CyberCultura

SuSE nelle scuole italiane?

Il distributore tedesco di Linux vara un programma education per arrivare sul mercato scolastico, puntando su prezzi più bassi delle piattaforme proprietarie
15 ottobre 2003
Punto Informatico

Castelnuovo Rangone (Modena) - Detronizzare il software proprietario dalle scuole italiane con una nuova e aggressiva politica dei prezzi. Questa l'ambiziosa meta del nuovo programma Education varato da SuSE Linux Italia in collaborazione con Italsel, uno dei principali distributori italiani dei software di SuSE.

L'adesione al programma, che verrà lanciato a fine ottobre, permetterà a studenti, scuole, università, organizzazioni non-profit e istituti didattici per adulti autorizzati dallo stato di acquistare alcuni dei più noti prodotti di SuSE, come sistemi operativi server e desktop e il suo firewall, con sconti che, in taluni casi, possono arrivare al 40%.

Per rivaleggiare con il software proprietario e, in particolare, con le licenze education di Microsoft, SuSE non punterà solo sul fattore prezzo, ma anche sulla possibilità, da parte degli istituti, di personalizzare le soluzioni sulla base delle proprie esigenze.

"SuSE Linux Education Program fornisce al settore didattico la tecnologia di elaborazione high-end con il più alto tasso di crescita, a un prezzo accessibile", ha dichiarato Robert Loos, country manager di SuSE Linux Italia. "Riteniamo che, estendendo a programmatori e agli utenti di PC della prossima generazione i benefici e la versatilità offerti dal software Open Source, la nostra iniziativa contribuirà a sostenere ulteriormente la diffusione di Linux".

Articoli correlati

  • Ai miei studenti
    Laboratorio di scrittura
    Ultimo giorno degli esami di Stato

    Ai miei studenti

    Adesso che ci salutiamo, rimarrete nei miei ricordi così, come un gruppo di ragazzi speciali, ognuno per quello che di meglio poteva dare. Siatelo anche per il vostro futuro che vi auguro pieno di soddisfazioni. La vita non vi deluda.
    22 giugno 2020 - Alessandro Marescotti
  • L’expérience de la légalité commence par l’école
    Peacelink en français

    L’expérience de la légalité commence par l’école

    La culture de l’Antimafia, une réalité qui doit commencer dans l’école
    26 maggio 2020 - Tonio Dell'Olio
  • Nuove scelte nell'ambito della didattica digitale
    CyberCultura
    Dal modello trasmissivo alla scuola partecipativa

    Nuove scelte nell'ambito della didattica digitale

    Le ICT (Information and Communications Technology) offrono strumenti di condivisione e cooperazione per progettare un apprendimento attivo. Il dibattito sulla didattica a distanza ha fatto emergere un interesse attorno al "Manifesto delle Avanguardie Educative". Vediamone i punti fondamentali.
    24 maggio 2020 - Redazione PeaceLink
  • La mia esperienza con la didattica a distanza
    CyberCultura
    In condizioni proibitive, mai sperimentate e mai immaginate prima

    La mia esperienza con la didattica a distanza

    Dopo la prima settimana ero diventato afono. Sembrava tutto finito. E invece no. Allora sono stati i miei studenti a sostituirmi, hanno fatto loro lezione. E' stato bellissimo. Alla fine i risultati sono arrivati: li ho recuperati tutti. Collaboravano fra loro, si aiutavano per imparare assieme.
    15 maggio 2020 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)