Pace

RSS logo

Mailing-list Pace

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Pace

...

Articoli correlati

Salviamo i bambini, salviamo il futuro

30 luglio 2007 - Mohsen Hamzehian (la petizione per la salvezza di minorenni nel braccio della morte)
Fonte: il diritto di fanciullo - 30 luglio 2007

SALVIAMO I BAMBINI , SALVIAMO IL FUTURO
La convenzione del diritto di fanciullo: il potere esecutivo della convenzione, secondo l’articolo 49 del 2 settembre1990.
Articolo 37( divieto di tortura, garanzia legale nell’applicazione della pena)
Gli Stati s'impegnano a garantire che:
• a) nessun fanciullo può essere soggetto a tortura o a trattamenti o punizioni crudeli, inumane o degradanti; i reati commessi da persone in età inferiore ai 18 anni non possono comportare né la pena capitale, né l'ergastolo senza alcuna possibilità di liberazione
• b) nessun fanciullo deve essere privato della sua libertà illegalmente e arbitrariamente. L'arresto, la detenzione e l'imprigionamento di un fanciullo devono venire utilizzati esclusivamente come misura estrema, e per il periodo più breve possibile
• c) qualsiasi fanciullo privato della libertà, deve essere trattato con umanità e rispetto per della sua dignità, e secondo modalità che tengano conto della sua età. In particolare, qualsiasi fanciullo privato della libertà deve essere detenuto separatamente dagli adulti, a meno che la soluzione contraria non sia considerata preferibile nell'interesse superiore del fanciullo, e deve avere il diritto di mantenere i contatti con la propria famiglia attraverso la corrispondenza e le visite, salvo circostanze particolari;
• d) qualsiasi fanciullo privato della libertà deve avere il diritto di potersi prontamente avvalere dell'assistenza legale o di qualsiasi altra natura, nonché del diritto di contestare la legittimità di tale privazione di libertà davanti ad un tribunale e ad un'altra autorità competente, indipendente e imparziale e ha diritto ad una rapida decisione sul suo caso.
La Repubblica Islamica dell’Iran, detiene la medaglia d’oro nell’uccisione dei minorenni nel mondo.

Nonostante la firma della convenzione, da parte del regime, due adolescenti di nome Sina Paymard e Masslah Zamani, ed altri 71 giovani ed adolescenti, sono attualmente condannati a morte e rischiano l’esecuzione capitale.

La rete internazionale degli attivisti dei diritti umani in Europa e America del Nord e il comitato di difesa del diritto del fanciullo e dell’adolescente, invitano i difensori della libertà e dei diritti umani, a protestare con ogni mezzo possibile contro il regime della Repubblica in Iran per la salvezza di questi giovani.

Chiediamo infine:
 la moratoria definitiva della pena di morte e della lapidazione;
 l’istituzione di una commissione per i diritti del fanciullo e dell’adolescente in Iran, che vive in una condizione disumana;
 il rispetto di tutti gli articoli del manifesto dei diritti umani.
Padova li, 30.07.2007
Unione per la democrazia in Iran – Italia
Mohsen Hamzehian

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)