MediaWatch

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • Conto Corrente Bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

    CNN: la tv del regime

    27 marzo 2003 - Giuseppe Genna

    Fonte: http://www.clarence.com/contents/societa/wwwar/archives/001260.html#001260

    Logo Cnn e foto Paula Zahn

    Dal giornalismo di guerra alla guerra al giornalismo. L'intervento di Valerio Evangelisti ( http://www.carmillaonline.com/archives/2003/03/000122.html#000122 ) induce a serie riflessioni sull'attivita' mediatica nostrana. La precisazione che i due inviati di Repubblica, oltre a SkyNews, si nutrono di CNN - spacciata per una delle voci piu' autorevoli e obbiettive dell'intero pianeta mediatico - potrebbe apparire ancora piu' grave alla luce della mail che abbiamo ricevuto da un amico, giornalista inviato a New York e che volentieri pubblichiamo. Leggete e allucinate alla trascizione della trasmissione condotta da questa stronza qua a fianco effigiata:

    Cari amici, vi mando una chicca presa dalla CNN: si', proprio la madre di tutte le televisioni, dell'obiettivita' fatta video, del coraggio giornalistico e dell'imparzialita' di fronte a ogni potere. E' la CNN Usa, badate bene, la CNN International che vedete voi e' tutt'altra cosa, ma non per motivi ideologici, solo per il vile business, come al solito; la CNN americana in Europa farebbe vomitare e allora loro, coerenti fino in fondo si adeguano e provano a giocare ai giornalisti veri... Ma la realta' americana, putroppo e' questa che vi accingete a leggere.

    La trascrizione che segue proviene dalla trasmissione di news del mattino, tra le 7 e le 10, la piu' seguita del palinsesto CNN.

    Immagini CNN CNN
    SHOW: CNN AMERICAN MORNING WITH PAULA ZAHN 07:00
    March 24, 2003 Monday 8:00 AM Eastern Time
    Transcript # 032418CN.V74
    SECTION: News; International
    BYLINE: Jack Cafferty, Paula Zahn, Bill Hemmer, Leon Harris, Barbara Starr, Walter Rodgers

    JACK CAFFERTY, CNN ANCHOR: E come sempre abbiamo ricevuto migliaia di e-mail dagli spettatori della nostra trasmissione. Desidero leggervene una, che mi sembra parecchio rappresentativa e che coglie il punto. L'ha spedita Karen di Brookfield, nel Massachusetts. Ecco il testo.
    "E' il soldato, e non il poeta, che ci garantisce liberta' di espressione. E' il soldato, e non il reporter, che ci garantisce liberta' di stampa. E' il soldato, e non il coordinatore del campus, che ci garantisce la liberta' di protesta. E' il soldato che serve la bandiera e che la onora e la cui bara viene avvolta nella bandiera che garantisce ai manifestanti il diritto a bruciarla, quella bandiera".
    Beh, io penso che si tratti di una delle lettere piu' significative, pregnanti e puntuali di tutta la corrispondenza che abbiamo ricevuto.

    PAULA ZAHN, CNN ANCHOR: Ah, si'. Su questo non c'e' possibilita' di equivoco.

    CAFFERTY: No davvero.

    ZAHN: Spero proprio di no.

    CAFFERTY: No.

    ZAHN: Grazie, Jack.

    Non credo che servano ulteriori commenti......
    M.

    Inviato da giuseppe genna, 02:59 PM

    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.6 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Posta elettronica certificata (PEC)