MediaWatch

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • Conto Corrente Bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

    20 febbraio 2003 - Simone Barbieri

    (Dall'introduzione)
    Dal dopoguerra ad oggi ci sono stati ventisette milioni di morti e trentacinque milioni di rifugiati a causa delle guerre: il novanta per cento di queste vittime sono civili. Attualmente nel mondo ci sono venti guerre in diciannove stati.
    Le guerre vengono considerate tali se superano la soglia dei mille morti e se ogni anno vi sono almeno cento vittime a causa dei combattimenti. La metà dei conflitti in corso ha registrato nell'ultimo anno più di mille morti e se non si tengono come punto di riferimento i cento morti l'anno, si possono contare anche più di quaranta conflitti.
    Per il sistema d'informazione esistono guerre di seria A e guerre di serie B, infatti ci sono conflitti che sono seguiti dai riflettori di tutto il mondo e altri ignorati completamente.
    Le guerre ignorate sono quelle che si stanno combattendo in: Algeria, Burundi, Cecenia, Congo, Colombia, Costa D'avorio, Eritrea - Etiopia, Filippine, Georgia, Guinea-Bissau, Kurdistan, Liberia, Namibia, Nepal, Nigeria, Senegal, Sri Lanka, Sudan, Uganda e Zimbabwe.
    Perché i mezzi d'informazione ignorano queste guerre? Cercherò di rispondere a questa domanda incominciando ad analizzare i tipi di conflitti che oggi sono nel mondo, per poi analizzare le relazioni politiche internazionali, parlare dell'opinione pubblica italiana e infine approfondire il sistema dell'informazione, partendo dalla professione di giornalista per arrivare ad analizzare i vari i mezzi di comunicazione di massa e internet.
    Questa mia inchiesta spesso sarà accompagnata da alcuni dati statistici e tabelle, frutto di una ricerca condotta dalla Caritas sulle guerre dimenticate, conclusasi nel 2001.

    Allegati

    • Le guerre ignorate dai Media (145 Kb - Formato pdf)
      Elaborato di Simone Barbieri per il Corso di Linguaggio Giornalistico, A.A. 2002/2003, facolta' di Lettere e Filosofie, corso di laurea in Scienze della Comunicazione, l'Universita' di Torino.
    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.6 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Posta elettronica certificata (PEC)