rischio nucleare

46 Articoli - pagina 1 2
  • Conferenza stampa sul rischio nucleare
    PeaceLink scrive al Prefetto

    Conferenza stampa sul rischio nucleare

    Richiesta l'informazione della popolazione sulla base della normativa vigente e anche la distribuzione di compresse di ioduro di potassio a protezione della tiroide in caso di emergenza nucleare, così come avviene a Bruxelles e nel Belgio
    27 marzo 2018 - Associazione PeaceLink
  • Emergenza nucleare, ecco l'opuscolo distribuito a Bruxelles e che andrebbe distribuito anche nei porti italiani a rischio nucleare
    Saranno mostrate ai giornalisti le compresse di ioduro di potassio in caso di incidente atomico distribuite gratuitamente nelle farmacie di Bruxelles

    Emergenza nucleare, ecco l'opuscolo distribuito a Bruxelles e che andrebbe distribuito anche nei porti italiani a rischio nucleare

    Abbiamo tradotto i punti salienti dell'opuscolo belga. Domani questo opuscolo sarà presentato a Taranto in una conferenza stampa sul rischio nucleare collegato al transito di unità militari a propulsione nucleare, essendo Taranto un porto soggetto a tale eventualità.
    26 marzo 2018 - Associazione PeaceLink
  • Italia a rischio

    Al referendum con 2 reattori nucleari USA nel Golfo di Napoli

    Alla vigilia del referendum approda nel Golfo di Napoli la portaerei "George Bush" a propulsione nucleare: due reattori da 194 MW e un'infinità di missili cruise all'uranio impoverito. I porti italiani sempre più a rischio atomico...
    12 giugno 2011 - Antonio Mazzeo
  • Messaggio di solidarietà antinuclear dagli USA
    Messaggio di Michael Mariotte, Direttore Esecutivo, Servizio di informazione e risorse sulla questione nucleare, USA

    Messaggio di solidarietà antinuclear dagli USA

    Il Nuclear Information and Resource Service (NIRS) statunitense appoggia il movimento antinucleare italiano e il referendum del 12/13 giugno per impedire la costruzione di nuovi centrali nucleari in Italia
    8 giugno, 2011
    Michael Mariotte
  • Golfo di Augusta sempre più a rischio Chernobyl-Fukushima
    Italia radioattiva

    Golfo di Augusta sempre più a rischio Chernobyl-Fukushima

    Con la guerra alla Libia aumentano le soste dei sottomarini nucleari nella baia di Augusta (Sr), una delle aree più inquinate del Mediterraneo. Un'interrogazione denuncia l'assenza di piani d'emergenza in caso d'incidenti ai reattori.
    13 aprile 2011 - Antonio Mazzeo
  • Dopo lo Start-2 lavoriamo per un'Italia "nuclear free"
    Un cambio di strategia anche per l'Italia

    Dopo lo Start-2 lavoriamo per un'Italia "nuclear free"

    Da questo momento in poi si pone all'ordine del giorno l'obiettivo della denuclearizzazione del territorio nazionale: per un'Italia libera dalle bombe atomiche.
    8 aprile 2010 - Associazione PeaceLink
  • In memoria dell'attore Daniele Serra
    Scomparso recentemente, verrà ricordato il 12 e 13 settembre prossimo

    In memoria dell'attore Daniele Serra

    Ha scritto e recitato "NATO a Taranto", rappresentazione teatrale ispirata alla denuncia di PeaceLink sui porti a rischio nucleare
    9 settembre 2008 - Alessandro Marescotti
  • «Attaccheranno» o «non attaccheranno» l'Iran?

    Piccoli «giochi di guerra» nel Golfo di Napoli

    La portaerei nucleare statunitense «Truman» è in partenza per il Golfo Persico e la sua permanenza a Napoli ha permesso al movimento pacifista «Peacelink» di avvicinarsi e sventolare la bandiera arcobaleno. A bordo delle Truman 5500 uomini, molti gli italoamericani
    25 novembre 2007
  • Il parere dell'Agenzia Regionale di Protezioe dell'Ambiente è severamente critico

    L'Arpa boccia tre volte il raddoppio dell'ENI a Taranto

    La raffineria Agip/ENI avrebbe un impatto troppo alto in un'area già gravata da rischi e emissioni inquinanti. Tre tonnellate e mezza in più di Co2 per ogni tarantino. Considerato anche il rischio di collisione con unità a propulsione nucleare nell'ambito del traffico della base Nato
    14 luglio 2007 - Alessandro Marescotti
  • Le dottrine americane sulla “virtualità nucleare”

    L’evoluzione della strategia di dissuasione nucleare, all’indomani della fine del sistema bipolare, potrebbe aprire nuovi orizzonti entro i quali attori della “nuova generazione”, sulla soglia del nucleare, potrebbero giocare un ruolo cardine: in uno scenario in cui il terrore nucleare si è evoluto e si è arricchito di pesanti e critiche sfumature, figlie di questo tempo, la paradossale logica della "virtualizzazione atomica" si appresta a svolgere un ruolo assai pregnante nelle attuali dinamiche di dissuasione post-1989.
    25 febbraio 2006 - Carmela Cassese
  • L'incidente al sottomarino a propulsione nucleare Tireless. La risposta del ministro Martino
    Accadde il 12 maggio 2000 al largo della Sicilia

