Comunicato stampa

INTRECCI, Le reti della con-divisione per un progressivo affrancamento dalla violenza

Un progetto innovativo per le donne che intendono allontanarsi dalla violenza e dal maltrattamento
Lella Menzio (Presidente Telefono Rosa - Torino)

Il Telefono Rosa di Torino ha attivato un progetto dedicato a tutte le
donne che intendono contrastare le realtà di violenza, maltrattamento o
disagio che caratterizzano la loro vita. nPer una donna che intende
allontanarsi da situazioni di violenza o di maltrattamento, è
importante
sapere come provare a costruire un percorso verso l'autonomia e
l'affrancamento, facendo chiarezza sugli obiettivi da perseguire e sui
modi
per raggiungerli e per conservarli con efficacia duratura, dentro e
fuori
di sé.
Per questi motivi, l'Associazione Volontarie del Telefono Rosa, con il
sostegno della Compagnia di San Paolo che ha stanziato un contributo di
50
mila euro a favore del progetto "Intrecci", ha reso operativo uno
sportello
sociale, aperto tutti i mercoledì dalle ore 15 alle ore 18.30, per
confrontarsi, per condividere concrete strategie di contrasto ai
disagi, ai
bisogni, alle urgenze o alle emergenze.
Durante la fase di accoglienza saranno chiarite le necessità delle
partecipanti e, di conseguenza, tracciato il primo progetto di azione,
anche tramite l'accompagnamento ai servizi socio-assistenziali
territoriali, con la partecipazione agli incontri dello sportello di
orientamento al lavoro, necessità prioritaria per chi vuole realizzare
una
base concreta di autonomia. Sarà invece possibile tracciare precise
strategie di azione con la partecipazione a specifici percorsi di
gruppo,
coordinati da due facilitatrici del Telefono Rosa di Torino.
I gruppi prevedono un ciclo di cinque incontri, con cadenza
settimanale, di
due ore ciascuno: il giovedì (dalle ore 10 alle 12) oppure il venerdì
(dalle ore 14 alle 16).
Un progetto necessario ad individuare aspirazioni, punti di vista,
talenti
e confini soggettivi. Per un definitivo allontanamento dalla violenza.

Articoli correlati

  • Basta! Anche io ora dico la mia
    Sociale
    Sul programma televisivo Forum

    Basta! Anche io ora dico la mia

    Violenze maschili contro le donne, patriarcato, femminicidi anche in vita: la testimonianza di Ilaria Di Roberto – scrittrice, artista, attivista femminista radicale, vittima di violenza e cyber bullismo – dopo le parole di Barbara Palombelli.
    19 settembre 2021 - Alessio Di Florio
  • Tiziana rinasce!
    Sociale
    Alla mia amica Tiziana

    Tiziana rinasce!

    La violenza: un dramma che si consuma per molte, troppe donne in Italia e nel mondo
    27 giugno 2021 - Laura Tussi
  • «Quanto subisco rispecchia il concetto di femminicidio in vita»
    Sociale
    Ilaria Di Roberto: «non siamo un sesso debole, siamo sopravvissute».

    «Quanto subisco rispecchia il concetto di femminicidio in vita»

    La denuncia pubblica di quanto subisce da anni e dell’ultima molestia subita l’11 giugno e un drammatico appello, «ho bisogno di essere creduta e di aiuto».
    17 giugno 2021 - Alessio Di Florio
  • Stop all'odio generalizzato verso le donne sui social
    Sociale
    Petizione indirizzata alla Ministra per le Politiche Giovanili Fabiana Dadone

    Stop all'odio generalizzato verso le donne sui social

    Mobilitazione contro il proliferare di pagine e gruppi che inneggiano lo stupro, alimentano l'odio, incoraggiano le molestie verbali, sessuali e quelle espletate nella rete come il revenge porn e il cyberbullismo. E' stata lanciata dal Movimento Contro Ogni Violenza sulle Donne APS.
    20 marzo 2021
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)