L’8 agosto di 20 anni fa l’Italia scoprì di essere diventata “l’America” per gli albanesi.

20 anni dopo il primo sbarco, lo sciopero degli immigrati

L'ennesima esosa richiesta di un "caporale" ha portato sudanesi, africani francofoni, magrebini e ganesi a sospendere la raccolta di angurie e pomodori, a chiedere maggiori diritti e anche più controlli da parte delle forze dell'ordine
10 agosto 2011
Teresa Manuzzi

Nel periodo della raccolta dei pomodori, il lavoro degli immigrati è indispensabile L’8 agosto di 20 anni fa l’Italia scoprì di essere diventata “l’America” per gli albanesi.  Migliaia di persone riempivano sino all’inverosimile la nave “Vlora“, partita da Durazzo. Alle 6 del mattino la “Vlora”  arrivò nelle acque del porto di Bari e attraccò anche nei servizi dei TG e sulle pagine dei giornali. L’Italia, 20 mila persone su una sola nave mercantile che volevano venire proprio nello stivale, non le aveva mai viste.

Forse non è un caso che proprio oggi, 20 anni dopo quello sbarco, si tiene, sempre in terra di Puglia, nel leccese, il primo tavolo tecnico in cui Sindacati, Provincia, Regione e Coldiretti si sono riuniti in seguito al primo sciopero dei braccianti immigrati che lavorano nella campagne di Nardò (Le) ...

                                                                                                         Prosegui la lettura su "Il Journal"

Articoli correlati

  • Bye Amazon
    Economia
    Un modo insolito per festeggiare i diritti dei lavoratori

    Bye Amazon

    Vale la pena abbandonare un posto di lavoro pagato un milione di dollari? In certe occasioni, pare proprio di sì!
    7 maggio 2020 - Tim Bray
  • Il Primo Maggio e le nuove frontiere del lavoro
    Editoriale
    Nuove forme lavorative e nuovi modelli possono essere applicati

    Il Primo Maggio e le nuove frontiere del lavoro

    Una sfida che si presenta all’umanità è la riconversione ecologica dei modelli di sviluppo e lavorativi e del sistema di sostenibilità globale per uno sviluppo umano che tenga in considerazione fondamentalmente il bene comune
    29 aprile 2020 - Laura Tussi e Fabrizio Cracolici
  • Varese: progetto di assistenza sanitaria per immigrati
    Migranti
    L’ambulatorio è nato dall'impegno di un gruppo di volontari

    Varese: progetto di assistenza sanitaria per immigrati

    Sanità di Frontiera (SDF) è frutto di un' iniziativa autonoma di un  gruppo di volontari che, quando nel 2009 fu definito il "reato di clandestinità", immediatamente sorse dal nulla, sull'onda del forte sdegno provocato da questa aberrazione giuridica
    25 febbraio 2020 - Sanità di Frontiera
  • È ora della flessibilità radicale
    Sociale
    La settimana lavorativa di quattro giorni

    È ora della flessibilità radicale

    Sono in molti a sognare la settimana lavorativa di quattro giorni, lo dimostrano le reazioni alla falsa notizia che arriva dalla Finlandia. Per cominciare sarebbero già d’aiuto orari di lavoro meno rigidi
    13 gennaio 2020 - Carla Baum
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)