Sociale

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

  • Il tessitore dei diritti umani
    Iqbal Masih, tredici anni, è stato ucciso a Lahore il 16 aprile 1995

    Il tessitore dei diritti umani

    Iqbal Masih era colpevole: colpevole per essersi ribellato in Pakistan alla mafia dei tappeti, allo sfruttamento minorile ed aver istigato altre persone a seguire il suo esempio. A questa pagina web è allegato un fumetto su Iqbal Masih da diffondere nelle scuole realizzato da World's Children's Prize Foundation e tradotto in italiano da PeaceLink.
    3 marzo 2018 - Giacomo Alessandroni
  • Omero e le ragioni dei vinti

    La pace, il lato femminile dell'Iliade

    Nonostante l'Iliade possa apparire come un "monumento alla guerra", ha al suo interno un desiderio di pace espresso dalle donne
    Alessandro Baricco
  • Le donne, acqua nel deserto. Come le mimose...
    Recensione al nuovo libro di Ketty Carraffa:

    Le donne, acqua nel deserto. Come le mimose...

    Quattro storie dedicate alle vittime di ogni forma di violenza
    31 luglio 2015 - Laura Tussi
  • COORDINAMENTO DONNE per la PACE - Presentazione Libri

    COORDINAMENTO DONNE per la PACE - Presentazione Libri

    Vi presenteremo i libri e Vi mostreremo i nostri manufatti e, attraverso la loro vendita, sosterremo le associazioni che intervengono nei campi profughi in Siria
    18 giugno 2014 - Laura Tussi
Comunicato stampa

INTRECCI, Le reti della con-divisione per un progressivo affrancamento dalla violenza

Un progetto innovativo per le donne che intendono allontanarsi dalla violenza e dal maltrattamento
Lella Menzio (Presidente Telefono Rosa - Torino)

Il Telefono Rosa di Torino ha attivato un progetto dedicato a tutte le
donne che intendono contrastare le realtà di violenza, maltrattamento o
disagio che caratterizzano la loro vita. nPer una donna che intende
allontanarsi da situazioni di violenza o di maltrattamento, è
importante
sapere come provare a costruire un percorso verso l'autonomia e
l'affrancamento, facendo chiarezza sugli obiettivi da perseguire e sui
modi
per raggiungerli e per conservarli con efficacia duratura, dentro e
fuori
di sé.
Per questi motivi, l'Associazione Volontarie del Telefono Rosa, con il
sostegno della Compagnia di San Paolo che ha stanziato un contributo di
50
mila euro a favore del progetto "Intrecci", ha reso operativo uno
sportello
sociale, aperto tutti i mercoledì dalle ore 15 alle ore 18.30, per
confrontarsi, per condividere concrete strategie di contrasto ai
disagi, ai
bisogni, alle urgenze o alle emergenze.
Durante la fase di accoglienza saranno chiarite le necessità delle
partecipanti e, di conseguenza, tracciato il primo progetto di azione,
anche tramite l'accompagnamento ai servizi socio-assistenziali
territoriali, con la partecipazione agli incontri dello sportello di
orientamento al lavoro, necessità prioritaria per chi vuole realizzare
una
base concreta di autonomia. Sarà invece possibile tracciare precise
strategie di azione con la partecipazione a specifici percorsi di
gruppo,
coordinati da due facilitatrici del Telefono Rosa di Torino.
I gruppi prevedono un ciclo di cinque incontri, con cadenza
settimanale, di
due ore ciascuno: il giovedì (dalle ore 10 alle 12) oppure il venerdì
(dalle ore 14 alle 16).
Un progetto necessario ad individuare aspirazioni, punti di vista,
talenti
e confini soggettivi. Per un definitivo allontanamento dalla violenza.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)