Migranti

Lista Diritti Globali

Archivio pubblico

Un indulto poco ... indulgente

Rilasciato grazie all'indulto, ora rischia l'espulsione
16 agosto 2006

Nabil Benattia è tunisino. Vive in Italia da 19 anni dove si è sposato ed è padre di 3 figli. Nel 2001, dopo essere stato al centro di una delle tante retate post-11 settembre, viene arrestato e condannato durante un processo dove gli viene sostanzialmente impedito di difendersi.
Oggi Nabil è fuori, l'indulto recentemente approvato in Parlamento gli ha permesso di accorciare la propria pena carceraria. Nabil vorrebbe ricostruirsi una vita, recuperare insieme con la propria famiglia gli anni persi. Ma probabilmente gli sarà impedito. L'implacabile burocrazia italica ha in serbo per lui un destino diverso. Leggiamo sul sito creato per Nabil[1]:
Ieri(3 agosto, la notizia è del 4 agosto) è stato rilasciato Abdelhalim Remadna, un algerino condannato insieme a Nabil Benatia, di cui abbiamo parlato più volte. Abdelhalim sarà rimandato a casa, in Algeria, con il rischio, una volta in territorio algerino, di essere "catturato" e portato in un carcere segreto ed eventualmente torturato.
E questa sembra essere la sorte che attende anche Nabil. Le porte del carcere per lui si sono aperte l'8 agosto. Il 17(quindi fra poche ore) dovrà presentarsi in questura, dove potrebbe essergli notificato il foglio di via.
La famiglia chiede aiuto. L'avvocato che ha assistito Nabil in questi anni è all'estero e a ferragosto è difficile trovarne un altro. Per questo ha lanciato un appello:
Se conoscete un modo per fermare l'indulto, o un modo per garantire a Nabil la permanenza in Italia dopo la scarcerazione, vi prego di rivolgervi a slim.benatia@virgilio.it .

Note: [1] http://xoomer.alice.it/nabilsos/Aggiornamento.html

Articoli correlati

  • "L'Italia espelle diplomatici russi in servile ossequio alla fedeltà atlantica e sulla base di fake news!"
    Pace
    Dal comunicato della Rete NoWar:

    "L'Italia espelle diplomatici russi in servile ossequio alla fedeltà atlantica e sulla base di fake news!"

    Con l'affare Skripal, la Gran Bretagna aizza la Guerra Fredda. Orchestra una grossolana montatura contro la Russia e poi, all'unisono, quasi tutti i paesi della NATO espellono “per solidarietà” oltre 100 diplomatici russi. Eppure la GB ha emesso un verdetto senza prove, senza inchiesta indipendente, senza far vedere i rilievi del laboratorio. Un linciaggio bell'e buono.
    31 marzo 2018 - Rete NoWar - Roma
  • Perù: Kuczynski baratta l’impeachment con l’indulto a Fujimori
    Latina
    “El Chino” era stato condannato a 25 anni di carcere

    Perù: Kuczynski baratta l’impeachment con l’indulto a Fujimori

    Tra i peggiori dittatori dell’America latina Fujimori è stato graziato per motivi di salute
    28 dicembre 2017 - David Lifodi
  • Ai 21 migranti rinvenuti nella stazione di Vasto-San Salvo
    PeaceLink Abruzzo
    Per loro sono già scattate le misure di rimpatrio

    Ai 21 migranti rinvenuti nella stazione di Vasto-San Salvo

    21 migranti, infreddoliti e sofferenti rinvenuti mentre vagavano nei dintorni di una stazione ferroviaria di Vasto. Hanno immediatamente ricevuto la solidarietà del Comune, il cui assessore alle politiche sociali si è attivato immediatamente per i primi conforti, della Caritas che li ha ospitati e di un pub che ha fornito loro cibo e acqua.
    Ma lì attende il rimpatrio. E' la settimana che porta al Natale, nella frenesia dello shopping consumista e nel luccichio dei lustrini e degli addobbi il nostro pensiero rimane a loro. Alla loro umanità per cui non sembra esserci spazio nella cattolica Italia che si prepara ai cenoni.
    21 dicembre 2010 - Alessio Di Florio
  • Ong israeliane e palestinesi contro il nuovo ordine di espulsione
    Palestina
    PALESTINA

    Ong israeliane e palestinesi contro il nuovo ordine di espulsione

    Settantamila palestinesi rischiano l'espulsione in base a un nuovo ordine militare. Le associazioni si mobilitano
    19 maggio 2010 - M.C.R.
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.29 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)