Pace

RSS logo

Mailing-list Pace

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Pace

...

Articoli correlati

  • Taranto come l'Aquarius
    Abbiamo maturato un'esperienza nella comunicazione globale delle emergenze umanitarie che poi abbiamo messo a disposizione della città di Taranto

    Taranto come l'Aquarius

    Tutta la mia azione sull'ILVA è stata sempre basata sull'indignazione verso chi poteva soccorrerci ed è rimasto indifferente. In questi anni avrebbero potuto salvare vite umane e non lo hanno fatto. Taranto è un caso evidente di razzismo ambientale, hanno scaricato su di noi quello che Genova non voleva più subire. E così ci hanno fatte affondare nella malattia e nella disperazione. Nessun governo ci ha offerto un porto sicuro dove poterci salvare. Ci hanno abbandonato come città alla deriva, senza protezione e senza tutele.
    15 giugno 2018 - Alessandro Marescotti
  • I Viaggi della Pace - In Kenya e in Palestina per un cambiamento possibile.
    I viaggi in Kenya e in Palestina di uno dei fondatori di PeaceLink: Enrico Marcandalli

    I Viaggi della Pace - In Kenya e in Palestina per un cambiamento possibile.

    I viaggi a Nairobi (Kenya) e in Palestina dei volontari dell’Associazione PeaceLink Francesco Iannuzzelli ed Enrico Marcandalli si inseriscono nelle attività di volontariato telematico dell’associazione fin dalla sua nascita.
    25 febbraio 2013 - Laura Tussi
  • Padre Kizito nuovamente sotto attacco
    Accuse infondate a sfondo sessuale per appropriarsi dei beni della comunità

    Padre Kizito nuovamente sotto attacco

    PeaceLink esprime a padre Renato Kizito Sesana la propria solidarietà. Contro di lui si è avviata una campagna indegna e infondata. Come se non bastasse, domenica 29 maggio è stato sferrato un attacco armato contro la sua comunità a Nairobi, a dimostrazione di quanto la situazione stia davvero diventando pericolosa per lui.
    31 maggio 2011 - Associazione PeaceLink
  • Padre Kizito è innocente
    Fine di una montatura. Assieme a tante associazioni, anche PeaceLink aveva solidarizzato con padre Kizito

    Padre Kizito è innocente

    Nel mese di giugno del 2009, tre giovani e un ragazzo accusarono di pedofilia il missionario italiano padre Renato Kizito Sesana. Un anno e mezzo dopo, Mrs. Alice Ondieki, Sostituto Procuratore della Repubblica in Kenya, scrive al Direttore delle Investigazioni Criminali a Nairobi: “Non ci sono prove sufficienti per procedere contro l’indiziato”.
    21 dicembre 2010 - Eric Sande
Questa iniziativa vede PeaceLink coinvolta come rete informativa di supporto

Africa Peace Point (APP) lancia una conferenza di pace per il 6-7-8 dicembre 2007

Riceviamo dal missionario comboniano padre Kizito (Nairobi, Kenya) e volentieri rigiriamo a tutti
9 agosto 2007

Cari Amici,
vi scrivo a nome di Africa Peace Point (APP), allegandovi l'annuncio delle conferenza internazionale "Cursed by Riches: Resources and Conflicts in Africa", in versione italiana e inglese. Entro fine mese si aggiungeranno altri nomi di relatori e nomi e logo di associazioni che aderiscono o collaborano. Potete ancora aggiungervi alla lista. Scrivetemi. D'ora in poi troverete tutti gli aggiornamenti sul sito.

