Da "Il Manifesto" - 9 aprile 2003

Violata "Ginevra"

Per il "Comitato per proteggere i giornalisti" di New York, gruppo impegnato a difendere la liberta' dell'informazione, l'attacco dei militari usa contro l'Hotel Palestine viola la Convenzione di Ginevra. Il Cpj ha inviato una lettera di protesta al segretario della difesa statunitense Ronald Rumsfeld condannando "come un grave atto" il raid sulla sede dei giornalisti. "Riteniamo che questo attacco violi la convenzione di Ginevra - si legge nella lettera. Mentre gli ufficiali hanno espresso rammarico per i morti in questi attacchi e hanno affermato che di non aver preso di mira i giornalisti, hanno pero' lasciato intendere che non intendono assumersi la responsabilita' di proteggere l'operato indipendente dei giornalisti in Iraq. Nella conferenza stampa a Doha in Qatar - continua la lettera - il generale Vincent Brooks afferma che mentre i giornalisti "arruolati" ricevono protezione dai militari, quelli che operano come "non al seguito" lo fanno a loro rischio e pericolo". Il Cpj ricorda quindi di aver gia' inviato una lettera a Rumsfeld sottolineando proprio che il pericolo potenziale in cui incorrono i giornalisti indipendenti non "assolve i militari Usa dalla loro responsabilita' di non mettere a rischio i media che operano in postazioni conosciute".

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.10 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)