Latina

Appello

La strage di donne a Ciudad Juarez

29 giugno 2007
Fonte: Il Manifesto (http://www.ilmanifesto.it)

La strage di donne che dura da anni a Ciudad Juarez, nel nord del Messico, non si ferma mentre ferme sono le indagini e gli impegni presi dalle autorità messicane per porvi fine e fare giustizia. Non solo ma anche i gruppi che si battono per la giustizia sono a loro volta vittime di intimidazioni e minacce.
Un appello da inviare alle autorità messicane, dal presidente Calderon in giù, e agli organismi internazionali, è stato lanciato dalla ong dei familiari delle donne uccise o scomparse «Nuestrad hijas de regreso a casa» e dalla «Asociacion nacional de abogados democraticos» che le assistono, perché la strage di donne si fermi, le intimidazioni si fermino e giustizia sia fatta. Per informarsi o aderire: http://www.mujeresdejuarez.org
o http://www.radiofem.net

Articoli correlati

  • La strage di Reggio Emilia
    Pace
    Dopo questi orribili fatti il governo Tambroni si dimise

    La strage di Reggio Emilia

    Partigiani e operai assassinati nella strage del 7 luglio 1960: fu un cortocircuito tra la società civile e antifascista e le istituzioni
    6 luglio 2020 - Laura Tussi
  • Messico: devastazione ambientale e assenza di diritti
    Latina
    In Chiapas attaccata dalla polizia la Caravana Sur en Busca de los 43

    Messico: devastazione ambientale e assenza di diritti

    E il Frayba denuncia che la vita dei lottatori sociali per la difesa del territorio continua ad essere a rischio
    26 febbraio 2020 - David Lifodi
  • La costruzione della barriera anti-migranti sugli antichi siti degli Indiani Apache
    Migranti
    Trump sfida l'UNESCO

    La costruzione della barriera anti-migranti sugli antichi siti degli Indiani Apache

    Sono iniziate le esplosioni controllate all’interno dell’Organ Pipe Cactus National Monument, al confine con lo stato messicano di Sonora, sito sacro per la cultura indiana e protetto dall’UNESCO
    13 febbraio 2020 - Fanpage
  • Messico: ancora una donna assassinata
    Latina
    Il 17 gennaio, a Ciudad Juarez, uccisa l'attivista femminista Isabel Cabanillas

    Messico: ancora una donna assassinata

    Si tratta della quarta donna assassinata nella città nel solo mese di gennaio. La giovane è stata uccisa per il suo attivismo politico a favore dei diritti delle donne di fronte all'indifferenza delle istituzioni
    27 gennaio 2020 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)