Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Presenti i rappresentanti di 32 paesi, non gli americani

Nagasaki, a 65 anni dalla bomba atomica, la città ricorda

Hiroshima e Nagasaki dovrebbero ricevere il premio Nobel per la pace, secondo il poeta Guy Crequie ed Ernesto Kahan, vicepresidente dell'International Physicians for the Prevention of Nuclear War (IPPNW)
9 agosto 2010
AP

Bomba atomica

La città di Nagasaki ha celebrato stamane il 65esimo anniversario dell'attacco atomico americano durante la seconda guerra mondiale. Presenti alla cerimonia i rappresentanti di 32 Paesi, ma non quello statunitense, come avvenuto per Hiroshima tre giorni fa. A Nagasaki un minuto di silenzio è stato osservato alle 11.02 di questa mattina (ora locale), il momento esatto in cui gli aerei Usa sganciarono la bomba atomica sulla città, nel Giappone meridionale, il 9 agosto del 1945, tre giorni dopo Hiroshima. Le vittime di Nagasaki furono almeno 80mila, mentre 140mila persone persero la vita ad Hiroshima. Due città che sentono il dovere di testimoniare il loro dramma e che, secondo alcuni, dovrebbero ricevere il premio Nobel per la pace. Se n'è fatto promotore il poeta Guy Crequie ed Ernesto Kahan, delegato nel 1985 a ricevere il Nobel dall'International Physicians for the Prevention of Nuclear War (IPPNW) di cui è vicepresidente. 

Articoli correlati

  • Un'altra nazione ha ratificato oggi il trattato per la proibizione delle armi nucleari
    Editoriale
    A 75 anni dalla bomba di Nahasaki

    Un'altra nazione ha ratificato oggi il trattato per la proibizione delle armi nucleari

    E' la nazione caraibica di Saint Kitts e Nevis. Il suo ministro degli Esteri ha dichiarato: "Il bombardamento di Nagasaki è stato l'apogeo della crudeltà". Il ministro degli Esteri italiano, Luigi Di Maio, non ha toccato il problema ma a suo tempo firmò per il bando delle armi nucleari.
    9 agosto 2020 - Redazione PeaceLink
  • Schede
    Breve scheda

    Sadako Sasaki (1943-1955)

    Questa bambina, sopravvissuta al bombardamento atomico di Hiroshima del 6 agosto 1945, all'età di undici anni fu colpita da una grave forma di leucemia, conseguenza delle radiazioni della bomba atomica. Con la tecnica dell'origami realizzò tante gru con qualsiasi carta
  • Schede
    Poesia

    Nulla rimane della scolara di Hiroshima

    Primo Levi
  • Schede
    Breve scheda

    Claude Eatherly (1918-1978)

    Partecipò allo sgancio della bomba di Hiroshima nel 1945. Negli anni successivi visse nell'angoscia e, dopo aver rifiutato una elevatissima pensione offerta dal governo americano, scrisse una lettera di scuse ai superstiti di Hiroshima.
    5 aprile 2020
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)