Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Anche il regista Michael Moore sostiene il ritiro delle truppe americane deciso da Biden

Papa Francesco condanna i venti anni di guerra in Afghanistan

Autorevole presa di posizione pacifista del Pontefice: "Basta guerre in nome della democrazia". Parole che avremmo voluto sentire da Fassino, D'Alema e Napolitano alla fine di una guerra disastrosa e fallimentare che loro hanno appoggiato.
1 settembre 2021

Papa Francesco

"È indispensabile che la politica irresponsabile dell'ingerenza dall'esterno e della costruzione della democrazia in altri Paesi, ignorando le tradizioni dei popoli, abbia fine". 

Con queste parole pronunciate oggi da Papa Francesco (1) viene bocciato per sempre il ventennio di guerra degli Stati Uniti, della Nato e della sinistra con l'elmetto.

L'autorevole presa di posizione pacifista del Pontefice non è stata oggi l'unica novità. Infatti il regista Michael Moore ha elogiato il presidente statunitense Joe Biden sostiene per aver ritirato le truppe.

Michael Moore ha affermato di sostenere la decisione del presidente Joe Biden di ritirarsi, nonostante le critiche.

Il regista di Fahrenheit 9/11 ha espresso il suo plauso alla decisione di Biden di porre fine alla guerra decennale in Afghanistan e alla presenza delle truppe americane nel paese. “Penso di essere molto orgoglioso del presidente Biden, per il quale non ho votato alle primarie del Michigan; ho votato e ho lavorato per Bernie Sanders, e sono stato completamente sorpreso e sento che siamo tutti fortunati ad avere Joe Biden alla Casa Bianca in questi ultimi mesi”, ha detto Moore.

Quello che Fassino, D'Alema e Napolitano non hanno mai voluto fare lo ha fatto ora Biden, riscuotendo il sorprendente sostegno di un esponente della cultura pacifista americana come Michael Moore, noto per il film-documentario Fahrenheit 9/11, una netta condanna della "guerra infinita" di Bush.

Note: (1) Il video del Papa è qui https://www.facebook.com/watch/?v=243303324369772
Questa posizione espressa da Papa Francesco non è nuova ma viene a completamento di altre prese di posizione precedenti a favore della pace di cui si dà conto in questo articolo https://www.vaticannews.va/it/papa/news/2021-08/afghanistan-coraggio-pace-fallimento-guerra-papi.html

Articoli correlati

  • Mostra del Cinema di Taranto dal tema «Lo sguardo della tigre»
    Cultura
    Quattro giorni di cinema al femminile a Taranto

    Mostra del Cinema di Taranto dal tema «Lo sguardo della tigre»

    Storie di donne, testimonianze di vita di registe e attrici che da Afghanistan, Iran, Palestina e Marocco si danno appuntamento a Taranto.
    23 giugno 2022 - Fulvia Gravame
  • Italiani per Hale
    PeaceLink
    L’obiezione di coscienza di Daniel Hale

    Italiani per Hale

    L’ex analista dell'intelligence Usa è in carcere perché ha svelato i danni collaterali dei droni. Ha detto: "Abbiamo ucciso persone che non c’entravano nulla con l’11 settembre". Alex Zanotelli aderisce a questa campagna e dice: “Daniel Hale è un eroe del nostro tempo, è un dovere sostenerlo".
    10 ottobre 2021 - Alessandro Marescotti
  • Il futuro di Kabul
    Conflitti
    Un'analisi dell'Afghanistan dopo la sconfitta degli Stati Uniti e della Nato

    Il futuro di Kabul

    Cina, Russia, Pakistan, Qatar e Turchia negoziano con i Talebani per mantenere un ordine che crei un ambiente favorevole tanto ai loro investimenti in infrastrutture e attività estrattive. E vogliono tenere lontane dai propri confini le minacce portate dalle fazioni jihadiste e indipendentiste.
    11 ottobre 2021 - Valeria Poletti
  • "Mettevamo al potere gente che faceva cose peggiori di quelle fatte dai talebani"
    Conflitti
    Gli stupri dei bambini erano la regola: "La notte li sentiamo gridare, ma non possiamo fare nulla"

    "Mettevamo al potere gente che faceva cose peggiori di quelle fatte dai talebani"

    Gli episodi che riportiamo in questa pagina web spiegano perché l'esercito e la polizia afghani non fossero amati dalla popolazione e si siano sbriciolati appena è venuto meno il supporto delle truppe americane e della Nato, nonostante fossero stati fortemente armati, attrezzati e addestrati.
    Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)