Pace

RSS logo

Mailing-list Pace

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Pace

...

Articoli correlati

Accadrà tra il 19 ed il 21 novembre 2003

Pacifisti britannici: "Parola d'ordine: umiliare Bush"

La famosa umiliazione della statua di Saddam Hussein, avvenuta a Baghdad sei mesi fa, verrà replicata a Trafalgar Square ma avrà al centro una statua-pupazzo di George Bush in occasione della sua visita di stato in Gran Gretagna [[Img1161]]
17 ottobre 2003 - CNN

LONDRA (CNN) -- Gli aderenti ai gruppi pacifisti britannici hanno in programma di rovesciare un pupazzo gigante raffigurante George Bush per poi ballarvi sopra. L'happening costituirà il clou della manifestazione che si terrà nel centro di Londra il prossimo mese, con l'intento di "rovinare" la visita che il presidente Usa compirà in Gran Bretagna.

La famosa umiliazione della statua di Saddam Hussein, avvenuta a Baghdad sei mesi fa, verrà replicata a Trafalgar Square e sarà contornata da altri eventi, compreso un finto processo a George Bush. Il tutto tra il 19 ed il 21 novembre, in occasione della sua visita di stato.

"La gente è molto eccitata alla prospettiva di manifestare contro Bush, perché ritiene che la sua visita aggiunga la beffa al danno già causato dalla guerra contro l'Iraq", ha dichiarato Lindsey German di "Stop the war coalition", uno dei numerosi movimenti che stanno progettando l'evento.

"Dovunque egli si troverà, dal momento del suo arrivo a quello della partenza, ci sarà una manifestazione contro di lui", ha aggiunto la signora German.

Bush è stato invitato a compiere la visita di stato dalla Regina Elisabetta II e ha in programma di trascorrere parecchio tempo a rivedere i problemi legati al dopoguerra iracheno assieme al suo stretto alleato, il Primo Ministro Tony Blair.

Entrambi gli statisti hanno pagato un altissimo prezzo politico a causa della loro decisione di entrare in guerra senza un mandato delle Nazioni Unite e del loro fallimento nella ricerca delle fantomatiche armi di distruzione di massa. La loro popolarità domestica è scesa ai minimi livelli, le relazioni diplomatiche con alcuni importanti alleati internazionali si sono notevolmente raffreddate e i loro nomi vengono quotidianamente ingiuriati dai pacifisti di tutto il mondo.

I delegati dei gruppi britannici che a febbraio, prima dell'inizio della guerra, avevano portato un milione di manifestanti per le strade di Londra, giovedì hanno dichiarato ad una conferenza stampa che prevedono che centinaia di migliaia di persone parteciperanno alle nuove proteste previste in tutto il Paese.

Hanno inoltre aggiunto che i dimostranti arriveranno anche dal resto dell'Europa e dagli Stati Uniti.

È stata inoltre presentata al Governo Britannico una petizione popolare che chiede che la visita venga cancellata ma, in previsione del fatto che essa non verrà accolta, si sta organizzando, per il giorno della partenza di Bush, una finta processione di stato ed un concerto di "addio".

"Questo sarà un novembre da ricordare. Credo che sarà il falò delle vanità di Bush e Blair", ha dichiarato il legislatore George Galloway, la cui radicale posizione contro la guerra gli è costata la sospensione dal partito Laburista.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)