux

    Linux orientato alla didattica

    Un ottimo esempio anche di green economy perché consente - essendo un software "leggero" - di riutilizzare computer ancora funzionanti ma poco potenti. Computer che rischiano di andare in discarica ma che con Linux tornano a "nuova vita"
    5 dicembre 2016 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.20 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)