Laboratorio di scrittura

Un video emozionale girato nel quartiere Tamburi di Taranto

Con Domenico Iannacone per raccontare la speranza attiva

Questa è la foto che suggella un lavoro fatto con passione, per documentare, con il video "La polvere negli occhi", la storia della lotta contro il disastro ambientale di Taranto e per tentare di salvare una comunità da una tragedia che ha segnato la storia di tante persone, di tante famiglie.
23 novembre 2022

Domenico Iannacone e Alessandro Marescotti nel quartiere Tamburi di Taranto durante le riprese del video "La polvere negli occhi"

La speranza esiste. Ma parliamo non di quella che attende passivamente che le cose cadano dal cielo. Non la comoda speranza di chi non si mette in gioco. Ma parliamo della speranza attiva.

"La raccontiamo questa storia?"

"Sì, raccontiamola".

Ed eccoci.

Eccoci qui.

Domenico Iannacone ed io, nel quartiere Tamburi. Una foto che suggella un lavoro fatto con passione, per documentare la storia della lotta contro il disastro ambientale di Taranto e per tentare di salvare il salvabile da una tragedia che ha segnato la storia di tante persone, di tante famiglie.

Abbiamo passato tante ore assieme per costruire, attimo dopo attimo, il video "La polvere negli occhi".

Ricordo la sua meticolosa precisione nel curare ogni passaggio, ogni piccolo gesto che potesse raccontare al meglio la nostra storia di speranza attiva, di cambiamento sociale, di presa di coscienza collettiva. 

Ed eccoci qui alla fine del lavoro, sorridenti, felici di esserci conosciuti.

 

Note: Link video https://www.raiplay.it/video/2022/04/Che-ci-faccio-qui---La-polvere-negli-occhi---Puntata-30042022-63c7ba30-d05c-4716-a6fe-8bb8b959ad29.html

Articoli correlati

  • Ex Ilva: Peacelink, Stato aiuti lavoratori non azienda
    Taranto Sociale
    "La siderurgia di Taranto è un cavallo morente"

    Ex Ilva: Peacelink, Stato aiuti lavoratori non azienda

    Secondo Peacelink, “occorre un piano B per le aree di crisi, fra cui Taranto, basato sulle bonifiche e su una riconversione economica finalizzata alla transizione ecologica. Lo stabilimento Ilva di Taranto non ha un futuro né.economico né ecologico”.
    22 novembre 2022 - AGI
  • Crisi nerissima per l'ILVA, scoppia la protesta dei lavoratori
    Ecologia
    Le dichiarazioni di Alessandro Marescotti presidente di PeaceLink

    Crisi nerissima per l'ILVA, scoppia la protesta dei lavoratori

    "Siamo solidali con le preoccupazioni dei lavoratori ILVA ma occorre una riconversione ecologica dell'economia. Lottiamo insieme per fermare la guerra che ha generato un disastro economico"
    22 novembre 2022 - Redazione PeaceLink
  • Inquinamento e violazioni dei diritti umani in Italia
    Ecologia
    Il Rapporto ONU sull'inquinamento in Italia

    Inquinamento e violazioni dei diritti umani in Italia

    Il Relatore Speciale delle Nazioni Unite ha visitato l'Italia dal 30 novembre al 13 dicembre 2021. Il Rapporto tocca Porto Marghera, l'inquinamento da PFAS in Veneto, la terra dei Fuochi, l'ILVA di Taranto, Livorno, i pesticidi, i rifiuti e altro ancora.
    14 dicembre 2021 - Redazione PeaceLink
  • Legambiente: "I nostri dati usati strumentalmente dall'ILVA"
    Taranto Sociale
    I dati pubblicati nel rapporto di sostenibilità di Acciaierie d’Italia indicavano meno inquinamento

    Legambiente: "I nostri dati usati strumentalmente dall'ILVA"

    “Acciaierie d'Italia - scrive Legambiente - si preoccupi di richiedere e fornire ai cittadini di Taranto un rapporto che continua a mancare: la valutazione preventiva dell'impatto sanitario della produzione dell'impianto siderurgico”.
    8 ottobre 2022 - AGI
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)