Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

Comunicato stampa del Movimento Federalista Europeo

La campagna per una assemblea parlamentare delle Nazioni Unite presentata a Roma giovedì 3 maggio alle ore 11 alla Camera dei Deputati

LA CAMPAGNA PER UNA ASSEMBLEA PARLAMENTARE DELLE NAZIONI UNITE PRESENTATA A ROMA GIOVEDI' 3 MAGGIO ALLE ORE 11 ALLA CAMERA DEI DEPUTATI

IL LANCIO DELLA CAMPAGNA AVVIENE IN CONTEMPORANEA MONDIALE CON LONDRA, BRUXELLES, BERLINO, BERNA, BUENOS AIRES, DAR ES SALAAM, DHAKA, MADRID, OTTAWA E VANCOUVER.

"I CITTADINI DEVONO FAR SENTIRE LA PROPRIA VOCE NELLE QUESTIONI INTERNAZIONALI" E I LEADER POLITICI DI SETTANTA PAESI CHIEDONO UN'ASSEMBLEA PARLAMENTARE DELLE NAZIONI UNITE
2 maggio 2007

Campagna per un assemblea generale delle Nazioni Unite Diverse centinaia di leader politici, tra cui 378 parlamentari di 70 paesi chiedono l'istituzione di un'Assemblea parlamentare delle Nazioni Unite. L'appello sottolinea che, nell'era della globalizzazione, i cittadini devono far sentire la propria voce nelle questioni internazionali. La richiesta e' alla base di una campagna internazionale che e' stata lanciata attraverso una serie di eventi in piu' di dieci paesi.

L'appello, presentato in anteprima al Forum sociale mondiale di Nairobi, e' sostenuto da 550 leader politici, da personalita' come Gunter Grass e Boutros Ghali e da attivisti della societa' civile di 89 paesi.

A Roma l'appello verra' presentato in una conferenza stampa che si svolgera' nella sala stampa della Camera dei deputati (ingresso Via delle Missioni, 4) il 3 maggio alle ore 11.

Hanno confermato la partecipazione: Tana de Zulueta, Vicepresidente della Commissione esteri della Camera - Sabina Siniscalchi, Camera dei Deputati - Lucio Levi, World Federalist Movement - Raffaella Bolini, Arci/Tavola della Pace - Giacinto Bisogni, Magistratura Democratica.

Assemblea Generale dell'Onu Il testo dell'appello raccomanda "una graduale implementazione della partecipazione e della rappresentanza democratica a livello globale". A tale scopo, si afferma che l'istituzione di un’assemblea parlamentare consultiva delle Nazioni Unite risulta "un passo indispensabile" verso la costituzione di un Parlamento mondiale. "Un'Assemblea parlamentare renderebbe l'Onu piu' trasparente, efficace e democratica" ha sottolineato l'ex segretario generale dell'Onu Boutros Boutros-Ghali, uno dei firmatari dell'appello e patrono della prima conferenza della campagna programmata per il prossimo autunno.

Come ha scritto George Monbiot "Tutto e' globalizzato. Solo la democrazia e' relegata negli Stati. Si trova al confine, con la valigia in mano, senza passaporto. Poiche' tutti i piu' importanti problemi dell'umanita' - il cambiamento climatico, il commercio, i flussi monetari, l'esaurimento delle materie prime, le migrazioni, il terrorismo - sono diventati globali, il problema non e' se si debbano prendere decisioni sul piano mondiale, ma piuttosto se queste decisioni debbano essere prese in modo democratico. Dobbiamo domandarci se una democrazia che si ferma ai confini nazionali e non incide sui problemi dai quali dipende il nostro avvenire potra' ancora sopravvivere".

La campagna "per un'assemblea parlamentare delle Nazioni Unite" è sostenuta da diverse organizzazioni non governative tra le quali la rete Ubuntu e il Movimento Federalista Mondiale (World Federalist Movement). La segreteria della campagna è gestita dal Committee for a Democratic U.N.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI LUCIO LEVI, EXECUTIVE COMMITTEE DEL WORLD FEDERALIST MOVEMENT 0039.347.0359693, TANA DE ZULUETA, VICEPRESIDENTE DELLA COMMISSIONE ESTERI DELLA CAMERA DEI DEPUTATI, 0039.06.67608784, SITO INTERNET DELLA CAMPAGNA: http://www.unpacampaign.org/

Il Movimento Federalista Europeo (MFE) è stato fondato a Milano il 27 e 28 agosto 1943 da un gruppo di antifascisti raccolti intorno ad Altiero Spinelli. I principi sulla base dei quali esso è nato sono contenuti nel Manifesto di Ventotene, elaborato nel 1941 dallo stesso Spinelli, con la collaborazione di Ernesto Rossi e Eugenio Colorni. L'analisi e le proposte politiche contenute nel Manifesto di Ventotene si basano sulla presa di coscienza della crisi dello stato nazionale, ritenuto la causa principale delle guerre mondiali e dell'affermazione del nazifascismo, e sulla convinzione che solo il superamento della sovranità assoluta degli Stati attraverso la creazione della federazione europea avrebbe assicurato la pace in Europa. Il MFE e' la sezione italiana dell'Unione Europea dei Federalisti e del World Federalist Movement

