Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

In questo acciaio c'è poca innovazione. Il caso Riva non è solo giudiziario

Il giornalista de Il sole 24 ore, Paolo Bricco, sottolinea un aspetto poco noto della vicenda ILVA, la mancanza di investimenti in ricerca e innovazione.
10 marzo 2013
Fulvia Gravame
Fonte: Il sole 24 ore Paolo Bricco - 10 marzo 2013

L'Italia industriale ha un duplice problema: l'ILVA
Perché il problema è duplice?
In primo luogo, l'ILVA ha un serio problema giudiziario, ambientale ed industriale.
In secondo luogo, è un problema perché la famiglia Riva ha adottato una strategia aziendale mirata ad un costante downgrading: in sostanza, ha scelto di posizionarsi verso il basso, guadagnando un po' meno, ma investendo molto meno. Questo è quanto è accaduto negli ultimi quindici anni.
Di conseguenza, la voce R&S, Ricerca & Sviluppo, è pari a zero da molti anni.
Al contrario, in Germania, Francia e in altri Paesi i grossi gruppi industriali hanno investito.
Questo dato non può essere sottovaluto per il futuro dell'azienda.
I Riva si sono detti disponibili ad aprire il capitale sociale ad altri investitori che però dovranno tenerne conto.
I futuri investitori non potranno che ripartire dall'esigenza di fare investimenti significativi.
Si deve notare che, di solito, l'investimento in R&S ha un effetto positivo sul territorio circostante e che si trasformerebbe in un'opportunità per la provincia tarantina, a differenza di quanto è accaduto finora.

Note: http://www.ilsole24ore.com/art/impresa-e-territori/2013-03-07/lilva-mette-sicurezza-parchi-064120.shtml?video&uuid=AbmnBfbH&mccorr=AbEiRZbH
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)