Ecologia

RSS logo

Mailing-list Ecologia

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Ecologia

...

    I retroscena della Val di Susa e gli "inciuci" centrodestra-centrosinistra sull'alta velocità

    CMC: la cooperativa "rossa" che deve realizzare il cunicolo di Venaus

    Queste informazioni sono tratte dal sito Internet della cooperativa CMC. Per informazioni invece sulle capacità perforative del ministro Pietro Lunardi, ingegnere esperto in trafori
    (http://www.repubblica.it/online/speciale/lunardi/lunardi/lunardi.html), si veda il sito della società Rocksoil
    (http://www.rocksoil.com/index3.html) e si capirà perché ha detto agli abitanti della Val di Susa di "mettersi il cuore in pace tanto il traforo si farà". Sembra un ministro inflessibile, ma in altri casi è meno intransigente, arrivando a dire che "con la mafia bisogna convivere".
    9 dicembre 2005 - Alessandro Marescotti

    In data 31 gennaio 2005 la Cooperativa Muratori e Cementisti – Cmc di Ravenna, quale capofila del raggruppamento che comprende Strabag AG, Cogeis SpA, Bentini SpA e Geotecna SpA, ha firmato il contratto per la realizzazione, nell’ambito della nuova linea ferroviaria Torino-Lione, del cunicolo esplorativo di Venaus.

    L’appalto, il cui valore è di oltre 84 milioni di Euro, è stato aggiudicato al raggruppamento di imprese dalla società LTF (Lyon Turin Ferroviarie), posseduta dalla società italiana RFI – Rete Ferroviaria Italiana e dal Gestore della rete ferroviaria francese RFF - Réseau Ferré de France.

    La Società LTF è responsabile degli studi di progetto e della conduzione dei lavori di ricognizione sulla tratta italo-francese del nuovo collegamento ferroviario transalpino Torino – Lione.

    L’opera principale della Torino-Lione è il Tunnel di Base che unirà Saint Jean de Maurienne con Venaus, in Val di Susa, ed avrà una lunghezza di 53 km.
    La portata dell’opera – attraversamento del massiccio montuoso di Ambin ad una profondità media di 1.500 metri con un massimo di copertura rocciosa di 2.500 metri - è tale da rendere indispensabile un elevato numero di informazioni prima di poter procedere alla realizzazione di un progetto definitivo.

    Il cunicolo esplorativo di Venaus servirà quindi per acquisire ed aumentare le conoscenze essenziali per la realizzazione del futuro Tunnel di Base.

    Il cunicolo esplorativo di Venaus avrà una lunghezza di 10 km (di cui 3 opzionali) ed un diametro di 6 metri e correrà per la quasi totalità del suo sviluppo tra le due gallerie del futuro Tunnel di Base.

    Lo scavo del cunicolo sarà realizzato con una fresa circolare del diametro di 6,30 metri seguita da un “treno di servizio” della lunghezza di circa 150 metri, attrezzato specificatamente per l’installazione, la raccolta ed il monitoraggio dei dati geologici richiesti.

    I tempi di realizzazione per il cunicolo di Venaus saranno di circa quattro anni.

    Cmc può vantare una notevole esperienza nei lavori in sotterraneo avendo completato con successo nel corso degli anni, in Italia ed all’estero, più di 30 progetti eseguiti sia con scavo “tradizionale” sia “meccanizzato”, per una lunghezza complessiva di 350 chilometri.

    Note:

    La lettera di esproprio della CMC a Venaus
    http://www.padania.to.it/2005/NoTav/Espropri.htm

    Scrive Simone Olla (9 dicembre 2005):
    "E sono troppo evidenti gli interessi in gioco perché destra e sinistra non si mettano d’accordo come è accaduto: la Rocksoil della famiglia del ministro Lunardi farà i «sondaggi» in territorio francese, mentre la cooperativa rossa Cmc di Ravenna farà i «sondaggi» nel territorio italiano. Il progresso, si sa, ormai lo vogliono sia a destra che a sinistra. E io pago..."
    http://www.girodivite.it/article.php3?id_article=3431

    "Mettetevi il cuore in pace, il tunnel si farà" (Pietro Lunardi, ministro per i trasporti e le infrastrutture)

    "Con la mafia bisogna convivere" (Pietro Lunardi, ministro per i trasporti e le infrastrutture)

    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.13 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)