Ecodidattica

Il nostro Pianeta ci scrive un messaggio, eccolo

E' il pianeta Terra che vi parla

Per contrastare l'effetto-serra, per combattere il cambiamento climatico ecco quello che possiamo fare nel nostro piccolo
14 marzo 2019

Effetto-serra!

Il cuore del pianeta

Ciao, inquilini!

E’ il pianeta Terra che vi parla.

Voi abitate da millenni questa dimora utilizzandone le risorse senza pensarci su due volte.

Ma ora non è più possibile continuare così, pena la vostra sopravvivenza come specie umana.

State bruciando combustibili fossili (petrolio, gas, carbone) per produrre energia per le industrie, i mezzi di trasporto, per il riscaldamento degli edifici. Tutto ciò, oltre ad inquinare l’ambiente, immette nell’atmosfera notevoli quantità di ANIDRIDE CARBONICA, la famosa CO2.

Questo gas sta creando un effetto simile a quello di una serra per le piante: i raggi del sole entrano nell’atmosfera e ne escono con difficoltà, causando un costante RISCALDAMENTO DEL PIANETA con conseguenti cambiamenti climatici disastrosi.

State sconvolgendo l’equilibrio della Terra che abitate e, se vorrete ridurre le devastanti conseguenze, dovrete modificare radicalmente il vostro stile di vita, RISPARMIANDO ENERGIA e PRODUCENDOLA con METODI ALTERNATIVI.

 

Cominciate SUBITO e OVUNQUE  a fare qualcosa che contrasti l’effetto-serra:

  • Spegnete elettrodomestici e luci quando non servono, comprese quelle degli stand-by di televisori, stereo ecc.
  • Utilizzate lampadine a risparmio energetico del tipo a LED: consumano molto meno e producono un’ottima illuminazione
  • Evitate l’usa-e-getta e recuperate ogni manufatto per quanto possibile; quando proprio non serve più mettete il materiale nella raccolta differenziata: infatti per produrre un oggetto nuovo occorrono risorse come acqua, materia prima ed energia, con incremento di emissioni di gas-serra
  • Diminuite di uno-due gradi la temperatura del termostato del riscaldamento e limitate l’uso del climatizzatore
  • Limitate l’uso di mezzi di trasporto privati e privilegiate mezzi a basso impatto di emissioni. Per piccole distanze…biciclette e piedi sono i mezzi migliori!
  • Curate l’isolamento termico dell’abitazione: vi sono sgravi fiscali per interventi che migliorano la tenuta termica dell’edificio (porte, finestre, tetti, ecc.)
  • Privilegiate l’uso di elettrodomestici a basso consumo energetico (classe A+++, A++ ecc.) e le caldaie a condensazione (per le quali esistono incentivi fiscali)
  • Piantate alberi: assorbono l'anidrire carbonica e contrastano l'effetto serra!
  • Prendete in considerazione l’energia solare: è sempre più conveniente installare pannelli solari per l’acqua calda e pannelli fotovoltaici per produrre energia elettrica. Esistono agevolazioni che incentivano tali tipi di produzione.  

 

In particolare ci sono comportamenti virtuosi che riguardano i prodotti destinati alla tavola:

  • Utilizzate prodotti locali di terreni non contaminati: una buona parte delle emissioni è dovuto al trasporto su camion delle merci. Inoltre… aiuterete l’economia locale! Si chiamano prodotti a km zero…
  • Consumate prodotti stagionali: si risparmia il riscaldamento delle serre che aumenta l’emissione di CO2 nell’aria! Inoltre la natura mette nella frutta e nella verdura di stagione  ciò che vi è di più prezioso per la salute, come vitamine, minerali, antiossidanti, sostanze anti-tumorali.
  • Limitate il consumo di carne: gli allevamenti sono una notevole fonte di gas-serra
  • Consumate grassi alternativi all’olio di palma: per produrre palme vengono deforestate vaste aree  del pianeta. E poi l’olio EVO della nostra Puglia è a Km zero ed è ricco di sostanze preziose per la salute…  oltre ad avere un sapore eccellente!

 

Allora, inquilini… è il caso di pensarci seriamente su… il Pianeta Terra sopravviverà sicuramente, con voi o senza di voi. Già in un’altra occasione, ricordo, abbiamo fatto a meno dei dinosauri…

Note: Testo di Marinella Marescotti, insegnante

Articoli correlati

  • I ragazzi si svegliano per salvare il pianeta
    Storia della Pace
    Fridays for Future

    I ragazzi si svegliano per salvare il pianeta

    I ragazzi si mobilitano in tutto il mondo senza strumentalizzazioni partitiche con l’inno di Bella Ciao
    15 marzo 2019 - Laura Tussi
  • Mobilitazione permanente per l'ambiente
    Taranto Sociale
    Climate Strike del 15 marzo

    Mobilitazione permanente per l'ambiente

    Invitiamo la città a unirsi alla manifestazione promossa dagli studenti (raduno alle ore 9 dall'Arsenale Militare a Taranto) e a partecipare all'appuntamento del 23 marzo a Roma. A Taranto è urgente tenere alta la mobilitazione adesso che emergono le gravissime conseguenze di un inquinamento nefasto
    15 marzo 2019 - COBAS - Comitati di Base della Scuola

Prossimi appuntamenti

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.16 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)