Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Ho corso con le bandiere della Pace da Bolzano a Palermo

Digiuno ad oltranza: fuori subito i soldati italiani dall' Iraq

Contro la spirale guerra-terrorismo, chiediamo con forza un mondo pacifico e solidale!
17 agosto 2004
Alberto Cantoni

Il mio nome è Cantoni Alberto, meglio conosciuto come Falco nel Vento. Ho
corso con le bandiere della Pace, per 3 mesi, da Bolzano a Palermo. Come
pellegrino di pace ho parlato con la gente, con i sindaci, con i
giornalisti ed i politici, chiedendo che l'Italia non entrasse in questa
folle guerra preventiva, contro il parere degli italiani, degli europei e
contro la nostra stessa Costituzione!

4 milioni di persone hanno appeso alle proprie finestre le bandiere
arcobaleno. 100 milioni di persone hanno manifestato in contemporanea in
tutto il mondo l'opposizione alla guerra!

Ciononostante il governo Berlusconi ha voluto mandare i nostri soldati in
una guerra di occupazione , una guerra preventiva contro ! il terrorismo,
con false motivazioni, inventando anche falsi dossier, su armi di
sterminio inesistenti.

Oggi grazie a Bush e Berlusconi il mondo è un luogo meno sicuro!
Oggi anche l'Italia, che storicamente ha sempre cercato un ruolo di
mediazione e di pace nei conflitti mediorientali, è obiettivo del terrorismo !
I recenti ultimatum lo dimostrano ed è per questo che oggi 11agosto, a
Bologna, in piazza Nettuno, decido di iniziare uno sciopero della fame ad
oltranza, per chiedere l'immediato ritiro dei soldati italiani in Iraq!

Invito

chiunque si riconosca nei valori della Pace , della Giustizia e della
Solidarietà a sostenere la mia protesta firmando questo comunicato,
partecipando al mio digiuno,
organizzando forme simili o diverse di protesta nonviolenta in altre città,
facendo circolare il comunicato nelle mailing list ,nei siti internet e
nei giornali.

Il terrorismo si previene non con le guerre che alimentano l'odio e lo
sfruttamento, l'indebitamento dei popoli.ma con un'economia solidale, uno
scambio ed un uso equo delle risorse, ascoltando e rispettando le voci che
provengono da culture differenti, difendendo i diritti umani fondamentali.

Note: Il sito per contattare Alberto Cantoni
http://www.resistenti.splinder.com

Articoli correlati

  • Ti ricorderemo, Gino Strada
    Pace
    Un mese fa moriva Gino Strada

    Ti ricorderemo, Gino Strada

    Ha lasciato un segno nella Storia e nelle nostre coscienze, ci ha esortato a credere in un futuro senza guerre. Lavorava, soffriva per quello che vedeva e si interrogava.
    10 settembre 2021 - Maria Pastore
  • L'esportazione della democrazia e Gino Strada
    Pace
    Afghanistan

    L'esportazione della democrazia e Gino Strada

    Nessuno gli ha dato ascolto, se non la povera gente di cui ha guarito le ferite senza fare distinzione alcuna. Quello che sta succedendo è la bancarotta morale dell'Occidente.
    17 agosto 2021 - Gianfranco Mammone
  • La debacle in Afghanistan mostra che avremmo dovuto ascoltare, non criminalizzare, Julian Assange
    Pace
    Non uccidere il messaggero

    La debacle in Afghanistan mostra che avremmo dovuto ascoltare, non criminalizzare, Julian Assange

    Il fondatore di Wikileaks ci aveva da tempo avvertito che in Afghanistan le truppe USA/NATO non stavano “guadagnando le menti e i cuori” della popolazione; anzi, si stavano facendo odiare. Ma il messaggio non è stato ascoltato e il messaggero è ora in prigione in attesa di giudizio.
    17 agosto 2021 - Patrick Boylan
  • Quando inizia il reality sulla nonviolenza? La prossima settimana?
    Cultura
    Sul programma televisivo "La Caserma"

    Quando inizia il reality sulla nonviolenza? La prossima settimana?

    Quello che propongono i media a mo' di gioco, nella realtà è molto, molto più triste. Cosa vogliamo raccontare ai nostri ragazzi, la finzione o la realtà?
    26 maggio 2021 - Maria Pastore
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)