Laboratorio di scrittura

Botta e risposta online

"Di Maio ha realizzato cose che noi umani non immaginavamo"

"Marescotti! Che figura barbina per tre minuti di celebrità sulle spalle dei tarantini e del PIÙ giovane, bravo, preparato, onesto e capace Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico!"
- Marescotti! Che figura barbina per tre minuti di celebrità sulle spalle dei tarantini e del PIÙ giovane, bravo, preparato, onesto e capace Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico!
- Il ministro Di Maio ha dato mandato agli avvocati perché l'altoforno 2 dell'Ilva continui a funzionare e a produrre nonostante metta a rischio la sicurezza dei lavoratori (e la salute dei cittadini). Ma il ricorso è stato rigettato dal giudice e adesso l'altoforno andrà fermato. Dove sta la bravura del ministro Luigi Di Maio?
- Marescotti, fai come il pendolo: quando eliggi i pentastellati, quando disprezzi DiMaio Sappi che Di Maio è superlativo, sull'Ilva dovresti studiare ancora un po ' per poter padrenostrare. Di Maio è il Movimento e il Movimento siamo milioni di cittadini.
- Non mi hai risposto sull'altoforno.
- Sull'altoforno non ho competenze e dicerto c'è chi sa più di me e di te. Lediscussioni possono anche essere costruttive senza insultare chi si prodiga per gli operai, L'UNICO, altrimenti chiedi ai tuoi compagni he hanno regnato per 7 anni infischiandosene. Di Maio non si mette in discussione. Cisarebbeun altro che stain ognidovee sa come risolvere tutto, cercalosui lidi della Romagna, sulle motoscooter.
- Non ho compagni che hanno regnato per 7 anni. Far lavorare operai in un altoforno pericoloso non è un modo di prodigarsi per gli operai. Mi riferisco a Di Maio ovviamente.
- Certo, arriva dopondecenni di disastri comandati e vuoi che risolvi la cose on tutti contro? Dubito che tu sia Marescotti.
- Sono Alessandro Marescotti. Forse non ti è chiaro che il governo, su volere del ministro Di Maio, ha dato incarico agli avvocati di opporsi all'ordine del giudice di spegnere l'altoforno.
- No, no mi è chiaro, mi è chiaro invece che Di Maio ha realizzato cose che noi umani, non immaginavamo neanche di avere in un anno di Governo.
- Mi dispiace che non sia chiaro che Di Maio preme sugli organi ufficiali perché venga lasciato in funzione l'altoforno 2 dove è morto l'operaio Morricella, investito da una vampata di fuoco perché PERICOLOSO e FUORI NORMA.
- E basta, no! Magari anche della morte del carabiniere Mario è colpevole lui, vero?
- Non ho detto questo. Ho detto che il governo, su impulso del ministro Di Maio, ha chiesto di tenere in funzione l'altoforno 2 ILVA, che è pericoloso e inquinante. E' morto un operaio non per colpa di Luigi Di Maio, ma sarebbe colpa sua se mantenendo in funzione un altoforno pericoloso ci fossero nuove vittime.
- Allora gufa e sii felice
- Non è una risposta.
Di Maio di fronte ai dirigenti di Arcelor Mittal il 30 luglio 2018, quando fu chiesto cosa ne pensassero dell'immunità penale all'ILVA

Articoli correlati

  • Perché le polveri dell'ILVA hanno invaso la città se i parchi minerali sono stati coperti?
    Ecologia
    Cosa è successo a Taranto durante la tromba d'aria

    Perché le polveri dell'ILVA hanno invaso la città se i parchi minerali sono stati coperti?

    Ecco una spiegazione plausibile sulla base della ricognizione delle aree polverulente per le quali da anni non è ancora stata attuata l'AIA (autorizzazione integrata ambientale).
    4 luglio 2020 - Alessandro Marescotti
  • Quando il governo sospese il valore limite del benzo(a)pirene
    Ecologia
    Venne aperta un'inchiesta e PeaceLink fu alla base delle denunce

    Quando il governo sospese il valore limite del benzo(a)pirene

    Era il 13 agosto 2010 e il governo di allora sospese il limite di un potente cancerogeno, il benzo(a)pirene nelle città. Perché? Per via del fatto che a Taranto il limite era stato superato e l'Arpa aveva indicato nelle batterie della cokeria la sorgente preponderante del benzo(a)pirene.
    Redazione PeaceLink
  • Le bonifiche sono la vera grande opera da chiedere tutti insieme
    Ecologia
    Citare Bagnoli a sproposito spegne le speranze dei giovani di Taranto

    Le bonifiche sono la vera grande opera da chiedere tutti insieme

    Gli errori fatti in un altro luogo e in un altro tempo sono diventati l’alibi per non rispettare la legge mentre all’estero e in alcune zone d’Italia come Genova, hanno bonificato. Non sarebbe meglio imparare da chi ci è riuscito?
    13 maggio 2020 - Fulvia Gravame
  • No al salvataggio dell'ILVA con i soldi pubblici
    Ecologia
    PeaceLink aderisce al sit-in

    No al salvataggio dell'ILVA con i soldi pubblici

    Associazioni e cittadini, nel rispetto della normativa anti-Covid, saranno sotto la prefettura di Taranto dalle ore 19 alle 21. Riportiamo l'appello lanciato dalla società civile
    28 giugno 2020 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)