Motore di ricerca in

Lista Pace

...

Articoli correlati

  • Referendum costituzionale del 4 dicembre

    Voto no per tutelare l'ambiente per le future generazioni

    Con la modifica dell’art.117 si arriva ad una concentrazione nelle esclusive “mani“ del governo le autorizzazioni su porti, infrastrutture, energia, inceneritori eliminando qualsiasi possibilità di partecipazione delle comunità e dei governi locali nelle decisioni. Non è un caso che le lobby del petrolio e Confindustria si siano schierate per il Sì. Proprio il presidente di Confindustria Boccia al convegno di Comunione e Liberazione dell’estate scorsa motivava il Sì al referendum non per ragioni politiche ma economiche. E’ qui la sostanza, per nulla segreta, della riforma: far ripartire l’Italia piegando l’ambiente e la sua tutela a quelle logiche che vorrebbero il nostro paese essere terra di conquista per cementificatori, asfaltatori e petrolieri.
    2 dicembre 2016 - Angelo Bonelli
  • Le ragioni del NO alla riforma costituzionale - con Vittorio Agnoletto, Lucrezia Ricchiuti, Loris Maconi, Alessandro Braga
    REFERENDUM

    Le ragioni del NO alla riforma costituzionale - con Vittorio Agnoletto, Lucrezia Ricchiuti, Loris Maconi, Alessandro Braga

    Organizza Il Comitato ANPI e aderenti del NO alle Modifiche Costituzionali di Nova Milanese
    21 ottobre 2016 - Laura Tussi
  • In attesa del referendum costituzionale

    C'è chi dice NO

    Dieci ragioni per bocciare la riforma della Costituzione, scritta sotto dettatura del governo. Renzi dice che "riduce i costi della politica", ma questo obiettivo si poteva raggiungere in altri modi.
    29 agosto 2016 - Giacomo Alessandroni
  • Occorre un pronunciamento popolare che difenda la Costituzione repubblicana

    Perché votare NO al referendum sulla modifica della Costituzione?

    Perché asservisce il parlamento alle sue voglie, di fatto si appropria abusivamente del potere legislativo e rompe la separazione e l'equilibrio dei poteri; con la qual cosa uccide nei suoi medesimi fondamenti la democrazia rappresentativa e lo stato di diritto.
    18 agosto 2016 - Peppe Sini

UE: Sinistra giovanile, sì a referendum su Costituzione europea

(AGI) - Roma, 16 giu. - "La Sinistra giovanile aderisce alla campagna promossa dalla Gioventu’ Federalista Europea per promuovere un referendum consultivo sulla Costituzione Europea da tenersi nello stesso giorno dell’elezione del Parlamento Europeo nel 2009″. E’ quanto si legge in una nota della Sinistra Giovanile.
17 giugno 2007
Fonte: Agenzia AGI - 17 giugno 2007

European referendum La responsabile Esteri dell’organizzazione Federica Mariotti afferma: "La sinistra giovanile appoggia la posizione del Presidente Napolitano nel dichiarare indisponibilita’ a rivedere la parte prima della Costituzione europea, ovvero a rivederne i principi fondamentali".

"I giovani italiani - aggiunge la Mariotti - si sentono ormai a pieno titolo cittadini europei. Chiediamo che il prossimo Consiglio Europeo non ceda ai veti di coloro che non vogliono avanzare sul terreno di una maggiore integrazione. E’ possibile, attraverso processi fortemente democratici ed inclusivi, rilanciare la ‘costituzionalizzazione’ dell’Europa valorizzando la partecipazione dei cittadini".

"Le donne e gli uomini in Europa - prosegue - avrebbero una doppia possibilita’ di esprimere il proprio diritto di cittadinanza: innanzitutto essendo chiamati ad eleggere il parlamento europeo-assemblea costituente e favorendo in questo modo un vero dibattito politico sul futuro dell’Unione durante la campagna elettorale per l’Europarlamento, che di solito vede l’opinione pubblica dividersi su temi d’interesse nazionale piu’ che su questioni legate all’Europa".

"In secondo luogo - conclude - partecipando al referendum nel proprio paese in concomitanza con i referendum negli altri stati membri, in modo da essere attori diretti nella scelta sul trattato costituzionale e quindi, sulle possibilita’ dell’unione politica in Europa".

Note:

L'Europa ha bisogno di una Costituzione e a deciderlo saranno i cittadini europei.

Sostieni la campagna per il referendum europeo.

Firma la petizione sul sito http://www.europeanreferendum.eu

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.7 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Posta elettronica certificata (PEC)