CyberCultura

Kazakistan: le nuove misure di sicurezza online incrementano i timori tra l'opposizione

Mi voti? Ma quanto mi voti?

Kazakistan: introdotto un certificato internet che consente allo Stato di monitorare e deviare il traffico della rete, a un mese dalle elezioni. Si ricorda che il Kazakistan è un regime de facto
15 dicembre 2020
Mariam Kiparoidze
Tradotto da Martina Di Carlo per PeaceLink
Fonte: Coda - 11 dicembre 2020

Information Security Nur-Sultan-2020, così come presentato dal governo del Kazakhstan

Le autorità del Kazakistan hanno lanciato una nuova iniziativa di sicurezza online che molti temono sia un tentativo per intensificare il controllo sulla rete internet prima delle elezioni parlamentari del mese prossimo.

Lunedì il Ministro dello Sviluppo Digitale, Innovazione e Industria Aerospaziale ha annunciato una campagna per combattere gli attacchi informatici all'interno del paese dal nome Cyber Security Nur Sultan – 2020. Secondo le statistiche ufficiali, il tentativo di violazioni online è quasi triplicato nell'ultimo anno, a causa del passaggio allo smart working dovuto alla pandemia.

“Durante il periodo della formazione virtuale, possono verificarsi diversi problemi con l'accesso ad alcune risorse internet straniere, che possono essere eliminate attraverso l'introduzione di un certificato di sicurezza”, si legge in un comunicato del ministro.

La maggior parte dei siti web utilizzano certificati di sicurezza per dimostrare la loro autenticità e creare connessioni sicure ad un server quando si accede tramite un browser. Generalmente questi certificati sono autorizzati da autorità di fiducia e proteggono gli utenti da ciò che è noto come attacchi informatici man in the middle.

Nel caso del Kazakistan, è lo Stato stesso a divenire autorità di certificazione, ciò significa che il governo controlla ciò che sta tra un utente internet e i servizi ai quali esso accede. Dopo l'istallazione, il certificato è anche in grado di reindirizzare gli utenti ad altri siti web o leggere informazioni scambiate tra loro e i siti che stanno visitando.

Importante: “Il rischio dei diritti umani qui è quello di permettere al governo – in questo caso, ad essere sincero, un governo autoritario repressivo impaziente di reprimere il dissenso – di avere accesso alle cose che fate sui siti web, che spesso utilizzate per trasmettere dati sensibili”, ha dichiarato Noah Buyon, un collaboratore di ricerca della Freedom House specializzata in diritti digitali in Eurasia.

Arshyn Taizhanov, sviluppatore web e co – fondatore del gruppo Internet Freedom Kazakistan, ha aggiunto che molti nel paese si oppongono al certificato. Alcuni ritengono anche che sia stato introdotto prima delle elezioni parlamentari, programmate per il 10 gennaio al fine di intensificare il controllo sull'uso di internet e fare pressione sugli attivisti dell'opposizione.

Buyon ha dichiarato di considerare la mossa un “gioco di potere”, concepito per trasmettere il seguente messaggio “il governo ha la capacità di interferire con il diritto dei cittadini di accedere a informazioni indipendenti”.

Quadro generale: non è la prima volta che le autorità del Kazakistan provano una cosa simile. L'estate scorsa, il Ministro ha lanciato un certificato di sicurezza analogo, ma le maggiori aziende tecnologiche che producono browser, tra cui Google, Apple e Mozilla, lo hanno ostacolato. Subito dopo il certificato è stato ritirato.

Il Kazakistan segna 32 su 100 ed è classificato come “non libero” dal rapporto Freedom House del 2020. Buyon afferma che la situazione è peggiorata dopo le proteste antigovernative su larga scale dell'estate scorsa, che sono state accolte con chiusure di Internet e l'azione penale contro gli attivisti accusati di estremismo.

“L'introduzione del certificato di sicurezza nazionale fa parte di questa controreazione” ha dichiarato Buyon. “Credo sarà fondamentale fare attenzione alla reazione delle aziende tecnologiche, poiché erano proprio loro gli eroi della saga della scorsa estate. E, in questo tipo di linea di attacco limitata che il governo sta lanciando, hanno il potere di fare una concreta differenza”.

Tradotto da Martina Di Carlo, revisione di Giacomo Alessandroni per PeaceLink. Il testo è liberamente utilizzabile a scopi non commerciali citando la fonte (PeaceLink) e l'autore della traduzione.
N.d.T.: Titolo originale: Kazakhstan ramps up control of the internet ahead of elections

Articoli correlati

  • USA e... getta una nuova luce!
    Sociale
    Elezioni oltreoceano

    USA e... getta una nuova luce!

    Non trascurabile, inoltre, il numero di donne elette. Chissà se siamo finalmente in presenza della svolta buona per una politica più giusta per uomini e donne, per le etnie e comunità che rappresentano, per le fedi vive che professano.
    10 novembre 2020 - Virginia Mariani
  • Honduras sull’orlo di un’altra crisi politica e sociale?
    Latina

    Honduras sull’orlo di un’altra crisi politica e sociale?

    Si va verso una nuova frode elettorale
    29 settembre 2020 - Giorgio Trucchi
  • Punta Izzo e tutela delle coste, 6 domande agli aspiranti Sindaco
    Disarmo
    Per un'informazione civile che vada oltre spot e comizi senza contraddittorio

    Punta Izzo e tutela delle coste, 6 domande agli aspiranti Sindaco

    Sono 5 i candidati in corsa per la poltrona di Sindaco alle elezioni municipali di Augusta del 4 e 5 ottobre. A loro gli attivisti di Punta Izzo Possibile hanno rivolto 6 domande sui temi della tutela del paesaggio e del patrimonio costiero. Beni comuni primari da difendere.
    19 settembre 2020 - Gianmarco Catalano
  • Un governo per gestire le emergenze climatica e democratica
    Editoriale
    Sulla crisi di governo

    Un governo per gestire le emergenze climatica e democratica

    Chiunque si assumerà la responsabilità di governare il Bel Paese dovrà fare i conti con le richieste del movimento sui cambiamenti climatici promosso da Greta Thumberg e con l’esigenza di invertire il ruolo egemonico dell’economia rispetto alla politica.
    16 agosto 2019 - Nicola Vallinoto
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)