Si è formato il Comité Pro Zelaya. In queste ore è cominciata la resistenza al golpe in Honduras. Gli indigeni marciano sulla capitale per difendere la democrazia

No al golpe militare in Honduras

Condanniamo pertanto fermamente quanto sta avvenendo a Tegucigalpa ed esprimiamo grande preoccupazione per la situazione dei diritti umani, civili e politici del popolo hondureño
28 giugno 2009
Comitato provvisorio di solidarietà al presidente legittimo dell’Honduras Manuel Zelaya

Honduras (America Centrale)

Spett.le
Ambasciata dell’HONDURAS

alla c.a dell’Ambasciatore
Roberto Ochoa Madrid

Tel. +39-06-3207236
Fax +39-06-3207973
Email: embhon@fastwebnet.it

Noi cittadini, esponenti della società civile e politica italiana, giornalisti e uomini di cultura, difensori dei diritti umani, viste le gravi notizie che giungono dall’Honduras di un colpo di stato in atto in queste ore, condannato anche dall’Unione Europea, abbiamo sentito la necessità di costituirci autonomamente e spontaneamente in un Comitato provvisorio di solidarietà al presidente legittimo dell’Honduras Manuel Zelaya.

Condanniamo pertanto fermamente quanto sta avvenendo a Tegucigalpa ed esprimiamo grande preoccupazione per la situazione dei diritti umani, civili e politici del popolo hondureño, dal momento che circolano voci di militari armati per le vie della città e della presenza di francotiratori e chiediamo inoltre l’immediato ritorno di Manuel Zelaya alla presidenza del paese e il ripristino dell’ordine costituzionale.


Annalisa Melandri – www.annalisamelandri.it
portavoce

Militari golpisti in Honduras

AGGIORNAMENTI

 

In Honduras la gente resiste!

Giornalismo partecipativo ha raccolto testimonianze secondo cui "i popoli indigeni hanno iniziato una marcia a piedi verso la capitale".
http://lists.peacelink.it/news/2009/06/msg00025.html

 

Note: PeaceLink supporta l'appello e invita chiunque promuova iniziative a tutela dei diritti umani a darne comunicazione sulla mailing list America Latina (http://lists.peacelink.it/latina/2009/06/maillist.html).

Per scrivere sulla mailing list occorre iscriversi cliccando su http://www.peacelink.it/liste/index.php?id=4

Iniziative pubbliche possono essere senalate sul calendario di PeaceLink cliccando su
http://www.peacelink.it/calendario/insert.php?subtype=insert

Su PeaceLink News (home page www.peacelink.it a destra in alto) "Giornalismo partecipativo" darà informazioni sull'evoluzione della situazione: http://lists.peacelink.it/news/2009/06/maillist.html

Articoli correlati

  • Honduras: femminicidio di Stato
    Latina
    Sette donne assassinate negli ultimi giorni

    Honduras: femminicidio di Stato

    “Il femminicidio di Keyla Martínez si aggiunge alla lunga storia di abusi di potere e uso eccessivo della forza che, con o senza coprifuoco, hanno praticato funzionari pubblici, soprattutto poliziotti e militari, contro tutta la popolazione”, segnala il Centro dei diritti delle donne (Cdm).
    12 febbraio 2021 - Giorgio Trucchi
  • Honduras, uno scenario complicato
    Latina
    Due consultazioni elettorali in nove mesi

    Honduras, uno scenario complicato

    Attualmente l’Honduras si colloca tra i peggiori paesi latinoamericani per disuguaglianza economica, con il 62% della popolazione che vive in condizioni di povertà e quasi il 40% in miseria. L'impatto della pandemia e degli uragani acuirà ulteriormente le disuguaglianze.
    16 febbraio 2021 - Giorgio Trucchi
  • Grave regressione dei diritti delle donne
    Latina
    Honduras

    Grave regressione dei diritti delle donne

    Proibizione dell’aborto e del matrimonio egualitario scolpita nella pietra
    22 gennaio 2021 - Giorgio Trucchi
  • Honduras, l'esodo della disperazione
    Latina

    Honduras, l'esodo della disperazione

    Anno nuovo, nuove carovane migranti, vecchi mali
    19 gennaio 2021 - Giorgio Trucchi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)