Migranti

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

  • Honduras: "Si deve smilitarizzare la pubblica sicurezza" María Soledad Pazo

    Honduras: "Si deve smilitarizzare la pubblica sicurezza" María Soledad Pazo

    Nazioni Unite rivelano abuso della forza militare durante le elezioni
    17 aprile 2018 - Giorgio Trucchi
  • Il tessitore dei diritti umani
    Iqbal Masih, tredici anni, è stato ucciso a Lahore il 16 aprile 1995

    Il tessitore dei diritti umani

    Iqbal Masih era colpevole: colpevole per essersi ribellato in Pakistan alla mafia dei tappeti, allo sfruttamento minorile ed aver istigato altre persone a seguire il suo esempio. A questa pagina web è allegato un fumetto su Iqbal Masih da diffondere nelle scuole realizzato da World's Children's Prize Foundation e tradotto in italiano da PeaceLink.
    3 marzo 2018 - Giacomo Alessandroni
  • Honduras: Nazioni Unite presenta rapporto sulla violazione ai diritti umani durante le elezioni

    Honduras: Nazioni Unite presenta rapporto sulla violazione ai diritti umani durante le elezioni

    L’uso sproporzionato della forza da parte di poliziotti e militari provocò morti e feriti
    15 marzo 2018 - Giorgio Trucchi
  • Stephane Hessel
    Nel quinto anniversario della scomparsa

    Stephane Hessel

    Stephane Hessel ha partecipato eroicamente alla Resistenza francese (catturato dai nazisti e deportato nel campo di sterminio di Buchenwald riusci' a evadere e continuare la lotta) e dopo la guerra ha lavorato al Segretariato generale dell'Onu ed e' stato uno dei principali redattori della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.
    27 febbraio 2018 - Peppe Sini
Centri di Permanenza Temporanea: basta con la violazione dei diritti degli immigrati

Ho cominciato il mio digiuno contro i CPT

Se vuoi partecipare al digiuno a staffetta puoi comunicarlo a comitatomarenostrum@libero.it

19 luglio 2005 - Alessandro Marescotti

Ho deciso di aderire al digiuno a staffetta per chiedere la chiusura dei Centri di Permanenza Temporanei (CPT) dove vengono rinchiusi gli immigrati e i loro diritti vengono sospesi.
Nessuno può controllare ciò che avviene nei CPT.
Associazioni per i diritti umani, giornalisti, parlamentari: nessuno può essere testimone.
In queste condizioni può accadere di tutto.
I pochi che hanno potuto entrarci hanno visto cose terribili.
A queste Guantanamo italiane è nostro dovere di uomini e cittadini dire NO.
Anche con un gesto simbolico: una giornata di digiuno.

Note:

Per adesioni al digiuno a staffetta:
http://italy.peacelink.org/migranti/articles/art_11787.html

Per aderire all'appello:
http://italy.peacelink.org/migranti/articles/art_11214.html

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)