Ecologia

Lista Ecologia

Archivio pubblico

Lancet: l'inquinamento complice del diabete

Fonte: Iam - informazione e ambiente - 28 gennaio 2008

Immagine rappresentativa del diabete Lo smog complice del diabete di tipo 2. E' quanto emerge da Londra, da un commento di due biochimici dell'Università di Cambridge pubblicato su Lancet. Anche se la ricerca si concentra su genetica e obesità, c'è più di un indizio che dimostra l'ingerenza dei fattori ambientali nell'insorgere e nella diffusione della malattia. Il fulcro della teoria sarebbe la forte correlazione, comunque «da approfondire» - secondo Lancet - tra i livelli ematici di inquinanti organici persistenti e il rischio di diabete di tipo 2, secondo gli studi dello staff del coreano Duk-Hee Lee.

Note: Per approfondimenti sui possibili nessi fra diossina e diabete cliccare su

Ministero della salute, emergenze sanitarie
http://www.emergenzeiss.it/content/view/371/77

Un significativo incremento nell'incidenza di diabete è stato dimostrato in esseri umani con livelli di accumulo di diossina
http://users.libero.it/ubik.ubik/rela1.htm

Articoli correlati

  • Onore a quell'operaio ILVA che ha parlato
    Ecologia
    Come le polveri degli elettrofiltri MEEP, contenenti piombo e diossina, fecero il giro dell'Italia

    Onore a quell'operaio ILVA che ha parlato

    Ci raccontò che quelle "polveri velenose" erano state vendute e poi mescolate - da una società con tanto di partita IVA - a interiora di animali e raspi d'uva. Trasformate in palline, venivano poi rivendute come fertilizzante in tutt'Italia.
    1 giugno 2020 - Alessandro Marescotti
  • “Ilva ha venduto le polveri velenose come concimi”
    Ecologia
    Le polveri degli elettrofiltri

    “Ilva ha venduto le polveri velenose come concimi”

    Le indagini della Finanza: fatture per la vendita dei rifiuti trattenuti dai filtri ad aziende che producono fertilizzanti
    Francesco Casula e Antonio Massari
  • PeaceLink
    Si è formato sui testi di Marx ma ha poi approfondito la nonviolenza di Gandhi

    Alessandro Marescotti, una vita per l’ambiente

    Da anni è impegnato nella battaglia di informazione e denuncia del disastro sanitario e ambientale di Taranto e della sua provincia. Un impegno iniziato quando per la prima volta scoprì che l’acciaieria Ilva emetteva diossina
    Gino Martina
  • Una figlia racconta l'amore per la terra di suo padre che poi ha dovuto combattere la diossina
    Taranto Sociale
    Per qualcuno l'amore per la terra è una vocazione

    Una figlia racconta l'amore per la terra di suo padre che poi ha dovuto combattere la diossina

    Don Angelo Fornaro è il proprietario della Masseria Carmine, una delle sette danneggiate dalla diossina. E' presente a tutte le udienze del processo "Ambiente svenduto" che deriva anche da un suo esposto. Il 13 luglio 2019 ha compiuto 85 anni e sua figlia ha voluto raccontare la sua storia.
    21 luglio 2019 - Rosanna Fornaro
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)