    L'incidente al sottomarino a propulsione nucleare Tireless. La risposta del ministro Martino

    All'interrogazione del senatore verde Sauro Turroni il governo ha risposto che "non è stata mai segnalata una situazione di emergenza tale da giustificare l'avvio di un'apposita campagna di monitoraggio ambientale dell'area d'interesse".
  • Rischio nucleare, nuova lettera al Prefetto di Taranto
    Inviate anche le foto del sottomarino nucleare americano Scorpion

    Rischio nucleare, nuova lettera al Prefetto di Taranto

    Poteva esplodere a Taranto o a Napoli nel 1968. E' esploso al largo delle Azzorre, nell'Oceano Atlantico.
    5 novembre 2005
  • Presentata una nuova interrogazione parlamentare sull'incredibile vicenda (vedere note)

    «Cagliari porto nucleare? No, anzi sì»

    Ministro e prefetto si smentiscono a vicenda. Antonello Repetto, attivista di Pax Christi, e Mauro Bulgarelli, deputato dei verdi, portano alla luce le bugie. Il Prc chiede una commissione d'inchiesta: «Farsa indecorosa»
    21 giugno 2005 - Walter Falgio
  • Sorbet Royal Nato, 26 giugno corteo antinucleare a Taranto
    Appuntamento alle ore 18 in Piazza Ebalia (Lungomare). L'iniziativa prevede la partecipazione di artisti di strada e sarà preceduta il 25 giugno da un incontro con padre Alex Zanotelli

    Sorbet Royal Nato, 26 giugno corteo antinucleare a Taranto

    E' in gioco il futuro della città. Per questo faremo giocare i bambini, proporremo momenti di animazione e musica, drammatizzazione e cantastorie.
    Aderiscono
    - NOSCORIE TRISAIA Movimento antinucleare pacifista; i gruppi di Lecce e Bari di Greenpeace; il gruppo Emergency di Martina Franca; Comitato Nazionale per il ritiro dei militari italiani dall'Iraq.
    Per informazioni sul corteo:
    tel. 0994716012 (Comitato di Quartiere Città Vecchia, dalle 18.30 in poi);
    cell. 3408635286 (Giovanni Matichecchia, portavoce Taranto Sociale)
    cell. 3478709696 (Marinella) - 3282675296 (Giancarlo)
  • Esercitazione Nato "Royal Sorbet 2005", sette domande al Prefetto
    Rischio nucleare: le associazioni tarantine pongono le loro domande

    Esercitazione Nato "Royal Sorbet 2005", sette domande al Prefetto

    Lettera aperta al Prefetto di Taranto dott. Giancarlo Ingrao
    e per conoscenza
    al Sindaco di Taranto Rossana Di Bello
    al Presidente della Provincia di Taranto Gianni Florido
    al Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola
    all'Assessore al Mediterraneo e alla Pace della Regione Puglia Silvia Godelli
    15 giugno 2005
  • Richiesto a Taranto il nuovo piano di emergenza nuclare: anche l'Ansa da' la notizia
    Prevista a Taranto per il 26 giugno una manifestazione regionale

    Richiesto a Taranto il nuovo piano di emergenza nuclare: anche l'Ansa da' la notizia

    La nuova richiesta nasce dalle indiscrezioni secondo le quali il precedente piano di emergenza nucleare sarebbe stato modificato.
    13 giugno 2005
  • Piano di emergenza nucleare: lettera al Prefetto di Taranto
    Inviata per raccomandata il 10 giugno con ricevuta di ritorno

    Piano di emergenza nucleare: lettera al Prefetto di Taranto

    Al centro della lettera vi è la necessità di sapere se il piano di emergenza è cambiato rispetto a quello consegnato parzialmente a PeaceLink nel settembre del 2000.
    10 giugno 2005
  • "Base militare e rischio nucleare". Relazione per il convegno del 2 giugno 2005 a Taranto
    Vi sono ricerche di interesse pubblico che sono volutamente tenute ai margini

    "Base militare e rischio nucleare". Relazione per il convegno del 2 giugno 2005 a Taranto

    In allegato alla presente pagina web vi sono le considerazioni del "Comitato Scienziate e Scienziati Contro La Guerra" sulla presenza della base militare per sottomarini nucleari dell'isola della Maddalena e sulle ricerche ambientali in Sardegna.
    31 maggio 2005 - Mauro Cristaldi
  • Base militare e rischio nucleare: 2 giugno a Taranto
    Sottomarini da La Maddalena a Taranto, le ipotesi e i retroscena

    Base militare e rischio nucleare: 2 giugno a Taranto

    "Meglio attivi che radioattivi". Il movimento pacifista chiede la denuclearizzazione dei mari italiani
    30 maggio 2005 - Alessandro Marescotti
  • 2 giugno assemblea su "Base militare e rischio nucleare"
    Ore 17 a Taranto

