Latina

Cile: multinazionale mineraria tenta di manipolare l 'opinione pubblica

l'organizzazione ambientalista Cile Sostenibile ha accusato i dirigenti della compaginia mineraria canadese Barrick Gold di manipolare l'opinione pubblica mediante una campagna di comunicazione che ha distorto il Sistema di Valutazione Ambientale
16 novembre 2005
Tradotto da per PeaceLink
Fonte: Adital

Sara Larraín, direttrice di Cile Sostenibile comunica:
“I cileni, negli ultimi mesi, abbiamo dovuto assistere ad una campagna di comunicazioni da parte della Barrick Gold, che per ben tre volte ha cambiato la natura dei ghiacciai per confondere sia le autorità che l’opinione pubblica, arrivando anche a dividere la Giunta di Vigilanza di Huasco.
Prima avevano detto che erano ghiacciai, confermato dal Centro Studi Scientifici di Valdivia; una settimana fa hanno detto che sono soltanto delle masse di ghiaccio superficiale, e adesso dichiarano che sono riserve di ghiaccio e non dei ghiacciai tradizionali. Il paese diffida da questa linea seguita dall’azienda, e sollecita Corema ad utilizzare la consulenza d’esperti in ghiacciai, indipendenti, per verificare che questa non sia l’ennesima manipolazione da parte della Barrick.

L’azienda presenta come giustificazione, per controllare cinque ettari degli “ex ghiacciai”, che questi si stanno riducendo naturalmente e che in futuro scompariranno. Questo elemento è quello che, principalmente, ha determinato la protezione dei ghiacciai come priorità a livello mondiale, dal momento che nel contesto del riscaldamento globale, l’obiettivo e quello di prolungare la loro vita come riserva d’acqua per il futuro.

Concludendo: “Secondo le informazioni fornite dalla Barrick alla stampa, non ci sono nuove misure per limitare gli accordi che l’azienda ha già negoziato con la Giunta d’Irrigazione di Huasco, in base al contratto del 30 giugno scorso. Nell’articolo 7 del suddetto contratto, si stabilisce la costruzione di un bacino artificiale per un valore di 5 milioni di dollari. Il monitoraggio ed il trattamento degli acidi – utilizzati per l’estrazione dei minerali (n.d.t.) –, era già stato stabilito nell’articolo sesto del contratto di risarcimento tra la Barrick e la Giunta d’Irrigazione.

La distorsione delle informazioni da parte della Barrick, hanno influenzato gravemente l’attuale Sistema di Valutazione Ambientale, dal momento che si modifica, arbitrariamente, la linea d’intervento e si negoziano, sia l’intensità dell’impatto ambientale sia i risarcimenti, prima che siano fissati dalle autorità competenti.

La nostra conclusione in relazione al caso Barrick, è che le autorità devono introdurre delle modifiche conformi alla legge, che impediscano la negoziazione dei risarcimenti al di fuori del Sistema di Valutazione Ambientale, prima che questo sia approvato dalle autorità.
E’ altrettanto urgente tenere in disparte i consulenti dell’azienda, dato che si prestano – come abbiamo ora dimostrato – alla manipolazione delle informazioni: I ghiacciai non sono più ghiacciai e la presunta indagine indipendente non è tale, dal momento che è stato contrattata dalla Giunta d’Irrigazione, che a loro volta sono stati contrattati dalla Barrick.”

Note: Tradotto da Alejandra Bariviera per www.peacelink.it
Il testo e' liberamente utilizzabile a scopi non commerciali citando la
fonte, l'autore e il traduttore.

Articoli correlati

  • Le Ande in rivolta
    Latina
    In Colombia la resistenza continua nonostante la repressione di Stato e una situazione allarmante

    Le Ande in rivolta

    In Cile le elezioni del 15-16 maggio hanno dimostrato che il pinochettismo può essere sconfitto e in Perù, in vista del ballottaggio presidenziale del 6 giugno, l’oligarchia trema per i sondaggi che assegnano la vittoria al maestro rurale Pedro Castillo.
    26 maggio 2021 - David Lifodi
  • Elezioni in America latina: il 2021 sarà un anno cruciale
    Latina
    Il 7 febbraio presidenziali in Ecuador

    Elezioni in America latina: il 2021 sarà un anno cruciale

    Si va alle urne fino a novembre, per presidenziali, amministrative e legislative, anche in Perù, El Salvador, Cile, Messico, Bolivia, Honduras e Nicaragua
    14 gennaio 2021 - David Lifodi
  • Il Cile abolisce il pinochettismo
    Latina
    Amnesty International aveva denunciato innumerevoli violazioni dei diritti umani

    Il Cile abolisce il pinochettismo

    A larghissima maggioranza i cileni hanno votato per una nuova Costituzione che sostituirà quella varata dal regime militare nel 1980. Ora spetterà all’Assemblea Costituente, entro un periodo di 12 mesi, presentare la proposta per una nuova Costituzione.
    26 ottobre 2020 - David Lifodi
  • Cile: i carabineros sono quelli degli anni Settanta
    Latina
    Il 2 ottobre un militare ha fatto cadere dal Puente Pío Nono di Santiago un sedicenne

    Cile: i carabineros sono quelli degli anni Settanta

    Non si contano più gli episodi di violenza di cui si sono resi protagonisti gli agenti
    12 ottobre 2020 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)