Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

La Città dei Narratori 2017

Per tre giorni, Abbiategrasso ospiterà alcuni tra gli artisti più importanti della scena italiana che porteranno sul palco progetti nuovi e inediti
Laura Tussi11 aprile 2017

La Città dei Narratori 2017

 

La Città dei Narratori 2017

Per tre giorni, Abbiategrasso ospiterà alcuni tra gli artisti più importanti della scena italiana che porteranno sul palco progetti nuovi e inediti.

Abbiategrasso - Palazzo Stampa 12 - 13 - 14 maggio 2017

 

L’Associazione Arci Ponti di memoria, il Comune di Abbiategrasso e la Fondazione per leggere, con il patrocinio di Regione Lombardia e Fondazione Cariplo, ripropongono in versione più allargata il progetto “La città dei narratori”, dopo il grande successo ottenuto nell’edizione 2016 sempre a Palazzo Stampa di Abbiategrasso. “La città dei narratori” è una rassegna itinerante, ideata dall’Associazione Ponti di memoria e dal suo presidente Daniele Biacchessi, e condensa spettacoli dei suoi soci: canzone d’autore, rock, jazz, folk, blues, monologhi teatrali, libri e letture, reading, cinema, arti visive e poesia. Il filo conduttore è il recupero della memoria e l’impegno civile. Per tre giorni, Abbiategrasso ospiterà alcuni tra gli artisti più importanti della scena italiana che porteranno sul palco progetti nuovi e inediti.

 

IL PROGRAMMA

 

12 MAGGIO DALLE 21


- Cent'anni di western nel libro di Gaetano Liguori " Non sparate sul pianista" con sonorizzazione del mitico film "Que viva Mexico” e le illustrazioni LDP (Live digital painting) di Giulio Peranzoni.

- Lo show dei Gang che presentano il loro nuovo capolavoro "Calibro 77" con cover di Guccini, Lolli, Finardi, Gaber, Gianco, Manfredi e molti altri.

 

13 MAGGIO DALLE 15

 

- Dentro il noir e il giallo con Valerio Varesi, Gino Marchitelli e Adele Marini.

- L'anteprima del libro di Daniele Biacchessi " Una generazione scomparsa. I mondiali di calcio in Argentina del 1978" e il progetto di film di Daniele Biacchessi e Giulio Peranzoni in crowdfunding che uscira' a dicembre 2017.

- Una sessione sulle guerre in Siria, Libia e Iraq con giornalisti e scrittori.

- Il libro di Laura Tussi e Fabrizio Cracolici "Il dialogo per la pace" .

- Marco Reb Oldani racconta il movimento artistico che sta dietro a Out of control di Magenta

- Luca Cairati descrive l'eccellenza del teatro dei Navigli, del festival Incontroinscena, dei corsi teatrali ad Abbiategrasso

 

13 MAGGIO ORE 18,30


- Gli OPM di Giuliano Mori e Riccardo Fancini con un incredibile mix di poesIa e canzone.

- Luca Maciacchini live set

 

13 MAGGIO DALLE 21

 

- Il concerto acustico di Massimo Priviero con le sue canzoni e quelle che abbiamo cantato e sognato da Dylan a Springsteen, a Van Morrison.

- L'ex leader dei Modena City Ramblers Cisco in un concerto acustico di elevato impatto emotivo.

 

14 MAGGIO DALLE 14,30

 

- Gli Umarels di Mario De Leonardis

- Il folk americano dei Mandolin Salad di Paolo Monesi, una eccellenza italiana.

- I Fev di Luca Taddia e Luca Caselli e la nuova ballata di impegno civile.

- Ezio Guaitamacchi presenta in live set il suo ultimo libro " Atlante rock".

- Il grande set finale di Paolo Bonfanti acustico all'insegna del blues.

 

 

Daniele Biacchessi

Presidente Associazione Arci Ponti di memoria

 

Con i Patrocini di

REGIONE LOMBARDIA

COMUNE DI ABBIATEGRASSO

FONDAZIONE PER LEGGERE

FONDAZIONE CARIPLO

 

PALAZZO STAMPA - Abbiategrasso

 

Laura Tussi, Fabrizio Cracolici - Il Dialogo per la Pace. Pedagogia della Resistenza, contro ogni razzismo, MIMESIS 2014

Con i contributi culturali di: Daniele Biacchessi, Giulio Giorello, Alberto L’Abate, Alessandro Marescotti, Alfonso Navarra, Daniele Novara, Nanni Salio, Brunetto Salvarani, Giovanni Sarubbi, Olivier Turquet
14 febbraio 2015 - Laura Tussi

IL DIALOGO PER LA PACE

PEDAGOGIA DELLA RESISTENZA CONTRO OGNI RAZZISMO

Il Dialogo per la Pace richiama a un impegno all’interno degli ambienti A.N.P.I. (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia), nella Scuola e nell’Associazionismo sociale e culturale, per attualizzare e realizzare il monito del Partigiano, Deportato e Padre Costituente dell’ONU Stéphane Hessel :”La nonviolenza è il cammino che dobbiamo imparare a percorrere”. Il nostro contributo si focalizza su una innovativa “Pedagogia della Resistenza” (“Creare è resistere, resistere è creare”, sempre Stéphane Hessel) che porti a riconoscere l’Essere Umano quale appartenente a un’unica razza e famiglia: quella umana. Per questo motivo il libro rievoca il motto di Vittorio Arrigoni “Restiamo Umani”, nel continuare a credere convintamente in un mondo senza bandiere, barriere, limiti, confini. La “coscienza planetaria” realizza un’appartenenza culturale e cosmopolita della donna e dell’uomo contemporanei, sempre uguali nei diritti e diversi nei propri caratteri, indipendentemente da ogni longitudine e latitudine, “contro ogni razzismo”.