    2 giugno assemblea su "Base militare e rischio nucleare"

    I rischi delle dispersioni radioattive in mare, i processi di militarizzazione del territorio, Taranto nell'era della guerra permanente
    27 maggio 2005 - Alessandro Marescotti
  • Basi navali

    Cagliari e Napoli: prefetti imbarazzati di fronte alla richiesta dei piani di emergenza nucleare

    Piani di emergenza nucleare richiesti a Cagliari e a Napoli da attivisti pacifisti, ma le prefetture prendono tempo. Il commento: ''Risposte dilatorie ed evasive''.
    4 marzo 2005 - Daniele Marescotti
  • Rischio di contaminazione radiottiva, molta pericolosa per l'ambiente

    Trasporto e riprocessamento del combustile nucleare italiano

    I militanti di Greenpeace bloccano i treni carichi di materiale radioattivo
    20 febbraio 2005 - movimento antinucleare pacifista NOSCORIE TRISAIA
  • Piani di emergenza nucleari, portaerei e sottomarini atomici

    Porti a rischio nucleare: la lunga lotta di PeaceLink arriva in Parlamento

    L'on. Mauro Bulgarelli (Verdi) presenta un'interrogazione che spiazza il governo. Dal 1995 le norme a tutela delle popolazioni non sono attuate. Il governo è costretto ad ammetterlo e promette l'emanazione delle norme attuative. L'iniziativa avrà una ricaduta pratica: sarà tolto il segreto militare dai piani di emergenza per le popolazioni. Soddisfazione di PeaceLink che dal 2000 ha premuto sui parlamentari e sui governi per richiedere l'accesso alle informazioni sul rischio nucleare. Ma c'è anche un particolare inquietante...
    26 novembre 2004 - Alessandro Marescotti
  • Taranto non vuole la terza base navale, questa volta a stelle e strisce
    Dopo sue basi navali, se ne progetta un'altra

    Taranto non vuole la terza base navale, questa volta a stelle e strisce

    Taranto, geograficamente al centro del Mediterraneo, è ora al centro dei progetti delle future guerre preventive
    5 novembre 2004 - Comitato per il No al nucleare e No ad ogni ulteriore insediamento militare
  • Le città militarizzate a convegno a Taranto il 20 novembre 2004
    Contro la nuova base USA e le nuove strategie asservimento militare

    Le città militarizzate a convegno a Taranto il 20 novembre 2004

    Cresce il pericolo di un nuovo insediamento militare per ospitare le portaerei e i sommergibili nucleari americani in transito nel Mediterraneo.
    4 novembre 2004 - Giovanni Matichecchia
pagina 1 di 2 | precedente - successiva

Prossimi appuntamenti

PeaceLink News

Archivio pubblico

Dal sito

  • Ecologia
    Con la musica ha parlato anche della tragedia di Bhopal

    Sofia Ashraf: la rapper indiana che attacca le multinazionali

    Il 30 luglio 2015, lanciò su YouTube un singolo di denuncia contro la multinazionale Unilever accusata, 14 anni fa, di contaminare con il mercurio la popolazione di Kodaikanal, nel sud dell’India.
    2 agosto 2019 - Théo Chapuis
  • Storia della Pace
    Emilio Bacio Capuzzo ci ha lasciato quasi due anni fa

    Il Partigiano Bacio

    Con Laura Tussi e Fabrizio Cracolici, il partigiano deportato Emilio Bacio Capuzzo ha testimoniato in più di 200 presentazioni del libro Un racconto di vita partigiana. Si recò in numerose scuole, ma anche in moltissimi istituti scolastici della Lombardia e di altre regioni
    8 agosto 2019 - Anna Marini
  • Storia della Pace
    Attivista e donna di cultura

    Simone Weil, una vita di generosita' e abnegazione

    Ricorre il 24 agosto l'anniversario della scomparsa, nel 1943, di Simone Weil, pensatrice somma, testimone di pace, resistente antifascista, maestra di nonviolenza.
    24 agosto 2019 - Peppe Sini ("Centro di ricerca per la pace, i diritti umani e la difesa della biosfera" di Viterbo)
  • Ecologia

    Sui rifiuti di plastica la Germania si illude

    I tedeschi si ritengono i precursori del riciclo, ma a torto. Neppure il logo dei drugstore con cui le aziende produttrici stanno facendo greenwashing serve a migliorare la situazione.
    22 agosto 2019 - Michael Kläsgen
  • Migranti
    I migranti della Open Arms sbarcano a Lampedusa su ordine della magistratura che apre un'inchiesta

    "Il governo razzista è caduto"

    Comunicato di Peppe Sini, animatore del "Centro di ricerca per la pace, i diritti umani e la difesa della biosfera" di Viterbo. "L'Italia torni ad essere una repubblica democratica, un paese civile, un ordinamento giuridico che rispetta e difende i diritti umani e salva le vite".
    21 agosto 2019 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.25 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)