Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Comunicato stampa

Ilva può fermare la cokeria senza distruggerla, lo dicono le BREF

Riteniamo che l'Ilva si attenga alle BREF e che quindi fermi le batterie senza distruggerle. Altamarea pertanto chiede un fermo praticabile e tecnicamente previsto dalla documentazione tecnico-scientifica di riferimento
28 maggio 2010
Altamarea (Coordinamento di cittadini e associazioni)

L'Ilva ha dichiarato che un fermo tecnico della cokeria porterebbe alla distruzione della cokeria stessa.

E' molto facile smentire questa dichiarazione dell'azienda. Ilva di Taranto

Infatti nel 2009 l'Ilva ha fermato diverse batterie della cokeria. Inoltre le BREF (Best Practice Reference Document) per la cokeria prevedono esplicitamente fermate delle batterie. Sono fermate di una settimana per manutenzione. Riteniamo che l'Ilva si attenga alle BREF e che quindi fermi le batterie senza distruggerle.

Altamarea pertanto chiede un fermo praticabile e tecnicamente previsto dalla documentazione tecnico-scientifica di riferimento.
Quanto alla scorta di carbon coke che l'Ilva dichiara "insufficiente" per una settimana di fermo tecnico, osserviamo che nel 2009 verie batterie sono rimaste ferme e che se avessero prodotto ora ci sarebbe la scorta necessaria. E' tecnicamente fattibile ed è solo un problema di volontà aziendale.
Se l'Ilva non ha nulla da nascontere e se ha diminuito (come dice) le emissioni di benzoapirene del 50% non può che mettersi alla prova per comprovare pubblicamente la fondatezza delle proprie affermazioni.
Chiediamo la "prova della verità" fermando la cokeria per una settimana. In tal modo si può verificare se il valore del benzo(a)pirene nel quartiere Tamburi si abbassa o no.

Articoli correlati

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)