Laboratorio di scrittura

"Non mi risulta"

13 aprile 2017

"NON MI RISULTA"

Vi racconto una cosa. Quando - poche ore fa - sono andato in Commissione Ambiente (Palazzo Latagliata, Taranto) per illustrare l'"Osservatorio Mortalità in tempo reale" ho sottolineato che l'inquinamento può avere effetti sia a lungo termine sia a breve termine. Gli effetti a breve termine si evidenziano ad esempio con eccessi di infarti nelle sei ore successive ai picchi di polveri sottili (PM10). Un consigliere comunale mi ha interrotto e mi ha chiesto: "Ma lei da dove prende queste informazioni?" Ho risposto che la letteratura scientifica ha ormai acquisito tutto ciò, che vi è ad esempio uno studio pubblicato sulla rivista scientifica The Lancet, e che anche la ASL ha evidenziato la relazione fra polveri sottili ed effetti avversi sulla salute sul breve periodo nella famosa relazione in cui si consigliava di aprire le finestre nella fascia oraria in cui l'inquinamento è inferiore. Ma questa risposta non gli è bastata e mi ha detto: "Non mi risulta". Gli ho risposto: "Ma lei ha letto le cose di cui parlo? Lei ha letto la relazione della ASL? Lei ha studiato il problema? Lo conosce?" E lui, indispettito, ha reagito dicendo che stavo facendo polemica e ha continuato a dire che non gli risultava quello che stavo dicendo. Allora gli ho risposto: "E' chiaro che non le risulta ciò che lei non legge, è del tutto ovvio che lei non possa conoscere se non si documenta". La sua reazione è stata quella di una persona stizzita. Nel frattempo avevo acceso il computer e il router e mi ero connesso alle pubblicazioni scientifiche e alla relazione della ASL che mi davano ragione. A quel punto ho chiesto: "Ho trovato i documenti che non le risultano, li vuole venire a leggere sul computer?" E lui: "No, non fa niente".

Articoli correlati

  • Le emissioni dello stabilimento ILVA continuano ad essere incompatibili con la salute pubblica
    Taranto Sociale
    Lo conferma lo studio dell'OMS

    Le emissioni dello stabilimento ILVA continuano ad essere incompatibili con la salute pubblica

    Da ora in poi, con i dati OMS che vanno a confermare le precedenti Valutazioni Danno Sanitario, non si può più considerare normale una situazione anomala. Questo rapporto dell'OMS a nostro parere costituisce notizia di reato.
    22 gennaio 2022 - Comitato Cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto
  • Studio OMS sull'impatto dell'ILVA di Taranto sulla salute
    Ecologia
    Health Impact Assessment of the steel plant activities in Taranto as requested by Apulia Region

    Studio OMS sull'impatto dell'ILVA di Taranto sulla salute

    Lo studio è stato richiesto dalla Regione Puglia ed è del giugno 2021, ed è uno studio predittivo. Nelle conclusioni si legge: "Le stime della presente relazione sono pienamente in linea con le precedenti valutazioni, effettuate da autorità regionali e altri ricercatori".
    12 gennaio 2022
  • "Acciaierie cancerogene": i veleni di Taranto arrivano su Al Jazeera
    Ecologia
    Oggi mobilitazione dei lavoratori ILVA in AS a cui non viene affidata alcuna bonifica ambientale

    "Acciaierie cancerogene": i veleni di Taranto arrivano su Al Jazeera

    "I tribunali stabiliscono che gli inquinanti incrementano l'incidenza del cancro", sottotitola questo servizio televisivo in inglese che mette in evidenza, accanto ai dichiarati propositi governativi di "acciaio verde", il ruolo attuale del carbone nel creare una tossicità intollerabile.
    7 gennaio 2022 - Redazione PeaceLink
  • Perché la popolazione di Taranto è sotto attacco
    Ecologia
    Conferenza stampa

    Perché la popolazione di Taranto è sotto attacco

    Fondi scippati alle bonifiche dei terreni e della falda, richiesta di revisione dell'AIA in senso peggiorativo e di declassamento del rischio cancerogeno per Taranto da "inaccettabile" ad "accettabile" con una nuova Valutazione Danno Sanitario.
    5 gennaio 2022 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)