Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Eirenefest è in dirittura di arrivo

Partecipa anche tu al primo Festival del libro per la pace e la nonviolenza!

Dal 2 al 5 giugno, il quartiere popolare romano di San Lorenzo ospiterà un mega Festival incentrato sui libri per la pace: una risposta ragionata alle grida dei guerrafondai. Le preparazioni sono a buon punto ma le decine di volontari chiedono anche il tuo sostegno.
12 maggio 2022
Patrick Boylan

Allestimento del palco ai Giardini del Verano, quartiere San Lorenzo, Roma.

Mancano tre settimane all’avvio del gigantesco "Festival del libro per la pace e la non violenza", una fiera su scala nazionale che si terrà ogni giorno dal 2 al 5 giugno, dalla mattina fino alla sera, nel quartiere San Lorenzo a Roma. Verranno allestiti nei giardini di piazzale del Verano gli stand delle case editrici e i palchi per i grandi eventi, mentre in otto locali, distribuiti attraverso il quartiere, si svolgeranno la maggior parte delle presentazioni dei libri e delle proiezioni.

 Il festival s'intitola EireneFest ("Eirene" è il nome della dea greca della pace) e offrirà gratuitamente al pubblico ben 130 eventi, tra presentazioni di libri, italiani e stranieri, laboratori per l'approfondimento dei concetti del pacifismo e della non violenza, mostre e spettacoli.

Vedrà la partecipazione, tra gli altri, di noti pacifisti quali Angelo Baracca, Martine Sicard, Antonino Drago, Rafael del la Rubia, Pasquale Pugliese, Marinella Correggia, Riccardo Noury, Valentina Ripa, Claudio Pozzi, Tony Robinson, Alessandra Montesanto, Carlos Umaña, Giovanna Martelli, Pietro Folena, Linda Maggiori, Mao Valpiana, Annabella Coiro, Adel Jabbar, Franco Uda, Pat Patfoort, Gloria Germani, Ogarit Younan, Gianni Scotto, Sabina Langer, Pierangelo Monti, Tiziana Volta.

PeaceLink parteciperà a due delle presentazioni, diventate di grande attualità ora che i nostri governanti hanno deciso di ricercare in Ucraina, non la pace tramite un compromesso negoziato, bensì la vittoria totale sul campo, il che vuol dire altra guerra ancora, con altri mesi e mesi di morti e di distruzione. “Intanto, a morire sono gli ucraini e i russi, non noi europei e statunitensi”, quasi quasi ci dicono i nostri governanti, pensando di ottenere così il nostro consenso ad una guerra protratta.

Invece, per il popolo della pace, "nessuno dei mali che si vuole eliminare con la guerra, è un male così grande come la guerra stessa" (Bertrand Russell). E le due presentazioni a cui partecipa PeaceLink denunciano le guerre, appunto, come orrori assoluti.

La prima delle due presentazioni si terrà venerdì, 3 giugno, e illustrerà come la propaganda di guerra ha cercato, e cerca tuttora, di manipolarci, facendo passare per operazioni puramente umanitarie di “peacekeeping” le orrende guerre alle quali l’Italia ha accettato di partecipare a partire dal 1991 (cliccare qui). https://www.eirenefest.it/evento/la-propaganda-di-guerra-dal-1991-a-oggi-come-ci-manipolano/

La seconda delle due presentazioni, che si terrà invece sabato, 4 giugno, illustrerà come Julian Assange, un giornalista investigativo australiano, è riuscito a documentare le atrocità commesse durante l’invasione e l’occupazione dell’Afghanistan e dell’Iraq da parte della NATO. Per aver distrutto l’illusione che le operazioni NATO fossero semplicemente interventi di “peacekeeping”, Assange viene perseguitato giudiziariamente dagli Stati Uniti che intendono incarcerarlo a vita (cliccare qui).

Per i visitatori al Festival che, invece, preferiscono affrontare il tema della pace in chiave comica, sabato, 4 giugno, Jacopo Fo presenterà il suo spettacolo Sesso Zen Remix, dedicato all'Associazione Nazionale Vittime dell'Uranio Impoverito.

Per chi vuole approfondire il tema della pace sul piano sia ecologico-globale, sia spirituale, domenica, 5 giugno, Vandana Shiva conclude il festival presentando il suo ultimo libro, uscito in italiano, Dall'avidità alla cura. “Non possiamo salvare il pianeta senza cambiare il paradigma economico, culturale,” sostiene Shiva (cliccare qui).https://www.eirenefest.it/evento/vandana-shiva/

Ecco il sito del Festival per la pace e la non violenza: cliccare qui Ed ecco il programma completo: cliccare qui.https://www.eirenefest.it/programma-festival/

Si tratta di una iniziativa completamente autogestita e autofinanziata dai volontari delle associazioni pacifiste in Italia.  Chi vuole dare un mano economicamente può donare qualcosa (anche poco, tante gocce creano un fiume) andando su questo sito: cliccare qui.

Non puoi partecipare con la tua presenza?  Con un piccolo dono farai sentire comunque il tuo sostegno.

Articoli correlati

  • Per sconfiggere la guerra, dimostriamo che un altro mondo è possibile
    Pace
    Eirenefest: non solo una fiera di libri, ma soprattutto un ambito di convergenza

    Per sconfiggere la guerra, dimostriamo che un altro mondo è possibile

    Mancano pochi giorni al via del primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza, un mega evento che si terrà a Roma dal 2 al 5 giugno prossimi: un tentativo di sfidare le radici della guerra - egoismo, violenza, sopraffazione - coltivando, tutti insieme, una convergenza di valori opposti.
    22 maggio 2022 - Olivier Turquet
  • Activists appeal to the UN to save an elderly man from eviction
    PeaceLink English
    The scourge of irregular leases exposed

    Activists appeal to the UN to save an elderly man from eviction

    Last Thursday, activists of the RentStrike network organized an anti-eviction picket to save an elderly resident of Rome, victim of an irregular lease, from a life of homelessness, thanks to an appeal to the UN High Commissioner for Human Rights. They had done so in May for a similar case.
    16 luglio 2021 - Patrick Boylan
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)