PeaceLink

Lista News

Archivio pubblico

Viene lanciato Sociale.network basato su Mastodon

Un'alternativa etica a Facebook

Sociale.network è una piattaforma etica, filosofica e politica, collegata - grazie a Mastodon - a diverse reti che si federano tra loro sui valori, i principi, gli ideali della tolleranza, della cooperazione, della solidarietà e della pace. Manca ogni forma di pubblicità commerciale.
Laura Tussi15 ottobre 2020

Sociale.network è basato sul software Mastodon ed è collegato ai contenuti culturali del progetto ecopacifista di PeaceLink

Carlo Gubitosa, tra gli storici fondatori dell’associazione e del portale PeaceLink - Telematica per la pace, nel webinar del 14 ottobre ha introdotto e approfondito la sua conoscenza della piattaforma Mastodon che supporta il network sociale etico.

Gubitosa ha sperimentato vari software con l’esigenza di praticare una non collaborazione con strutture di potere pericolose e invece, al contrario, propone un network con una funzione di contenuti condivisi, con un patto sociale riconosciuto e accettato da tutti i membri del network. Nello spirito della nonviolenza gandhiana, se il fine è la solidarietà internazionale, la forza della verità, l’energia dell’amore, non è possibile sostenere aziende e oligopoli che propugnano i nazionalismi, i sovranismi, i fascismi, i razzismi come esempio la campagna Brexit.

Le consuete piattaforme contribuiscono a un sistema aziendale con concentrazione di potere di controllo sociale. Un dato importante è che nella campagna Brexit è stato investito 1 miliardo di dollari per influenzare - tramite i social network - milioni di utenti, conoscendone i dati personali e gli orientamenti. "Noi - dice Carlo gubitosa - con Mastodon cerchiamo di intaccare questo sistema con poche risorse, a costi quasi nulli, con conoscenze valide e alte, con contenuti di qualità e con motivazioni etiche molto forti e di spessore". E aggiunge: "La piattaforma Mastodon vive con la funzionalità di un universo di reti federate, dove ogni comunità si attribuisce le proprie regole. Noi creiamo una comunità con basi solide e in interazione con molteplici istanze, ossia nodi, che possono escludere dalla loro rete le comunità xenofobe, fasciste, razziste, sovraniste, tramite principi e ideali antitetici. Mastodon è una comunità che si autodetermina".

Mastodon è il software di base del progetto www.sociale.network

Sociale.network è una piattaforma etica, filosofica e politica, collegata - grazie a Mastodon - a diverse reti che si federano tra loro sui valori, i principi, gli ideali della tolleranza, della cooperazione, della solidarietà, della pace con gli altri Paesi con un patto sociale già assimilato a livello comunitario e storico.

Lo scontro per esempio tra fascisti e antifascisti, tra nonviolenti e guerrafondai in Facebook in realtà è posto in un sistema e in una struttura in cui questo scontro, questa diatriba costante, risulta funzionale a un modello affaristico e a un sistema di business. 

Quindi Mastodon è antitetico a Facebook. 

"Per questo motivo - dice Gubitosa - con Mastodon ci spostiamo su una piattaforma etica per sostenere un modello di ideali e principi positivi e condivisi e soprattutto è un paradigma alternativo e antitetico: è importante consegnare al futuro un ecosistema informativo non condizionato da colossi informatici".

Mastodon è un universo federato di reti (Fe-diverso) su Internet. Vi comunicano nodi (istanze) federati, tramite un protocollo che permette ai vari nodi di comunicare, in una comunità culturale, con profondità di relazioni, tramite diverse reti sociali con qualità di contenuti e di valori condivisi.

Articoli correlati

  • Il 20 maggio i lavoratori e le realtà sociali di tutta l’Italia scioperano per dire NO alla guerra
    Pace
    Affollata assemblea preparativa a Roma

    Il 20 maggio i lavoratori e le realtà sociali di tutta l’Italia scioperano per dire NO alla guerra

    “Il padronato vuole comprarci col bonus governativo di €200? Se li metta in quel posto”, ha tuonato un rappresentante sindacale. “Noi, il 20, scioperiamo contro la sua guerra che causa inflazione, aumento di prezzi, cassa integrazione nelle industrie vulnerabili, tagli alla sanità e ai servizi".
    8 maggio 2022 - Patrick Boylan
  • Cosa ha fatto PeaceLink nel 2021
    Editoriale
    Il nostro impegno dalla A alla Z

    Cosa ha fatto PeaceLink nel 2021

    Dizionario delle azioni e delle campagne di informazione portate avanti da gennaio a dicembre. Decine di iniziative che hanno portato all'attenzione dell'opinione pubblica le tematiche importanti e scottanti del nostro tempo. Per combattere il male dell'indifferenza.
    20 dicembre 2021 - Associazione PeaceLink
  • PeaceLink oggi al TG3 Puglia
    Taranto Sociale
    Sulla vicenda ILVA

    PeaceLink oggi al TG3 Puglia

    Al centro una relazione di PeaceLink sui picchi di benzene nel quartiere Tamburi e la richiesta al ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani di non concedere ad Acciaierie d'Italia ritmi di sfornamento più veloci per il carbon coke nello stabilimento siderurgico si Taranto.
    21 dicembre 2021
  • PeaceLink compie 30 anni
    PeaceLink
    Le tappe fondamentali della telematica per la pace in un webinar

    PeaceLink compie 30 anni

    Dai primi esperimenti di condivisione orizzontale dell'informazione all'inizio degli anni Novanta alla promozione di un approccio critico ai social network commerciali. L'idea di base del 1991 fu quella di collegare i computer tagliando i costi della comunicazione e favorendo la partecipazione.
    9 dicembre 2021 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)