Vi chiediamo di far conoscere questa conferenza e invitare alla partecipazione attraverso tutti i canali di cui disponete: riviste, bollettini, siti internet, radio e televisioni. Inoltre fate circolare liberamente questo annuncio a tutti coloro, persone o associazioni, che pensate possano essere interessati. Nei siti internet vi chiediamo di pubblicare l'annuncio con un link ad APP. Nel sito di APP questo è già stato fatto, ci sono tutti i vostri logo e cliccando sul logo si viene collegati al vostro sito.
Sogniamo che questa conferenza lasci un segno su come in futuro verranno fatti i reportage sui conflitti africani.
Cari saluti,

Kizito

Conferenza internazionale
Cursed by riches: resources and conflicts in Africa

Quando: 6, 7 e 8 dicembre 2007
Dove: Nairobi, Kenia

Africa Peace Point Koinonia Community e Africa Peace Point, due organizzazioni di volontariato keniane che lavorano nel campo dello sviluppo umano, dei diritti umani e dell’educazione alla pace, con la cooperazione e il supporto di altri partner in Kenya e in Italia, organizzano una Conferenza Internazionale sulle Risorse e i Conflitti in Africa.

Negli ultimi dieci anni, le guerre tra gruppi locali per il controllo delle risorse, complicate ed esacerbate da interessi esterni, hanno toccato, direttamente o indirettamente, le vite di più della metà delle popolazioni africane.

Tuttavia, la dimensione internazionale non ha sempre ricevuto un’attenzione sufficiente, e troppo spesso queste guerre sono state interpretate e spiegate esclusivamente attraverso le categorie del tribalismo e del malgoverno.

La conferenza tenterà di porre in evidenza il legame esistente tra la lotta per il controllo delle risorse e altri fattori come la governance, lo sviluppo, i diritti umani, le relazioni internazionali, l’ecologia e la demografia.

La conferenza si rivolge specialmente ai professionisti del mondo della comunicazione (stampa, radio, televisione e internet), visto il ruolo fondamentale che essi giocano nell’interpretare gli eventi africani per il loro pubblico.

Gli organizzatori, ben consapevoli dell’importanza dei conflitti per le risorse per il futuro dell’Africa, intendono riunire per tre giorni la competenza e l’impegno di diversi attori che hanno lavorato e che lavorano per promuovere la riconciliazione, la pace e la giustizia.

I relatori, inoltre, saranno persone che sono state profondamente coinvolte, seppur talvolta lontane dalla prima linea, e hanno giocato ruoli chiave nella costruzione della pace.

Tutti i relatori parteciperanno a tutti i tre giorni della conferenza, disponibili a condividere le loro esperienze e a dialogare tra di loro e con i partecipanti.

L’obiettivo è che alla fine della conferenza tutti i partecipanti – relatori, giornalisti, esperti di comunicazione, accademici – abbiano approfondito la loro comprensione dei fattori e delle dinamiche che hanno giocato un ruolo principale nelle più importanti guerre recentemente combattute nel continente africano.

I partecipanti, il cui numero massimo sarà di 70, saranno esperti di comunicazione e dei media – circa 50 fra questi di provenienza non africana –, del mondo accademico e della società civile.

Segreteria Internazionale
Africa Peace Point, P.O. Box 21573 - 00505 Nairobi, Kenya
Tel: +254 0 20 3875288 / +254 0 20 3874000 / +254 0 20 38666758 / +254 0 20 38666755
Cell: +254 0 722 202 198 / +254 0 734 699 888
Fax: +254 0 20 3877892
E-mail: app (at) shalomhouse.co.ke / leah (at) africapeacepoint.org

Segreteria Italiana
Associazione Ilaria Alpi
Tel: +39 0541691640
via delle Magnoglie, 2 - 47838 Riccione (RN)
www.ilariaalpi.it

Registrazione: vedi www.africapeacepoint.org

Partecipazione: Euro 500 o US$ 675. Comprende solo i costi relativi alla partecipazione alla conferenza, il materiale cartaceo, le traduzioni, ecc.

La sede sarà presso Shalom House, St. Comboni Road, Nairobi, Kenya.

Il costo per una camera singola a pensione completa da mezzogiorno del 5 dicembre alla mattina del 10 dicembre, inclusi i trasporti da e per l’aeroporto e una visita alle colline di Ngong nel pomeriggio del 9 dicembre, sarà di 475 Euro o 640 US$

La segreteria della conferenza è a disposizione per suggerire residenze alternative, o i partecipanti possono trovarne per proprio conto.