Note:

Allegati:

- Le adesioni delle associazioni
http://en.unpacampaign.org/appeal/support/civilsociety/

- Le adesioni dei parlamentari
http://www.unpacampaign.org/documents/en/APPEAL_BYCOUNTRY.pdf

- Gli eventi di presentazione della campagna
http://www.unpacampaign.org/events/unpa2007launch.pdf

- Il video della presentazione di Vancouver:
http://video.google.ca/videoplay?docid=-8794976811459483847

Appello per la creazione di un'Assemblea Parlamentare delle Nazioni Unite

L'umanità si trova di fronte al compito di assicurare sia la sopravvivenza e il benessere delle generazioni future sia la protezione delle risorse naturali e della vita sulla Terra. Abbiamo la convinzione che per affrontare grandi sfide come la disuguaglianza sociale, la proliferazione delle armi di distruzione di massa, la minaccia del terrorismo o la distruzione degli ecosistemi globali tutti gli esseri umani debbano impegnarsi in sforzi comuni.

Per assicurare la cooperazione internazionale, ottenere il consenso, incrementare la legittimità e rafforzare la capacità di agire delle Nazioni Unite, gli individui devono poter prendere parte in modo più efficace e diretto alle attività delle Nazioni Unite e delle organizzazioni internazionali ad esse legate. Bisogna che sia loro permesso di partecipare meglio alle attività dell'ONU, perciò raccomandiamo la realizzazione graduale di una partecipazione e una rappresentanza democratica a livello globale.

Crediamo che l'istituzione di un'Assemblea Parlamentare consultiva presso le Nazioni Unite sia un passo indispensabile. Senza introdurre cambiamenti nella Carta dell'ONU, tale Assemblea permetterebbe di creare un più stretto collegamento tra l'ONU, le organizzazioni a essa legate, i governi, i parlamenti nazionali e la società civile.

Tale assemblea non sarebbe semplicemente una nuova istituzione: come voce dei cittadini essa sarebbe la manifestazione e il veicolo di una nuova coscienza e di una migliore comprensione delle sfide globali che incombono sull'avvenire dell'umanità. L'assemblea potrebbe diventare un catalizzatore politico per un ulteriore sviluppo delle istituzioni internazionali e del diritto internazionale. Potrebbe anche contribuire in maniera considerevole alla capacità delle Nazioni Unite di realizzare i propri alti obiettivi e di governare la globalizzazione.

Un'Assemblea Parlamentare delle Nazioni Unite potrebbe inizialmente essere composta da parlamentari nazionali. Gradualmente dovrebbe vedersi riconosciuti diritti reali di informazione, partecipazione e controllo rispetto all'attività dell'ONU e delle organizzazioni a essa legate. In seguito l'assemblea potrebbe essere eletta dai cittadini del mondo.

Ci appelliamo alle Nazioni Unite e ai governi degli stati membri affinché istituiscano un'Assemblea Parlamentare delle Nazioni Unite e chiediamo a tutte le organizzazioni, ai detentori dei poteri di decisione e ai cittadini impegnati per l'interesse comune internazionale di sostenere questo appello.

Adesioni italiane aggiornate al 20 aprile 2007

1. Vittorio Agnoletto, MEP; Member, International Council, World Social Forum
2. Prof. Dr. Daniele Archibugi, Director, Italian National Research Council; Professor of Innovation, Governance and Public Policy, University of London
3. Emerenzio Barbieri, MP
4. Gerardo Bianco, MP
5. Marco Boato, MP
6. Pier Paolo Cento, MP
7. Cinzia Dato, MP
8. Tana de Zulueta, MP; VicePresident, Foreign and European Affairs Committee, Chamber of Deputies
9. Elettra Deiana, MP
10. Monica Frassoni, MEP; CoChairperson, The Greens/European Free Alliance in the European Parliament; Board Member, Parliamentary Network on the World Bank
11. Pasquale Giuliano, Senator; VicePresident, Commission on Defense
12. Umberto Guidoni, MEP
13. Giovanni Legnini, Senator
14. Prof. Dr. Lucio Levi, University of Torino
15. Giovanna Melandri, MP;
16. Lapo Pistelli, MEP
17. Giancarlo Pittelli, Senator
18. Vittorio Prodi, MEP; Member, International Council, Parliamentarians for Global Action
19. Salvatore Raiti, MP
20. Bruno Tabacci, MP
21. Lalla Trupia, MP

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)