Palestina

Comunicato Stampa Ministero della Salute, Palestina Gaza PER RILASCIO IMMEDIATO volontari internazionali come scudi umani per proteggere Shifa Hospital dagli attacchi israeliani

Laura Tussi26 luglio 2014

Pace tra Palestina e Israele

COMUNICATO STAMPA 

Ministero della Salute, Palestina Gaza

 

PER RILASCIO IMMEDIATO

 

volontari internazionali come scudi umani per proteggere Shifa Hospital dagli attacchi israeliani

 

Le persone provenienti da Spagna, Svezia, Stati Uniti, Regno Unito, Francia, Nuova Zelanda, Australia e Venezuela oggi hanno iniziato una presenza protettiva costante presso l'ospedale al-Shifa a Gaza City, in risposta ai crescenti attacchi contro strutture mediche e personale da parte dell’esercito israeliano.

 

Uno degli ospedali di Gaza è stata completamente distrutta, un ospedale pediatrico così gravemente danneggiato è inutilizzabile, e altri sei sono stati gravemente danneggiati. Quattro operatori sanitari sono stati uccisi e 14 feriti. Due cliniche mediche e 14 ambulanze sono state completamente distrutte, altre sette cliniche sono state danneggiate.

 

"Gli ospedali sono ora obiettivi per l'occupazione israeliana", ha detto il dottor Medhat Abbas, direttore generale della Sanità, "Non  c’è posto sicuro. La solidarietà e il sostegno dei volontari internazionali è molto apprezzato, e incoraggiamo altri a unirsi a loro ".

 

Uno dei volontari ha detto che Shifa Hospital è una linea rossa che non deve essere attraversato.

 

"Assalto spietato di Israele contro ospedali, cliniche e ambulanze ha spinto il settore sanitario, già in difficoltà sotto assedio, al punto di rottura. Con morti e feriti, compresi quelli deglii attacchi israeliani contro le strutture mediche, il

montaggio allo  al-Shifa è una linea rossa che il mondo non può permettere a Israele di attraversare ", ha detto Joe Catron, un attivista del Movimento di Solidarietà Internazionale.

 

Vice Ministero della Salute di Gaza dottor Yousef AbuAlrish ha accolto favorevolmente la presenza dei nove volontari internazionali che agiscono come scudi umani al Shifa Hospital.

 

"Salvare anche una sola vita equivale a salvare l'umanità", ha detto. "Il lavoro che state facendo è estremamente importante."

 

I volontari internazionali manterrano una presenza 24/24 ore allo Shifa, e si sposteranno continuamente tra reparti e dipartimenti per fornire la massima protezione.

 

Contatti:

Il dottor Yousef AbuAlrish, Vice Ministro della Salute +972 597 918 339

Il dottor Medhat Abbas, Direttore Generale, Ministero della Salute +972 599 403 547

 

UNA INTERVISTA SU LETTERA 43 della Dottoressa PAOLA MANDUCA:

Articoli correlati

  • Luisa Morgantini ricorda Maurizio Magnani
    Palestina
    Intervista a Luisa Morgantini: “Maurizio Magnani vive!”

    Luisa Morgantini ricorda Maurizio Magnani

    Il compagno Maurizio Magnani, cognato di Moni Ovadia, ci ha da poco lasciati provocando un enorme sgomento e dolore sia negli ambienti Anpi sia in AssoPacePalestina, dove militava con il suo importantissimo contributo in un impegno diretto, dedito e costante alle cause di giustizia e pace.
    15 ottobre 2021 - Laura Tussi
  • Donna è Pace
    Pace
    L’impegno delle donne contro la guerra, contro militarismo, bellicismo e colonialismo

    Donna è Pace

    Le donne prime protagoniste delle innumerevoli iniziative spontanee di opposizione all’inutile strage della prima guerra mondiale e la storia del protagonismo delle donne anche durante la resistenza al fascismo.
    12 ottobre 2021 - Laura Tussi
  • Rosetta D'Agati: insegnante in prima linea
    Cultura
    Lettera a Rosetta: noi pensiamo convintamente che gli insegnanti come te cambieranno il mondo

    Rosetta D'Agati: insegnante in prima linea

    Con te abbiamo organizzato importanti iniziative sulla memoria e il futuro. Hai sempre parlato di noi ai tuoi ragazzi anche quando hai collaborato con Tiziana Pesce e le sorelle Pinelli, figlie dell'Anarchico Giuseppe Pinelli
    6 ottobre 2021 - Laura Tussi
  • La Pace dal monte Miletto nella Giornata Mondiale della Nonviolenza
    Pace
    Le bandiere della pace dedicate a Gino Strada e a Mimmo Lucano sul monte Miletto

    La Pace dal monte Miletto nella Giornata Mondiale della Nonviolenza

    La memoria di Gino Strada e l'attivismo di Mimmo Lucano, due pacifisti, il cui nome si legge su entrambe le Bandiere issate sul tetto del mondo
    4 ottobre 2021 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)