CyberCultura

Il file XF86Config

La configurazione del Server X per l'esecuzione comune in ambito locale viene rappresentata dal file XF86Config.
20 settembre 2003
Pill o Linux

La configurazione del Server X per l'esecuzione comune in ambito locale viene rappresentata dal file XF86Config, usualmente disposto sotto la directory /etc/X11/. Il file in questione e' composto da diverse sezioni, ognuna delle quali e' diretta a configurare particolari dispositivi.

- Sezione "Files": Vengono indicate in questa sezione la disposizione dei file necessari all'esecuzione del Server X, dalla codifica dei colori alla disposizione dei caratteri da utilizzare.

- Sezione "Flags": Vengono gestite alcune opzioni importanti tra le quali:
- DontZap
Direttiva per attivare o meno l'interruzione del Server X tramite la combinazione di tasti CTRL + ALT + BACKSPACE.
- DontZoom
Direttiva per attivare o meno la possibilita' di cambiare modalita' video tramite la combinazione di tasti CTRL + ALT + "+" del tastierino numerico o CTRL + ALT + [NUMERO].

- Sezione "Keyboard": Sezione relativa alle configurazioni della tastiera.

- Sezione "Pointer": Sezione relativa alla configurazione della periferica di puntamento, usualmente il comune mouse.

- Sezione "Monitor": Sezione destinata a presentare le caratteristiche del vostro monitor sotto l'aspetto delle frequenze video supportate.

- Sezione "Device": Sezione relativa al dispositivo da utilizzare per la gestione della vostra particolare scheda video.

- Sezione "Screen": In questa sezione vengono aggiunte informazioni a quelle presentate dalla sezione "Monitor" e "Device" per indicare la definizione grafica da utilizzare.

- Sezione "Xinput": questa sezione e' opzionale. E' diretta alla configurazione di particolari dispositivi di puntamento come le tavolette grafiche.

Sebbene sia possibile la configurazione manuale del file in questione, si sconsiglia altamente di farlo per ragioni pratiche e funzionali.
Esistono diversi applicativi che vi permettono di configurare il vostro Server X in maniera semplice ed intuitiva come:
- xf86config
Programma storicamente correlato al sistema XFree86. Funziona a modalita' carattere.

- XF86Setup
Questo strumento e' disponibile su tutte le distribuzioni GNU/Linux. Tramite una modalita' grafica e' possibile configurare ogni aspetto di configurazione.

- Xconfigurator
E' lo strumento presente nella distribuzione Red Hat Linux. Permette di scegliere le configurazioni tramite il probing di quest'ultime. Funziona a modalita' carattere.

- sax
E' lo strumento presente nella distribuzione S.u.S.E. Linux. Permette di configurare il Server X in modalita' grafica.

Una volta configurato il Server X, possiamo lanciarlo digitando: % startx

Articoli correlati

  • Ecologia della vita quotidiana e computer
    Ecodidattica
    Linux Lubuntu per resuscitare i vecchi computer

    Ecologia della vita quotidiana e computer

    Non volete gettare il computer su cui è istallato Windows XP? Ecco alcuni consigli per evitare l'obsolescenza tecnologica usando il software giusto.
    29 marzo 2019 - Alessandro Marescotti
  • Linux orientato alla didattica
    Ecodidattica
    So.Di.Linux

    Linux orientato alla didattica

    Un ottimo esempio anche di green economy perché consente - essendo un software "leggero" - di riutilizzare computer ancora funzionanti ma poco potenti. Computer che rischiano di andare in discarica ma che con Linux tornano a "nuova vita"
    5 dicembre 2016 - Alessandro Marescotti
  • Richard Stallman a Firenze: Software libero ed economia solidale per difendere democrazia e libertà
    CyberCultura
    Stallman, chi era costui? :-)

    Richard Stallman a Firenze: Software libero ed economia solidale per difendere democrazia e libertà

    Per chi non è avvezzo al sistema operativo del "pinguino", il nome di Stallman non dice nulla. E per chi non segue le vicende del "software libero", o non sa che la Rete può diventare un'arma a doppio taglio, difficilmente avrà partecipato all'importante e seguitissimo incontro che si è tenuto a Firenze lo scorso 14 settembre 2013; ospite illustre, appunto, Richard Stallman.
    25 settembre 2013 - Roberto Del Bianco
  • Dal pensiero strade per innovare
    CyberCultura
    Tesi del Master "Scienza Tecnologia e Innovazione"

    Dal pensiero strade per innovare

    Software e comunicazione digitale, circolazione della conoscenza ed esigenze di tutela della proprietà intellettuale
    28 gennaio 2010 - Lidia Giannotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.20 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)