Linux è IBM Linux anche in Russia

Il gigante informatico americano stringe un accordo a tutto campo con il ministero russo all'Informatizzazione, che stende tappeti rossi per accogliere i pinguini dell'azienda
14 ottobre 2003
Punto Informatico

Roma - I clienti IBM russi, moscoviti in particolare, potranno sfruttare una partnership del ministero alle Comunicazioni e all'Informatizzazione con la stessa IBM per dare vita ad un "Centro di competenza Linux".

Aziende, università ma anche pubblica amministrazione potranno rivolgersi al Centro per ottimizzare l'uso dei sistemi Linux realizzati da IBM. Le competenze del Centro saranno anche implementate dall'Università Tecnica di Comunicazioni di Mosca che intende partecipare proponendo proprie soluzioni.

Da quanto reso noto dalla stessa IBM in una nota, il Centro verrà collegato agli altri Centri simili di IBM nel mondo e opererà su un vasto fronte: consentirà ai clienti e ai business partner IBM di testare i prodotti e di verificarne le funzionalità nei diversi ambienti operativi, spingerà per lo sviluppo di applicazioni specializzate, offrirà supporto, consulenza, formazione e certificazione di prodotti e soluzioni open source.

"Le risorse IBM messe a disposizione nel Centro di Competenza Linux di Mosca - si legge nella nota - includono una serie di prodotti IBM TotalStorage che girano su Linux; i sistemi basati su Intel eServer xSeries, cluster Linux di potenza elevata, e i mainframe eServer zSeries, e anche software IBM (WebSphere, DB2, Lotus, Tivoli e Rational) per integrazione e gestione database, per collaborazione e sicurezza".

Il fatto che sia IBM a tirare le fila del Centro non sembra preoccupare i russi. Andrei Korotkov, viceministro all'Informatizzazione, ha infatti dichiarato che con questa iniziativa si apriranno spazi di sviluppo anche per le ditte locali. "Questo centro - ha spiegato - aiuterà a creare un ecosistema Linux che permetterà alle imprese russe di espandersi più velocemente nei mercati mondiali".

Dopo gli accordi con il governo britannico e quello brasiliano annunciati nelle scorse ore, anche l'intesa con il governo russo conferma che a guidare l'avanzata dell'open source nel mondo è ormai la multinazionale americana.

Articoli correlati

  • Verso una nuova globalizzazione
    Schede
    Dal G8 al G7

    Verso una nuova globalizzazione

    Domande e risposte sui possibili temi di discussione del G7 che si terrà quest'anno in Puglia. Le questioni geopolitiche, militari, economiche, ecologiche e tecnologiche.
    12 febbraio 2024
  • Se l’obiettivo degli Stati membri della Nato fosse la pace, non invierebbero tank ma diplomatici
    Pace
    Invio di armi all’Ucraina

    Se l’obiettivo degli Stati membri della Nato fosse la pace, non invierebbero tank ma diplomatici

    La Germania vuole fornire carri armati all’Ucraina. Per creare un battaglione corazzato equipaggiato esclusivamente con Panzer tedeschi. Il governo federale spinge la Germania sempre più sul baratro della guerra
    11 febbraio 2024 - Marcus Klöckner
  • Le armi ipersoniche? Tra mito e realtà
    Disarmo
    Un importante lavoro di demistificazione dai ricercatori indipendenti Wright e Tracy.

    Le armi ipersoniche? Tra mito e realtà

    Dal professor Alessandro Pascolini (Università di Padova) questo lungo e dettagliato report sulle caratteristiche e l'effettiva capacità delle armi ipersoniche. Tra realtà e propaganda, mentre cresce la follia della corsa alle enormi spese per nuovi armamenti!
    5 febbraio 2024 - Alessandro Pascolini
  • Russia e Cina: la strategia di dedollarizzazione e la ricerca di un nuovo ordine mondiale
    Economia
    Dai documenti del Washington Post emerge l'obiettivo di un'alleanza strategica

    Russia e Cina: la strategia di dedollarizzazione e la ricerca di un nuovo ordine mondiale

    Le autorità russe, nel tentativo di minare il potere degli Stati Uniti e dell'Occidente, stanno lavorando per rafforzare ulteriormente l'alleanza economica con la Cina, delineando piani per una maggiore cooperazione in settori cruciali come l'intelligenza artificiale e i sistemi informatici.
    28 gennaio 2024 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.7.15 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)