Con i contributi culturali di: Daniele Biacchessi, Giulio Giorello, Alberto L’Abate, Alessandro Marescotti, Alfonso Navarra, Daniele Novara, Nanni Salio, Brunetto Salvarani, Giovanni Sarubbi, Olivier Turquet.

Laura Tussi, docente, giornalista e scrittrice, si occupa di pedagogia nonviolenta e interculturale. Ha conseguito cinque lauree specialistiche in formazione degli adulti e consulenza pedagogica nell’ambito delle scienze della formazione e dell’educazione. Collabora con diverse riviste telematiche come www.pressenza.com/it/www.peacelink.itwww.ildialogo.org. Autrice dei libri: Sacro (2009), Memorie e Olocausto(2009), Il Dovere di ricordare (2009), Il Pensiero delle Differenze(2011), Educazione e Pace (Mimesis 2012), Un racconto di vita partigiana - con Fabrizio Cracolici, Presidente ANPI Nova Milanese (Mimesis 2012), Dare senso al tempo - Il Decalogo Oggi. Un cammino di Libertà (2012). Collabora con diverse riviste di settore, tra cui: “Rassegna dell’Istruzione”, “Scuola e Didattica”, “CEM Mondialità", "Rivista Anarchica”. Promotrice del Progetto “Per Non Dimenticare” delle Città di Nova Milanese e Bolzano e del Progetto Arci Ponti di Memoria (www.lageredeportazione.org e www.pontidimemoria.itwww.youtube.com/lauratussi

Fabrizio Cracolici è tecnico nel settore ferroviario. Si occupa di ricerca storica contemporanea ed è nipote di Ignazio Cracolici, capostazione ferroviario, inviato al confino in Istria/Dalmazia durante il ventennio, per avere ripudiato il fascismo. È Presidente della sezione ANPI di Nova Milanese. È autore del libro Un racconto di vita partigiana. Il ventennio fascista e la vicenda del Partigiano Emilio Bacio Capuzzo (Mimesis 2012), con Laura Tussi.

ISBN:978-88-5752-497-9

Note:

su PRESSENZA - International Press Agency: 
http://www.pressenza.com/it/2014/09/dialogo-per-pace-pedagogia-resistenza-contro-ogni-razzismo/

su ILDialogo.org: 
http://www.ildialogo.org/cEv.php?f=http://www.ildialogo.org/cultura/Recensioni_1412093250.htm

MIMESIS EDIZIONI: 
http://www.mimesisedizioni.it/Mimesis/Il-dialogo-per-la-pace.html

su Libera.TV: 
http://www.libera.tv/pictures/722/il-dialogo-per-la-pace-pedagogia-della-resistenza-contro-ogni-razzismo.html

su GiulianovaNews.it: 
http://www.giulianovanews.it/2015/01/laura-tussi-fabrizio-cracolici-il-dialogo-per-la-pace-pedagogia-della-resistenza-contro-ogni-razzismo-mimesis-2014/

Articoli correlati

  • TPAN: che fare adesso
    Pace
    Trattato ONU di Proibizione Armi Nucleari

    TPAN: che fare adesso

    Comunicato stampa: incontro su Internet svoltosi il 22 gennaio 2021 - azione non celebrazione
    23 gennaio 2021 - Laura Tussi
  • Da oggi le armi nucleari diventano illegali
    Editoriale
    Svolta storica nel diritto internazionale

    Da oggi le armi nucleari diventano illegali

    Entra in vigore il TPNW (Treaty on the Prohibition of Nuclear Weapons), detto anche TPAN (Trattato di Proibizione della Armi Nucleari. Le armi nucleari vengono messe al bando in quanto armi indiscriminate. E' una vittoria del movimento pacifista internazionale e della campagna ICAN.
    22 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
  • Formare i docenti per educare al disarmo nucleare nelle scuole italiane
    Editoriale
    Webinar di PeaceLink sul Trattato per la Proibizione delle Armi Nucleari (TPAN)

    Formare i docenti per educare al disarmo nucleare nelle scuole italiane

    Fra due giorni entra in vigore il TPAN. Sarà necessario un lavoro di ampia sensibilizzazione dell'opinione pubblica perché anche l'Italia aderisca. L'Educazione civica può diventare un'ora settimanale di formazione alla cittadinanza globale sulle tematiche dell'ambiente, della pace e del disarmo.
    20 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
  • 4 novembre 2020: non festa ma lutto
    Editoriale
    Ogni vittima ha il volto di Abele

    4 novembre 2020: non festa ma lutto

    Meno armi più salute, ridurre drasticamente le spese militari e devolvere i fondi a sanità, assistenza, ricerca e servizi pubblici.
    31 ottobre 2020 - PeaceLink - Centro di Ricerca per la Pace e i Diritti Umani di Viterbo - Movimento Nonviolento
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)