Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Contro la nuova base USA e le nuove strategie asservimento militare

Le città militarizzate a convegno a Taranto il 20 novembre 2004

Cresce il pericolo di un nuovo insediamento militare per ospitare le portaerei e i sommergibili nucleari americani in transito nel Mediterraneo.
4 novembre 2004

Il logo del Comitato dei 2 No (No al nucleare e No ad ogni ulteriore insediamento a Taranto)

Il Comitato per i 2 No (No al nucleare e No ad ogni ulteriore insediamento a Taranto) ha stabilito per il 20 novemnre la data del Convegno nazionale che tenterà di realizzare una comunicazione circolare e diretta tra tutte le realtà ad altissimo indice di presenza militare. A tale giornata di studio e di aggregazione sono stati invitati tutti i comitati spontanei ed autoorganizzati. Avremo testimonianze da Aviano, Sigonella, Brindisi, Pisignano, La Maddalena, Camp Darby. In piazza a Taranto contro la guerra: catena umana nella Rotonda del Lungomare
L’invito è stato esteso anche a quei parlamentari che hanno dimostrato nel tempo sensibilità ed impegno per questi temi. Inviti alla partecipazione collaborante sono stati diretti a Vialebasi e Bastaguerra ma anche ad alcuni collaboratori di Guerre e Pace. Nella fase preparatoria abbiamo raccolta la generosa offerta di alcuni ricercatori del CNR (Porcaro) e del Politecnico di Torino (Zucchetti).
Non mancheranno le testimonianze di chi a Taranto e nella regione (pensiamo a Brindisi e specificatamente a Tonino Camuso) vive direttamente e quotidianamente il disagio di una invasiva presenza militare accompagnata dal poco rassicurante rischio di dispersione nucleare che in altre realtà (La Maddalena) è ormai certezza. Naturalmente non mancherà PeaceLink che presenterà la propria documentazione aggiornata sul rischio nucleare. Un sottomarino a Taranto

Questo è il programma del Convegno nazionale.

Nessuna base, nessuna guerra
CONTRO LA NUOVA BASE USA A TARANTO
avamposto nel Mediterraneo nel disegno di dominio americano

Taranto
sabato 20 novembre, ore 9.00
Salone rappresentanza Amm.ne Provinciale (palazzo Governo, via Anfiteatro)
Pausa dalle 13.30 alle 15.00
Termine lavori ore 18.00

Relatori

V. Francesco Polcaro - CNR (Scienziate e Scienziati contro la guerra)
che recherà contributi di Massimo Zucchetti - Politecnico di Torino (Scienziate e Scienziati contro la guerra) e di Francesco Iannuzzelli (PeaceLink)
Edoardo Magnone - Chimico (Scienziate e Scienziati contro la guerra) in collegamento da Tokio
Mauro Bulgarelli - Parlamentare
Nicola Occhiofino - Assessore Provincia di Bari
Tonino Camuso - Osservatorio sui Balcani
Manlio Dinucci - Esperto problemi militari
Pietro Maestri - Redattore Guerre e Pace

Comitati
Aviano - Giuseppe Rizzardi
Sigonella - Alfonso Di Stefano
Palermo - Antonio Mazzeo
La Maddalena - Anna Fresu Comitato Cittadino Spontaneo
Catania
Pisignano (Rimini)
Camp Darby (Pi)
Brindisi

Taranto Comitato dei 2 No
PeaceLink (A. Marescotti), Slai Cobas (R. Palatrasio), Cobas (G. Petruzzi), Tarantosociale (G. Matichecchia), Legambiente (M. Maranò), WWf (T. D’Assisi), Pax Christi (G. Tacente), Arci (Lorenzo), Attac (S. De Rosa)

Associazione per la Pace, Oltre le barriere, Chiesa Valdese Tarantoviva, Altrimondi,


Note: Per contatti: giovannimatichecchia@libero.it

Nel convegno viene presentata la ricerca di 110 pagine realizzata da Francesco Iannuzzelli, Francesco Polcaro e Massimo Zucchetti, dal titolo "Sommergibili nucleari: problemi di sicurezza e impatto ambientale", scaricabile da
http://www2.polito.it/didattica/climatechange/Rapporto_Sommergibili.pdf

Manette a chi diffonde notizie militari. Protestiamo contro la nuova azione repressiva del governo!
http://lists.peacelink.it/taranto/msg00845.html

Allegati

Articoli correlati

  • Una figlia racconta l'amore per la terra di suo padre che poi ha dovuto combattere la diossina
    Taranto Sociale
    Per qualcuno l'amore per la terra è una vocazione

    Una figlia racconta l'amore per la terra di suo padre che poi ha dovuto combattere la diossina

    Don Angelo Fornaro è il proprietario della Masseria Carmine, una delle sette danneggiate dalla diossina. E' presente a tutte le udienze del processo "Ambiente svenduto" che deriva anche da un suo esposto. Il 13 luglio 2019 ha compiuto 85 anni e sua figlia ha voluto raccontare la sua storia.
    21 luglio 2019 - Rosanna Fornaro
  • "La salute non è d'acciaio. Il caso ILVA"
    Ecologia
    Peacelink Common Library

    "La salute non è d'acciaio. Il caso ILVA"

    Questa tesi di laurea di Nicola Petrilli è aggiornata agli ultimi eventi che hanno caratterizzato la fabbrica dopo l'avvento del governo "giallo-verde". Viene analizzata la società civile tarantina e i suoi "cittadini reattivi", mettendo in luce le difficoltà di ArcelorMittal a Taranto
    8 luglio 2019
  • I ministri pentastellati vanno a Taranto ma non incontrano le associazioni
    Ecologia
    Peccato perché volevamo discutere i dati sanitari e gli eccessi di mortalità vicino agli impianti

    I ministri pentastellati vanno a Taranto ma non incontrano le associazioni

    Vi è una differenza fra il 24 aprile e il 24 giugno 2019. Il 24 aprile furono convocate le associazioni. Oggi no. La Segreteria del Capo di Gabinetto del Ministro dello sviluppo economico ha fatto sapere tramite email a PeaceLink che "non è previsto alcun incontro".
    23 giugno 2019 - Redazione PeaceLink
  • Lo sviluppo della grande industria di Taranto. Quale futuro?
    Ecologia
    Peacelink Common Library

    Lo sviluppo della grande industria di Taranto. Quale futuro?

    Una cosa importantissima per città come Taranto è quella di programmare uno sviluppo economico che consenta una vita dignitosa ai propri cittadini. Per fare questo bisogna programmare le politiche pubbliche. La tesi allegata in formato PDF affronta tale nodo tenendo conto dell'aspetto ecologico.
    24 giugno 2019
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.26 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)