Relatori confermati

Ad oggi, alcuni costruttori di pace africani, o africanisti, hanno confermato la loro partecipazione e disponibilità per i tre giorni della conferenza. Ulteriori conferme sono attese entro la fine di settembre. Coloro che hanno confermato sono:

Prof. Ernest Wamba-dia-Wamba

Importante accademico e teorico politico africano, il Prof. Wamba ha supportato da vicino i movimenti pan-africani di liberazione. È inoltre strettamente coinvolto nella lunga ricerca della pace e della stabilità nella Repubblica Democratica del Congo e allo stesso tempo è stato presidente del gruppo di Kisangani della Coalizione per la Democrazia in Congo (RCD-Kisangani) durante la seconda guerra congolese.

General Lazarus Sumbeiywo

Keniano, il Gen. Sumbeiywo è stato il principale mediatore dei negoziati di pace fra il Governo del Sudana e il Sudan Poeple Liberation Army/Movement (SPLA/M) tenutisi a Naivasha, che si sono conclusi il 9 gennaio 2005 con la firma del Comprehensive Peace Agreement (CPA), attualmente in atto in Sudan.

Dr. Cyril Obi

Attualmente di base a Uppsala, Leiden, il Dott. Obi è un rinomato accademico/attivista per le politiche ambientali e petrolifere del Delta del Niger, in Nigeria.

Dr. Winnie Mitullah

Professore Associato in Studi sullo Sviluppo presso l’Istituto per gli Studi sullo Sviluppo dell’Università di Nairobi. Ex membro del Comitato Direttivo del WIEGO (Women in Informal Employment: Globalising and Organizing) e Direttrice del Progamma di Politiche Urbane dello stesso. Ha inoltre prestato servizio a livello direttivo in diverse ONG impegnate in aree di conflitto. È poi coinvolta in iniziative per la risoluzione di conflitti in diverse zone del continente, specialmente nel Corno d’Africa e nella regione dei Grandi Laghi.

Ernest Surrur

Ha prestato servizio nel governo della Sierra Leone con varie mansioni, specialmente ad alti livelli, dove è stato segretario permanente in diversi ministeri, incluso nell’ufficio del presidente. È stato strettamente coinvolto nel processo di pace in Sierra Leone che ha dato origine all’attuale governo.

Prof. Laban Lasay'abar

Attualmente a capo del Dipartimento e Direttore della ricerca Unità sulla Prevenzione, Mediazione e Direzione del Conflitto e referente (chair) per l’UNESCO all’Università di Kinshasa. È inoltre Coordinatore del desk sulla Società Civile al NEPAD-DRC. Ha partecipato come esperto ai negoziati per il cessate il fuoco nella Repubblica Democratica del Congo, tenutisi a Lusaka, in Zambia.

Tecla Wanjala

È la consigliera regionale per il JICA (Japan International Cooperation Agency) nel Corno d’Africa per quanto riguarda la risoluzione del conflitto e la costruzione della pace.

Mario Raffaelli

Inviato Speciale del Governo italiano per il Processo di Pace in Somalia. Ha precedentemente prestato servizio come sottosegretario per il Ministero degli Affari Esteri. È stato il principale mediatore nel processo di pace in Mozambico.

Geodfrey Ayoo Elum Aniap

Portavoce e incaricato delle relzioni coi mass media del Lords' Resistance Army/Movement, è occupato negli attuali negoziati di pace a Juba, tra LRA/M e il governo dell’Uganda. È il fondatore di Radio Rhino International – Africa, con base a Colonia in Germania. Ha la residenza tedesca.

Organizzatori, Collaboratori e Sponsor

La conferenza è organizzata da:
Africa Peace Point
Koinonia Community
Associazione Ilaria Alpi
Coordinamento Nazionale Enti Locali Per la Pace e I Diritti Umani
Tavola della Pace

Con la collaborazione e il supporto di:

Amani Onlus
App Onlus
Articolo 21
Comboni Missionaries, North American Province
MISNA
NewsFromAfrica
Nigrizia
Nigrizia Multimedia
The Big Issue - Kenya
PeaceLink

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)