Laboratorio di scrittura

Botta e risposta online

"Di Maio ha realizzato cose che noi umani non immaginavamo"

"Marescotti! Che figura barbina per tre minuti di celebrità sulle spalle dei tarantini e del PIÙ giovane, bravo, preparato, onesto e capace Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico!"
- Marescotti! Che figura barbina per tre minuti di celebrità sulle spalle dei tarantini e del PIÙ giovane, bravo, preparato, onesto e capace Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico!
- Il ministro Di Maio ha dato mandato agli avvocati perché l'altoforno 2 dell'Ilva continui a funzionare e a produrre nonostante metta a rischio la sicurezza dei lavoratori (e la salute dei cittadini). Ma il ricorso è stato rigettato dal giudice e adesso l'altoforno andrà fermato. Dove sta la bravura del ministro Luigi Di Maio?
- Marescotti, fai come il pendolo: quando eliggi i pentastellati, quando disprezzi DiMaio Sappi che Di Maio è superlativo, sull'Ilva dovresti studiare ancora un po ' per poter padrenostrare. Di Maio è il Movimento e il Movimento siamo milioni di cittadini.
- Non mi hai risposto sull'altoforno.
- Sull'altoforno non ho competenze e dicerto c'è chi sa più di me e di te. Lediscussioni possono anche essere costruttive senza insultare chi si prodiga per gli operai, L'UNICO, altrimenti chiedi ai tuoi compagni he hanno regnato per 7 anni infischiandosene. Di Maio non si mette in discussione. Cisarebbeun altro che stain ognidovee sa come risolvere tutto, cercalosui lidi della Romagna, sulle motoscooter.
- Non ho compagni che hanno regnato per 7 anni. Far lavorare operai in un altoforno pericoloso non è un modo di prodigarsi per gli operai. Mi riferisco a Di Maio ovviamente.
- Certo, arriva dopondecenni di disastri comandati e vuoi che risolvi la cose on tutti contro? Dubito che tu sia Marescotti.
- Sono Alessandro Marescotti. Forse non ti è chiaro che il governo, su volere del ministro Di Maio, ha dato incarico agli avvocati di opporsi all'ordine del giudice di spegnere l'altoforno.
- No, no mi è chiaro, mi è chiaro invece che Di Maio ha realizzato cose che noi umani, non immaginavamo neanche di avere in un anno di Governo.
- Mi dispiace che non sia chiaro che Di Maio preme sugli organi ufficiali perché venga lasciato in funzione l'altoforno 2 dove è morto l'operaio Morricella, investito da una vampata di fuoco perché PERICOLOSO e FUORI NORMA.
- E basta, no! Magari anche della morte del carabiniere Mario è colpevole lui, vero?
- Non ho detto questo. Ho detto che il governo, su impulso del ministro Di Maio, ha chiesto di tenere in funzione l'altoforno 2 ILVA, che è pericoloso e inquinante. E' morto un operaio non per colpa di Luigi Di Maio, ma sarebbe colpa sua se mantenendo in funzione un altoforno pericoloso ci fossero nuove vittime.
- Allora gufa e sii felice
- Non è una risposta.
Di Maio di fronte ai dirigenti di Arcelor Mittal il 30 luglio 2018, quando fu chiesto cosa ne pensassero dell'immunità penale all'ILVA

Articoli correlati

  • Aiuti di Stato, Alitalia e ILVA
    Economia
    Il Trattato di funzionamento dell'UE vieta gli aiuti di Stato

    Aiuti di Stato, Alitalia e ILVA

    Per il Financial Times l'Antitrust Ue avrebbe deciso di ritenere aiuti illegali i 900 milioni incassati nel 2017 da Alitalia. Per i restanti 400 del 2019 bisognerà attendere. La questione riguarda anche la più grande acciaieria italiana e il M5S per il finanziamento da 705 milioni di euro all'ILVA.
    10 settembre 2021 - Alessandro Marescotti
  • Edoardo Bennato: "Mio padre ha lavorato nell’Italsider e mi sento vicino alla vicenda ILVA"
    Cultura
    "Vendo Bagnoli" è la canzone dedicata alla chiusura del polo siderurgico napoletano

    Edoardo Bennato: "Mio padre ha lavorato nell’Italsider e mi sento vicino alla vicenda ILVA"

    "L'Italsider di Bagnoli - ha detto a Taranto - poi fu chiusa e si disse che si sarebbe valorizzato il turismo in quell’area perchè si poteva fare. Anche Taranto è una bella città che ha potenzialità turistiche e io mi auguro che si possa delineare un futuro migliore per tutti voi”.
    Redazione PeaceLink
  • Cokeria ILVA, la batteria più grande verrà fermata
    Ecologia
    Intervento di PeaceLink al TAR Lazio è andato a buon fine

    Cokeria ILVA, la batteria più grande verrà fermata

    La batteria 12 è una delle quattro attualmente in funzione in fabbrica che servono ad alimentare di carbon coke gli altiforni. “La batteria 12 - dicono le fonti dell’azienda - avvierà la fase finale di ambientalizzazione l’1 settembre. Tale fase richiede la sospensione della produzione".
    26 agosto 2021
  • "Piantare alberi per compensare la CO2 dello stabilimento ILVA"
    Taranto Sociale
    Dopo il rapporto ONU sui cambiamenti climatici per PeaceLink occorre porre fine al carbone

    "Piantare alberi per compensare la CO2 dello stabilimento ILVA"

    Partendo dal fatto che “Taranto è maglia nera delle città italiane con solo 9 metri quadri di verde urbano per abitante”, Peacelink propone: “Sarebbe straordinario vedere i lavoratori dell'Ilva in esubero ripagare la città dei danni inferti con un programma di riassorbimento della CO2”.
    9 agosto 2021 - AGI (Agenzia Giornalistica Italia)
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)