Geostoria, Educazione Civica e...

L'UE in un'UDA, unità di apprendimento per le scuole medie

Quando la lezione di Geografia si fa scoperta, condivisione, disegno, musica.
8 novembre 2020

L'Unione Europea - a

Come ci siamo arrivati/e a questo lavoro finale?

Semplice: 

1) abbiamo prima capito la differenza fra Europa continente e poi Unione Europea (Europa continente, l'Unione Europea, UE- approfondimento);

2) abbiamo scoperto leggendo dal testo di Geografia, e prima ancora facendo ricerche a casa, la storia dell'Unione (scoprendo il Manifesto di Ventotene anche attraverso alcuni video L'Unione europea, Schumann, il manifesto e Ursula Hirschmann l'Unione Europea e Ada Rossi) con i suoi importanti obiettivi;

3) abbiamo condiviso le ricerche e consolidato la spiegazione dialogata rispondendo ad alcune domande guida per focalizzare date, nomi, avvenimenti importanti, organi istituzionali, progetti;

4) abbiamo realizzato un disegno a piacere sull'UE;                                            La Storia dell'UE

5) abbiamo svolto una verifica scritta su Forms di Teams (che si può svolgere anche su carta essendo un testo discorsivo tra l'informativo oggettivo e soggettivo, forma che si è preferita data la schematicità e la segmetarietà con la quale si è proceduto nel presentare e nel costruire insieme le conoscenze);

6) abbiamo ascoltato la proposta musicale della prof, 'incontrando' tra altro Mina e Ivan Cattaneo, e con poche prove (e sempre da posto con la mascherina su!) l'abbiamo registrata sullo smartphone con la base programmata sul pc della classe.

Questa volta parole e montaggio sono state a cura della prof, ma durante le attività di accoglienza il tutto è stato realizzato dagli/lle studenti che hanno voluto cimentarsi con parodie di canzoni famose e consigli per il contenimento della pandemia.

Un'Europa a pois ben ci sta

con la sua "Unità nella diversità"!

Articoli correlati

  • Le potenzialità educative
    Pace
    Educazione come primo abito mentale democratico

    Le potenzialità educative

    "L'educazione liberatrice da sola non produce il cambiamento sociale. Ma non potrà esserci cambiamento sociale senza un'educazione liberatrice" (Paulo Freire)
    31 ottobre 2020 - Laura Tussi
  • Educazione e relazioni di potere
    Pace
    Nell’azione educativa si esercitano relazioni di potere

    Educazione e relazioni di potere

    Le relazioni di potere compongono una trama plurale, diffusa, trasversale a tutte le relazioni umane e sono direttamente collegate alle possibilità di costruirci in soggetti sociali e storici in trasformazione
    28 ottobre 2020 - Laura Tussi
  • “Lascialo libero e il piccolo rivelerà se stesso”
    Pace
    Il 150esimo compleanno di Maria Montessori

    “Lascialo libero e il piccolo rivelerà se stesso”

    Amore anziché disciplina, libertà anziché maniere forti: in tutto il mondo Maria Montessori lottò per i diritti dei bambini - e affidò ad altri il proprio. Per la tenace pedagogista riformatrice, ogni aiuto era lecito
    21 ottobre 2020 - Katja Iken
  • Cittadinanza globale a partire da Taranto
    Cittadinanza
    Taranto un esempio educativo virtuoso e virtuale

    Cittadinanza globale a partire da Taranto

    A Cortona nel 2008 l’esperienza fondante di un summit sulla cittadinanza attiva e globale
    22 ottobre 2020 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)