Laboratorio di scrittura

Se la realtà è una beffa allora è anche una notizia

Focalizzare i dettagli per una comunicazione efficace

Non tutte le sconfitte sono sconfitte. Basta raccontare la beffa che si nasconde dietro la realtà per farne una notizia che si ritorce contro l'autore della beffa. La realtà è tollerabile fino a che non oltrepassa il senso del limite e della decenza
13 agosto 2020
La comunicazione sociale efficace consiste nell'intercettare il flusso delle notizie, nell'inserirsi all'interno di tale flusso, con una capacità di elaborare ciò che è insolito, grottesco o irreale. Taranto, con l'ILVA, è una miniera di informazioni inusuali, paradossali e assurde.
Ed ecco allora l'abilità dell'informazione sociale di denuncia: cogliere nella normalità la tragica farsa, trasformarla in una narrazione di assurdità che la gente non conosce o che percepisce come rassegnata normalità, ma che il giornalista recepisce come assurda notizia.
Taranto e l'ILVA sono tutto ciò, ma lo sono se c'è qualcuno che sa raccontare la realtà e trasformarla in notizia, senza gridare, senza schiamazzi, ma con la sottile capacità di cogliere l'impercettibile confine - nella nostra città - fra l'assurdo e la vita.
Taranto è piena di infinite assurdità che - se le raccontasse Pirandello - sarebbero arte, ma se raccontate come dato di realtà sono notizie. Metti a fuoco la realtà
Note: "Dottore, mio fratello è pazzo, crede di essere una gallina"; e il dottore gli fa: "E perché non lo rinchiude?" E poi lui risponde: "E così a me le uova chi me le fa?"
(Woody Allen)

Articoli correlati

  • Anche 6 milioni di tonnellate di acciaio sono troppe
    Ecologia
    Produzione ILVA a Taranto

    Anche 6 milioni di tonnellate di acciaio sono troppe

    E adesso come faranno ad autorizzare 8 milioni di tonnellate/anno se già 6 mettono a rischio la salute della popolazione? Arpa Puglia, Aress e Asl fanno i calcoli ed emerge ciò che era ovvio. La VIIAS del 2019 aveva dato rischio sanitario inaccettabile a 4,7 milioni di tonnellate/anno di acciaio.
    20 maggio 2021 - Redazione PeaceLink
  • Il momento più duro
    Ecologia
    Riflessioni dopo la condanna di Nichi Vendola

    Il momento più duro

    Sono stata portavoce di Nichi nel 2005 la prima volta che si è candidato alla presidenza della Puglia. Il problema vero è che Nichi ha cercato di avere come interlocutori, e di più, come alleati, i Riva. All’epoca già sotto inchiesta. Parlava di stima reciproca.
    7 giugno 2021 - Francesca Borri
  • Richiesta di rettifica al Fatto Quotidiano
    Ecologia
    Comunicato di PeaceLink

    Richiesta di rettifica al Fatto Quotidiano

    Oggi sul Fatto Quotidiano è apparso un articolo che attribuisce a PeaceLink un'accusa a Vendola mai formulata da PeaceLink. Si richiede pertanto pubblicamente la tempestiva rettifica.
    3 giugno 2021 - Associazione PeaceLink
  • il processo Ilva va a sentenza, anche sulla caduta di 3 cabine gru e la morte di
Zaccaria
    Processo Ilva
    La registrazione di Radio radicale

    il processo Ilva va a sentenza, anche sulla caduta di 3 cabine gru e la morte di Zaccaria

    Dopo le richieste di pena, il PM ricostruisce il drammatico incidente del 28 novembre 2012, quando le cabine di 3 gru caddero sfilandosi dalle vie di corsa, per gravi carenze dei sistemi di sicurezza (udienza del 14 febbraio 2021)
    30 maggio 2021 - Lidia Giannotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)