CyberCultura

Il 13 ottobre a Ponte San Nicolò

Viene a parlare nel padovano la grande giornalista investigativa Stefania Maurizi

I padovani avranno l’occasione di sentire una delle più grandi giornaliste investigative oggi in Italia, Stefania Maurizi, in un incontro organizzato dal Comune di Ponte San Nicolò e da due gruppi di attivisti questo giovedì alle ore 20.45, presso la Sala Civica “Unione Europea". Ingresso libero.
11 ottobre 2022
Patrick Boylan

 Assange e WikiLeaks: processo alla libertà di informazione 14:00 - 15:00   sabato 9/04/2022 - Auditorium San Francesco al Prato

Nella grande sala del Municipio in Piazzale Altiero Spinelli, Maurizi parlerà del pericolo che corrono la libertà di stampa e i diritti umani con la persecuzione giudiziaria del noto giornalista australiano Julian Assange, da tre anni detenuto senza processo in una prigione londinese e in procinto di essere estradato negli Stati Uniti per finire i suoi giorni in detenzione oltre Atlantico.

Il capo d’accusa? Aver rivelato i crimini di guerre britannici e statunitensi commessi durante la loro occupazione dell’Afghanistan e dell’Iraq – crimini che dovevano restare segreti per lasciare impuniti i militari coinvolti ma soprattutto per consentire alla Casa Bianca e a Downing Street di continuare a presentare quelle occupazioni come semplici “operazioni di mantenimento della pace e di costruzione della democrazia.”

Invece le rivelazioni di Assange sulla brutalità delle due occupazioni hanno sfatato quella mistificazione e, imprimendo una svolta all’opinione pubblica, hanno contribuito al ritiro delle truppe USA e UK. Donde la celebre frase di Assange: “Se le bugie possono servire per iniziare una guerra, la verità può servire per porre fine a quella guerra.”

Ma tutto ciò è stato possibile soltanto perché esiste il diritto del giornalista investigativo di pubblicare documenti anche segretati, se ciò risulta nell’interesse pubblico, Maurizi dirà ai padovani accorsi per sentirla. Purtroppo, l’eventuale estradizione e condanna definitiva di Assange rischia di mettere una pietra tombale sul quel diritto, lei aggiungerà. Noi comuni cittadini non avremo più la possibilità di vedere, dietro le quinte, ciò che fanno i nostri governanti in nostro nome. Sarebbe un duro colpo alla democrazia.

Maurizi parlerà anche dei diritti umani di Julian Assange palesemente violati dalla sua sistematica persecuzione da parte dei servizi segreti angloamericani. Un pericoloso precedente che bisogna combattere, se non altro, per impedire simili abusi nel nostro paese.

Insieme a Maurizi parleranno anche Alessia Gasparin, Assessore alla Solidarietà internazionale, Diritti del Cittadino e della Pace del Comune di Ponte San Nicolò; Marco Mascia, docente di Relazioni internazionali e Presidente del Centro di Ateneo per i Diritti Umani dell’Università di Padova, Donatella Mardollo di Free Assange Italia e del Comitato Veneto per Assange (i co-organizzatori dell’evento); Giuseppe Mosconi, già docente di Sociologia del Diritto dell’Università di Padova; Catia Zoppello, Consigliere con incarico alla Cultura del Comune di Ponte San Nicolò.

Beppe Giulietti, giornalista e presidente della Federazione Nazionale della Stampa interverrà all’evento con un contributo video. Modererà Vincenzo Vita, Presidente della Fondazione Archivio del Movimento Operaio e Democratico, ex sottosegretario e parlamentare.

Maurizi sarà a disposizione dopo l’incontro per firmare copie del suo libro “Il potere segreto: perché vogliono distruggere Julian Assange e WikiLeaks”.

Il Comune di Ponte San Nicolò, nel patrocinare l’evento, ha dimostrato una forte sensibilità su temi come la libertà di stampa ed i diritti umani, di cui Assange è divenuto simbolo. Vuole offrire ai padovani l’occasione di avere informazioni in merito di prima mano, da una celebre giornalista investigativa con anni di esperienza sul campo per conto di L’Espresso, Repubblica, ora il Fatto Quotidiano. Perché ciò che succederà a Julian Assange ci riguarda tutti.

 

Articoli correlati

  • Julian Assange sia libero
    Pace
    Non c'è pace senza giustizia

    Julian Assange sia libero

    Il 5 novembre alla Manifestazione Nazionale della pace gli attivisti hanno marciato e si sono mobilitati anche per chiedere la liberazione di Julian Assange, attualmente in un carcere londinese di massima sicurezza in attesa di estradizione negli USA
    9 novembre 2022 - Paola Mistrali e Dale Zaccaria
  • Priero (CN) mette in campo arte e fantasia per salvare Julian Assange
    Pace
    L’immaginazione al potere in difesa del fondatore di Wikileaks

    Priero (CN) mette in campo arte e fantasia per salvare Julian Assange

    Il borgo cuneese, di soli 506 abitanti, lancia una sua Kulturkampf per salvare Assange, il giornalismo investigativo e la libertà di stampa.
    12 settembre 2022 - Patrick Boylan
  • Are the US and the UK authoritarian regimes?  Julian Assange's supporters think so
    PeaceLink English
    Saving Assange is saving freedom of the press

    Are the US and the UK authoritarian regimes? Julian Assange's supporters think so

    A young Italian woman is the latest “street installation” activist to protest the media's silence regarding the inhumane treatment of Julian Assange by the UK and the U.S. Her installation in a square in Como lambastes the two self-styled democracies for acting exactly like authoritarian regimes.
    15 agosto 2022 - Patrick Boylan
  • Gli USA e l’UK regimi autoritari? Per i sostenitori di Julian Assange, sì
    CyberCultura
    Attivismo per salvare Assange e la libertà di stampa

    Gli USA e l’UK regimi autoritari? Per i sostenitori di Julian Assange, sì

    Una ragazza di Como rifiuta di essere complice del silenzio dei media sul trattamento disumano inflitto a Julian Assange da parte dell’UK e degli USA; mette in scena, in una piazza centrale della città, la sua protesta contro l’autoritarismo delle due se dicenti democrazie.
    14 agosto 2022 - Patrick Boylan
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)