Ecodidattica

Anno scolastico 2015-2016

Ecodidattica, relazione della attività svolte

Dopo questo anno di "test", il progetto entra ora nella fase operativa ufficiale ed è diventato parte integrante della "mission" dell'IISS Righi di Taranto. Ecodidattica è inserito nel Piano Triennale dell'Offerta Formativa (PTOF) dell'IISS Righi di Taranto.
4 settembre 2016

Ecodidattica, attività svolte nell'anno scolastico 2015-2015

Gli obiettivi di quest’anno sono stati raggiunti. Essi puntavano a valutare la fattibilità del progetto e a valutare l’interesse che poteva suscitare, nonché a produrre dei materiali iniziali a scopo didattico.

In particolare per quest’ultimo settore è stata richiesta la consulenza dell’ing. Gianmarco Tedesco (già allievo dell’Istituto Righi) che ha curato -­ a titolo assolutamente gratuito -­ molte delle proposte didattiche e degli approfondimenti scientifici offerti sia online sia durante gli incontri.

Il progetto Ecodidattica è stato presentato in più scuole e ha raggiunto l’obiettivo di raccogliere varie manifestazioni di interesse di varie scuole ed enti, come ad esempio l'Arpa Puglia.

Dopo questo anno di "test", il progetto entra ora nella fase operativa ufficiale ed è diventato parte integrante della "mission" dell'IISS Righi di Taranto (in linea dell'Agenda 2030 dell'ONU per lo Sviluppo Sostenibile) orientata verso l'Educazione alla cittadinanza globale assieme al progetto Educasi al Futuro (campagna Sustain) che ha già realizzato una importante attività di cooperazione educativa con il Burkina Faso per formare tecnici fotovoltaici in Africa. Ecodidattica è inserito nel Piano Triennale dell'Offerta Formativa (PTOF) dell'IISS Righi di Taranto.

La direzione di marcia è quella di creare una rete di scuole che elaborino percorsi didattici, buone pratiche e competenze innovative per lo Sviluppo Sostenibile, mettendosi in collegamento con quanto già si muove in questo ambito (ad esempio il GAL Colline Joniche). 

Ecodidattica riprende, rilancia e arricchisce la proposta culturale Unesco DESS (Decade Educazione allo Sviluppo Sostenibile) già sviluppata nell'Istituto Righi nell'anno scolastico 2009-2010. 

La convizione che sorregge il progetto Ecodidattica è che lavorare per un mondo più giusto, più pulito e più consapevole porti all'accrescimento di una nuova forma di economia "green" che secondo l'ONU potrà portare a livello mondiale alla formazione di 60 milioni di nuovi posti di lavoro.

A questa pagina web è allegata la relazione finale di Ecodidattica presentata alla scuola per l'anno scolastico 2015-2016.

Allegati

Articoli correlati

  • Ambiente, salute e lavoro: percorsi di Ecodidattica
    Ecologia
    Resoconto della trasmissione di "Sicurezza e Lavoro"

    Ambiente, salute e lavoro: percorsi di Ecodidattica

    La rete Ecodidattica è pionieristica e rinnova motivazioni e obiettivi nell’educazione civica con argomenti quali la salvaguardia del pianeta, la tutela degli ecosistemi, l’ecologia, anche in collaborazione con Indire nelle Avanguardie Educative per le migliori pratiche.
    13 marzo 2021 - Laura Tussi
  • Ecodidattica, una rete di scuole per la sostenibilità ambientale
    Ecodidattica
    Web TV con Massimiliano Quirico, direttore di Sicurezza e Lavoro,

    Ecodidattica, una rete di scuole per la sostenibilità ambientale

    La rete è stata istituita per condividere gli obiettivi dell’Agenda Onu 2030 e promuovere, attraverso il service learning, l'educazione ambientale, la cittadinanza attiva e le alternative di sviluppo sostenibile.
    11 marzo 2021 - Redazione
  • Limiti normativi, indicazioni OMS e rischi per la salute
    Ecodidattica
    I numeri del cancro in Italia (vedere file allegato)

    Limiti normativi, indicazioni OMS e rischi per la salute

    La maggior parte dei risultati degli studi che hanno valutato l’impatto dell’inquinamento atmosferico sulla salute umana provengono da studi condotti in aree (italiane o straniere) in cui tali limiti di legge erano rispettati. Questa osservazione vale anche per le valutazioni del rischio oncologico
    AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica)
  • Consumo responsabile
    Consumo Critico
    Sull'obiettivo 12 dell'Agenda ONU 2030 per la sostenibilità

    Consumo responsabile

    La società è il risultato di regole e di comportamenti e se tutti ci comportassimo in maniera consapevole, responsabile, equa, solidale, sobria, non solo daremmo un altro volto al nostro mondo, ma obbligheremmo il sistema a cambiare anche le sue regole
    Francesco Gesualdi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)